Ristoranti cinesi chiusi per protesta “contro la mala informazione”

da | Feb 29, 2020 | Cronaca

Ristoranti e negozi cinesi chiusi già da un paio di giorni, e  fino al 15 marzo, a Napoli, ma non perché si siano imposti un’autoquarantena bensì per protesta. Causa psicosi Coronavirus,  infatti,  da varie settimane  l’afflusso dei clienti è crollato. Nessuno più va a gustare il sushi tanto alla moda; nessuno più entra a curiosare nei supermarket delle meraviglie… E dunque la decisione della protesta, che è una “prima”  forma di ribellione contro la cattiva informazione.

 I cartelloni affissi sulle serrande abbassate  parlano chiaro: “Questo esercizio rimarrà chiuso affinchè si possano trovare altre forme cautelative per la mala informazione che in questi tempi aggredisce i ristoranti giapponesi”.

Alla protesta hanno aderito almeno una trentina dei  titolari dei (circa cento) esercizi cinesi e “japanese restaurant “ napoletani – che pure sono gestiti dai cinesi e hanno un  menu in parte cinese . Finora gli imprenditori lavoravano ciascuno per proprio conto, ma l’inedita preoccupante situazione che si è determinata impone la necessità di contatti e dunque un avvicinamento. “Secondo me, li smuove  anche un sentimento patriottico”, dichiara Monica Amicone, consulente digitale del titolare di tre locali storici (Sapporo, Neko, Honshu) della nostra città , la quale ci aiuta a meglio comprendere la situazione.  “Credo che abbiano avuto disposizioni  proprio dalla Cina: Adesso basta, andate in protesta”, sostiene la Amicone.   E’ dalla Cina che presumibilmente arrivano i finanziamenti per alcuni degli imprenditori. Le difficoltà spingono a ricompattarsi, nella ricerca di una soluzione…   Ma non solo.  “Uno dei miei clienti “, aggiunge la donna, “mi ha detto: Vogliamo essere vicini alla nostra patria”.

 La crisi è forte e non meno brucia la caccia all’untore. Proprio in queste settimane era prevista l’apertura di un altro ristorante cinese in piazza Fuga, al Vomero, ma probabilmente l’inaugurazione sarà rimandata. Il Coronavirus sta facendo cambiare l’economia ed anche i costumi, le mode.

Vomero, ruba in un negozio di abbigliamento: arrestata

Vomero, ruba in un negozio di abbigliamento: arrestata

Ieri pomeriggio gli agenti del Commissariato Vomero, durante il servizio di controllo del territorio, nel transitare in via Alessandro Scarlatti, sono stati avvicinati da un addetto alla vigilanza di un negozio di abbigliamento il quale ha raccontato che, poco prima,...

Disabilità, la sala blu di Napoli Centrale compie dieci anni

Disabilità, la sala blu di Napoli Centrale compie dieci anni

Dieci anni trascorsi mettendo al centro le storie, i volti, le esperienze e i bisogni delle persone a ridotta mobilità e con disabilità. L'impegno del Gruppo FS su questo fronte si è concretizzato anche grazie alle Sale Blu di Rete Ferroviaria Italiana, un servizio di...

Napoli, rimossi 65 paletti abusivi

Napoli, rimossi 65 paletti abusivi

Agenti della polizia locale dell’unità di San Lorenzo, coadiuvati dagli operai della Napoli Servizi, sono intervenuti in vico grotta della Marra, a due passi dalla Curia di Napoli, rimuovendo 65 paletti installati abusivamente da ignoti sul suolo pubblico. “Il nostro...

“Reggimento Immortale” in Italia, domani la marcia on line

“Reggimento Immortale” in Italia, domani la marcia on line

Nelle difficili condizioni della Pandemia Globale, la processione "Reggimento Immortale" in Italia è stata organizzata in un formato online. I coordinatori dei Reggimenti Immortali delle 16 città italiane di Roma, Milano, Napoli, Bari, Genova, Verona, Bologna, Udine,...

Pozzuoli, pornografia minorile: arrestato 27enne

Pozzuoli, pornografia minorile: arrestato 27enne

I militari della Stazione Carabinieri di Monteruscello, in esito a una perquisizione delegata dalla Procura della Repubblica del Tribunale di Palermo a seguito di una denuncia sporta dai genitori di un minore presso la Stazione di Palermo Borgo Nuovo, hanno tratto in...

Napoli, piazza Amedeo: tenta una rapina. Fermato

Napoli, piazza Amedeo: tenta una rapina. Fermato

Martedì scorso gli agenti del Commissariato San Ferdinando, su disposizione della Centrale Operativa, sono intervenuti all’interno della stazione metropolitana di piazza Amedeo per la segnalazione di una tentata rapina commessa da un uomo armato di un coccio di...

EDITORIALE

L’arte di evadere le regole

di Alessandro Migliaccio

Quando nel 2010 ho pubblicato il mio secondo libro (anche se il primo era solo una raccolta di poesie giovanili) intitolato “Paradossopoli. Napoli e l’arte di evadere le regole”, nutrivo una ferma speranza che qualcosa sarebbe cambiato. Che i napoletani avrebbero, prima o poi, avuto uno sbalzo di dignità e che si sarebbero in qualche modo presi una rivincita nei confronti di quanti, troppo facilmente, puntano il dito contro di loro.

continua a leggere…

Calcio Femminile, Napoli-Sassuolo 0-1 intervista di mister Pistolesi

Fallo di mano di Chiellini ma per Sky non è niente

Troisi: Penso in Napoletano, sogno in Napoletano

Seguici su Facebook

Facebook Pagelike Widget
badando a te