Rifiuti, si apre uno spiraglio

da | Mar 7, 2020 | Cronaca

Nella desolante situazione del problema dello smaltimento dei rifiuti a Napoli e provincia si apre all’improvviso uno spiraglio. È accaduto nei giorni scorsi, con la posa della prima pietra (simbolica) dell’impianto di compostaggio di Pomigliano d’Arco, che avrà una potenzialità di smaltimento di 24 mila tonnellate di rifiuto umido annua. Una goccia nel mare dei rifiuti, ma un primo passo che apre il cuore alla speranza.
Nel giorno dell’avvio dei lavori il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca ha auspicato che la costruzione del sito “si concluda – ha detto – nel giro di un anno”. L’impianto è il primo della lista di 15 decisi dalla Regione Campania per rendere la regione autonoma nello smaltimento del rifiuto umido e costerà 8,5 milioni di euro, finanziati dall’ente di Santa Lucia nell’ambito dei 220 milioni stanziati in totale per il piano. La capacità di smaltimento corrisponde ai rifiuti prodotti da centomila abitanti.


L’impianto smaltirà 18mila tonnellate di rifiuti di cucine e mense e seimila tonnellate di rifiuti provenienti dalla manutenzione del verde, mentre non sarà previsto il trattamento di altre tipologie di rifiuto quali fanghi o altri rifiuti biodegradabili. Al termine del ciclo l’impianto produrrà compost.
Il sito di compostaggio sorgerà in un’area di proprietà del Comune di Pomigliano con destinazione urbanistica compatibile ad una installazione impiantistica e intorno non ha case isolate a meno di 200 metri. L’impianto viene costruito da oggi vicino a diverse strade a scorrimento veloce come la Strada Provinciale Pomigliano-Acerra e lo svincolo sull’asse mediano che consente di raggiungere l’impianto non transitando per il centro abitato. L’impianto sorge nell’area di un comune virtuoso, appunto Pomigliano che è tra i più avanzati nella provincia di Napoli visto che ha raggiunto il 70 per cento di differenziata. Attualmente il Comune di Pomigliano d’Arco sta smaltendo i rifiuti biodegradabili in Veneto con un costo di 160 euro a tonnellata, un costo che si avvia a salire a 200 euro a tonnellata per un costo annuale di smaltimento di 1,4 milioni di euro. Quando l’impianto entrerà in funzione la spesa del Comune sarà di 83,7 euro a tonnellata con un risparmio di oltre 800mila l’anno a cui si dovrà sommare il contributo ambientale che sarà versato al Comune ospitante.
In totale in Campania il piano regionale prevede nel 2020 una produzione di annua di rifiuti biodegradabili raccolti pari a circa 745 mila tonnellate l’anno e in questo momento tra impiantistica pubblica e privata la potenzialità di smaltimento in Regione è di 278 mila tonnellate l’anno.
L’altro impianto di compostaggio che sarà avviato quest’anno sarà quello di Teora in provincia di Avelllino. I lavori i lavori riguardano l’ampliamento di un impianto già esistente e che verrà portato a trattare 30.000 tonnellate di rifiuto umido l’anno. I due impianti di Pomigliano e di Teora sono quelli più avanzati nelle procedure e non hanno bisogno di una Valutazione di Impatto Ambientale: entrambi i siti sono quindi alla fase di verifica del progetto definitivo che porta poi al progetto esecutivo e al bando della gara che, senza contare possibili ricorsi all’esito della gara stessa, dovrebbe essere assegnata per la fine di quest’anno e dare il via al cantiere.
Sono tre, invece, gli impianti la cui costruzione, prevedono in Regione Campania, partirà sempre nel 2020. Si tratta dell’impianto di Napoli Est, nel quartiere partenopeo di Ponticelli; di quello di Battipaglia, in provincia di Salerno; quello di Tufino, dove verrà trasformato in struttura per il compostaggio lo stir attualmente esistente. Gli impianti previsti, spiegano i tecnici della Regione, prevedono un tempo di costruzione di circa un anno, perché la maggior parte è prefabbricata con linee di impianti che devono essere solo montate e poca parte di edilizia.

San Giovanni a Teduccio, inaugurato un nuovo hub vaccinale

San Giovanni a Teduccio, inaugurato un nuovo hub vaccinale

La campagna vaccinale per la fascia di età 5 – 11 anni continua presso gli Istituti Comprensivi della Città di Napoli. Ieri, alla presenza del Vicesindaco con delega all’istruzione Maria Filippone, della Preside Teresa Sasso e dei Docenti delll’Istituto Sarria – Monti...

Trenitalia, arriva in Campania il il Frecciargento duplex

Trenitalia, arriva in Campania il il Frecciargento duplex

Arriva in Campania il Frecciargento duplex: due Frecciargento accoppiati in un unico treno, per un totale di 14 carrozze e circa 700 posti offerti a bordo. Si tratta di una prima assoluta per i Frecciargento: la composizione doppia di fatto moltiplica l’offerta di...

Caivano, accoltellamento nell’autolavaggio: arrestato 29enne

Caivano, accoltellamento nell’autolavaggio: arrestato 29enne

A Caivano i Carabinieri della locale tenenza insieme ai militari della sezione operativa della compagnia di Casoria hanno arrestato per tentato omicidio un 29enne incensurato del posto. Ieri pomeriggio un 53enne di origine pakistana è giunto presso l’ospedale di...

Anm, più del 25% di autisti assenti per Covid: corse ridotte

Anm, più del 25% di autisti assenti per Covid: corse ridotte

“La situazione emergenziale conseguenza della quarta ondata della pandemia di Covid in atto sta condizionando pesantemente anche il servizio di trasporto di superficie, a causa dell’incremento vertiginoso degli eventi di malattia tra gli autisti in gran parte...

Napoli, vendeva mascherine di provenienza ignota: sanzionato

Napoli, vendeva mascherine di provenienza ignota: sanzionato

Gli agenti del Reparto di Polizia Investigativa Centrale della  Polizia Locale di Napoli durante l'attività di controllo del territorio per la  prevenzione,  hanno sorpreso un soggetto della provincia di Salerno che in via Galileo Ferraris stava vendendo circa  4000...

Addio a Hugo Maradona, fratello di Diego: aveva 52 anni

Addio a Hugo Maradona, fratello di Diego: aveva 52 anni

È deceduto questa mattina, a poco più di un anno dalla morte di Diego Armando Maradona, avvenuta il 25 novembre 2020 a Tigre, in Argentina, anche Hugo Maradona, suo fratello. Il decesso è avvenuto per un arresto cardiaco Hugo Maradona, 52 anni, è deceduto nella sua...

Natale all’Edenlandia con Babbo Natale e i suoi aiutanti

Natale all’Edenlandia con Babbo Natale e i suoi aiutanti

Oggi, domani, il 25 e 26 dicembre,  il grande parco cittadino resterà aperto con ingresso gratuito, per un divertimento senza prezzo. Babbo Natale con i suoi aiutanti, aspetta ancora i più piccoli nella sua casetta, per la consegna della letterina e per poter scattare...

Murale di Siani, avviati i lavori. Sarà ridisegnato

Murale di Siani, avviati i lavori. Sarà ridisegnato

Sono cominciati i lavori di recupero del murale dedicato a Giancarlo Siani che si trova in via Romaniello, la strada alle spalle di piazza Leonardo al Vomero dove il giornalista del Mattino fu ucciso nel 1985. Il murale fu inaugurato nel 2016, ma in tutti questi anni...

Per un tubo rotto, 32 aule chiuse

Per un tubo rotto, 32 aule chiuse

Ancora disagi per alunni (e genitori) dopo l’allagamento al liceo Sannazaro Continuano i disagi per gli studenti (e famiglie) del prestigioso Liceo Sannazaro di via Puccini, al Vomero, dopo la rottura di una conduttura idrica del secondo piano avvenuta presumibilmente...

Il diritto al Natale dei figli di separati

Il diritto al Natale dei figli di separati

di Cinzia Rosaria Baldi * I genitori dovrebbero mettere da parte i loro problemi e regalare feste serene alla prole Il Natale è il periodo più atteso dell’anno, luci, addobbi colorati, la corsa ai regali trasmettono allegria, ma anche emozioni diverse. In particolare...

Santobono, salvati due bambini intossicati dai fumi di un camino

Santobono, salvati due bambini intossicati dai fumi di un camino

Due fratellini, di un anno e di 4 anni, residenti a Buonabitacolo, in provincia di Salerno, sono stati assistiti presso il centro di Medicina iperbarica dell’Ospedale Santobono, diretto dal dottor Rosario Marco Infascelli. I piccoli sono arrivati nella notte...

EDITORIALE

L’arte di evadere le regole

di Alessandro Migliaccio

Quando nel 2010 ho pubblicato il mio secondo libro (anche se il primo era solo una raccolta di poesie giovanili) intitolato “Paradossopoli. Napoli e l’arte di evadere le regole”, nutrivo una ferma speranza che qualcosa sarebbe cambiato. Che i napoletani avrebbero, prima o poi, avuto uno sbalzo di dignità e che si sarebbero in qualche modo presi una rivincita nei confronti di quanti, troppo facilmente, puntano il dito contro di loro.

continua a leggere…

Calcio Femminile, Napoli-Sassuolo 0-1 intervista di mister Pistolesi

Fallo di mano di Chiellini ma per Sky non è niente

Troisi: Penso in Napoletano, sogno in Napoletano

Seguici su Facebook

Facebook Pagelike Widget
badando a te