Napoli – Torino: 2-1 Manolas e Di Lorenzo a segno contro i granata

da | Feb 29, 2020 | Calcio Napoli

Napoli – Torino finisce 2 a 1, gli azzurri a segno con Manolas e Di Lorenzo, l’italiano dedica il gol alla moglie in dolce attesa presente allo stadio.

Partenza sprint del Toro che nei primi 2 minuti aggredisce il Napoli e crea subito un pericolo verso la porta difesa da Ospina, sul traversone di Ansaldi, Ospine incerto nell’occasione esce e tenta la presa, la palla gli scappa e finisce a De Silvestri che calcia in porta dove si oppongono i difensori partenopei. Dopo il pericolo creato dal laterale granata, gli azzurri prendono il comando del match con palleggio e tanto possesso palla che caratterizzano i restanti minuti del primo tempo. Al minuto 19 il Napoli trova il vantaggio con Manolas, il greco si fionda in area e riceve un perfetto cross di Insigne da calcio di punizione, colpo di testa dal limite dell’area piccola e nienta da fare per l’incolpevole Sirigu che può solo raccogliere la palla dalla rete. Dopo il vantaggio i ragazzi di Gattuso continuano con il palleggio e la partita prende i ritmi blandi di un allenamento, ma il toro in seria difficoltĂ  nel gestire il possesso palla, tenta solo di ripartire in contropiede trovando sempre l’ottima organizzazione difensiva partenopea. Il primo tempo termina con il Napoli che trova occasioni gol appena accellera, ma sotto porta si fa fatica a trovare il colpo per raddoppiare.

Inizia il secondo tempo, il toro come nella prima frazione di gioco, inizia con piĂą veemenza ma purtroppo per i granata dura poco, gli azzurri dopo pochi minuti concessi alla squadra di Longo, riprendono il comando del match. Poche occasioni in questo secondo tempo, la partita viene giocata su ritmi blandi, il toro non riesce a creare grattacapi alla squadra di Gattuso che controlla e prova, senza tanta convinzione, a trovare il gol del raddoppio. Dopo solo 8 minuti dall’ingresso di Dries Ciro Mertens, giocatore ormai fondamentale per gli azzurri, il belga premia il taglio di Di Lorenzo e con un passaggio dalla posizione in cui spesso opera Insigne, pesca alla perfezione il numero 22 che anticipa Rincon e batte Sirigu per il 2 a 0, dedica alla moglie in dolce attesa per il terzino del Napoli. La partita scorre verso la fine senza alcuna emozione. Nel primo minuti di recupero con gli azzurri ormai giĂ  con la testa negli spogliatoi, il toro trova il gol del 2 a 1 con Edera che sfrutta un cross di Ansaldi. Al minuti 91 è 2 a 1 ma nonostante gli altri 3 di recupero rimasti il risultato non cambia.

Altro successo per gli azzurri che si mettono a sole 3 lunghezze dalla Roma quinta in classifica, i 40 punti chiesti dal mister sono vicini e si può iniziare a pensare ad un posto in Europa. Note positive della serata, il bel gesto della curva B che dedica lo striscione ai contagiati del coronavirus, “nelle tragedie non c’è rivalitĂ  uniti contro il Covid-19” con questa frase il popolo napoletano esprime la sua vicinanza alla gente colpita da questo virus, gesto che sottolinea ancora una volta il gran cuore dei partenopei.

EDITORIALE

L’arte di evadere le regole

di Alessandro Migliaccio

Quando nel 2010 ho pubblicato il mio secondo libro (anche se il primo era solo una raccolta di poesie giovanili) intitolato “Paradossopoli. Napoli e l’arte di evadere le regole”, nutrivo una ferma speranza che qualcosa sarebbe cambiato. Che i napoletani avrebbero, prima o poi, avuto uno sbalzo di dignità e che si sarebbero in qualche modo presi una rivincita nei confronti di quanti, troppo facilmente, puntano il dito contro di loro.

continua a leggere…

Fallo di mano di Chiellini ma per Sky non è niente

Troisi: Penso in Napoletano, sogno in Napoletano

Un pianoforte nella Stazione Centrale di Napoli

Seguici su Facebook

Facebook Pagelike Widget
badando a te