Il Toro ferito proverà a rialzarsi

da | Feb 28, 2020 | Calcio Napoli

Sembra Toro o vitellino? Gli azzurri di Gattuso sabato affronteranno un avversario inopinatamente finito ai margini della zona retrocessione, il Toro di mister Moreno Longo, ancora a secco di punti dopo l’avvicendamento con Walter Mazzarri. L’emergenza da Coronavirus ha stoppato il Toro, a riposo da quindici giorni, dalla sconfitta di San Siro con il Milan, in cui i granata apparvero particolarmente abulici. I piemontesi stanno vivendo una stagione particolare. Dopo l’ottimo girone di ritorno dello scorso torneo in cui il Toro era divenuto una compagine molto solida e la conquista, grazie al Milan, dei preliminari europei, la torcida della Maratona auspicava un torneo stile Atalanta o con una qualificazione in Europa League, senza concessioni altrui. Già da giugno son cominciati i mugugni verso Cairo, bravo a blindare i big Sirigu, Nkoulou, Izzo e Belotti, ma reo di non aver rinforzato l’organico in vista dello spareggio con il Wolverhampton. Con gli inglesi è arrivata veloce l’eliminazione e l’ambiente è piombato nella depressione, e nulla ha cambiato l’acquisto in extremis di Simone Verdi. Il giocatore ex partenopeo ha scontato le aspettative legate al costo del cartellino, ben venticinque milioni, ed è parso se possibile ancor più abulico dei tempi di Napoli. Tra vittorie illusorie e delusioni cocenti, il team di Mazzarri è parso ben presto inadeguato rispetto alle ambizioni dei tifosi. La situazione è precipitata con le sconfitte rovinose con Sassuolo, Atalanta e Lecce, che oltre a denotare la solita allergia al goal del Toro, hanno evidenziato un’insospettabile fragilità difensiva. Mister Longo appare orientato a continuare con la difesa a tre. In porta Sirigu, ex obiettivo dei partenopei protetto da Izzo sul centrodestra, Nkoulou al centro e il brasiliano Lyanco in ballottaggio con Bremer e Djidji. Sulle fasce De Silvestri ed Ansaldi, con Ola Aina in ballottaggio per la fascia mancina. Al centro Lukic e Rincon favoriti su Baselli. Dovrebbe mancare Berenguer, sulla trequarti potrebbero agire l’ex Simone Verdi e il prodotto del vivaio Edera a supporto del sogno di Giuntoli, il Gallo Belotti. Un Torino tatticamente simile a quello visto con Walter Mazzarri, si spera anche nei problemi. Il Napoli dovrà comunque fare una prestazione di livello per sfatare un piccolo tabù, visti gli ultimi due pareggi interni con i torinesi. Due a due nel 2018, subito dopo la maledetta trasferta di Firenze, a sancire definitivamente la perdita dello scudetto e zero a zero nel torneo scorso.

Due vittorie per l’Europa che conta

Due vittorie per l’Europa che conta

Il lavoro di Gattuso, nonostante difficoltà e critiche, ha aperto il ciclo del Napoli che verrà C’è un proverbio napoletano che recita testualmente “Chi fraveca e sfraveca nun perde maie tiempo”. Cioè, chi costruisce e poi si trova a dover abbattere quello costruito,...

Il Napoli strapazza l’Udinese, al Maradona finisce 5-1

Il Napoli strapazza l’Udinese, al Maradona finisce 5-1

Il Napoli strapazza l'Udinese, al Maradona finisce 5-1, azzurri al secondo posto in attesa delle sfide di domani. Il Napoli strapazza l'Udinese - Dopo essersi insediati in zona Champions, gli azzurri cercano di consolidare la posizione in classifica, Gattuso schiera...

Il Napoli doma il toro e aggancia la zona Champions

Il Napoli doma il toro e aggancia la zona Champions

Il Napoli doma il toro e aggancia la zona Champions, ottima prestazione degli azzurri che risolvono la pratica nei primi 15 minuti, poi in fase di gestione sfiorano il terzo gol in più di dieci occasioni. Il Napoli doma il toro, gli azzurri riescono a spuntarla con la...

Manita del Napoli, al Diego Armando Maradona finisce 5-2

Manita del Napoli, al Diego Armando Maradona finisce 5-2

Manita del Napoli, Lazio battuta 5-2, in gol Insigne, Politano, Insigne, Mertens e Osimhen, per gli ospiti in gol Immobile e Milinkovic Savic. Manita del Napoli - Il Napoli deve provarci a tutti i costi, davanti frenano un pò tutte tranne la Juventus, ma la Lazio è...

Napoli-Inter: Conte-Gattuso, una sfida nella sfida

Napoli-Inter: Conte-Gattuso, una sfida nella sfida

Notte di stelle a Fuorigrotta tra Napoli e Inter. E di paradossi strani per Conte e Gattuso i loro allenatori, dalle stelle alle stalle in due mesi. Tra i paradossi del calcio di questa stagione a dir poco strana c'è il fatto che l'uscita dell’inter dalla Champions...

Il Napoli riprende la marcia verso la Champions

Il Napoli riprende la marcia verso la Champions

Il Napoli riprende la marcia verso la Champions, sconfitta la Sampdoria grazie ai gol di Fabian Ruiz ed Osimhen nel finale. Il Napoli riprende la marcia verso la Champions League, dopo la prestazione di mercoledì contro la Juventus, dove per la squadra partenopea è...

Il Napoli molla i 3 punti all’Allianz Stadium

Il Napoli molla i 3 punti all’Allianz Stadium

Il Napoli molla i 3 punti all'Allianz Stadium, due dormite difensive regalano il doppio vantaggio ai bianconeri, nel finale accorcia su rigore Insigne ma non basta. Giallo allo stadium, dov'è finita la sala VAR? Allianz Stadium - In scena il tanto tormentato e...

Una panchina per tre

Una panchina per tre

Giorni di valutazioni, di contatti e di futuro. Il Napoli squadra è fermo, causa sosta Nazionale, il Napoli dirigenziale è attivo, molto attivo. Il primo nodo da sciogliere è quello dell’allenatore. Molti, troppi (alcuni davvero fantasiosi) i nomi venuti fuori in...

Questa volta benedette Nazionali!

Questa volta benedette Nazionali!

Sono tornati tutti gasati gli azzurri prestati alle rappresentative delle loro patrie Questa volta De Laurentiis e Gattuso non possono lamentarsi. Le altre volte lo hanno sempre fatto, soprattutto il presidente, e avevano le loro sacrosante ragioni. Ma ora...

Il Napoli è ora equilibrato

Il Napoli è ora equilibrato

Dopo le due vittorie in trasferta, servono conferme nelle ultime 11 partite Diversamente da De Laurentiis, Gattuso mi ha subito ispirato simpatia e, da allenatore, fiducia. Non solo per la Coppa Italia vinta ma per la brutta gatta da pelare che s’era preso succedendo...

Ma Gattuso era così scarso?

Ma Gattuso era così scarso?

Non è Rinus Michael’s, Cruyff o Fergusson ma è un tecnico completo ed affidabile Sembra proprio che il Napoli si sia svegliato dal letargo invernale con relative amnesie di gioco. L’arrivo ormai imminente della primavera preoccupava i tifosi soprattutto per il...

Ritorna Lozano, l’ultimo gioiello

Ritorna Lozano, l’ultimo gioiello

È pronto a ripartire ma la sua assenza, che è durata ormai più di un mese, è stranamente passata sotto silenzio rispetto a quelle di Osimhen e di Mertens. Eppure Hirving Lozano, al momento dell’infortunio, era il vero goleador del Napoli, il valore aggiunto di una...

EDITORIALE

L’arte di evadere le regole

di Alessandro Migliaccio

Quando nel 2010 ho pubblicato il mio secondo libro (anche se il primo era solo una raccolta di poesie giovanili) intitolato “Paradossopoli. Napoli e l’arte di evadere le regole”, nutrivo una ferma speranza che qualcosa sarebbe cambiato. Che i napoletani avrebbero, prima o poi, avuto uno sbalzo di dignità e che si sarebbero in qualche modo presi una rivincita nei confronti di quanti, troppo facilmente, puntano il dito contro di loro.

continua a leggere…

Calcio Femminile, Napoli-Sassuolo 0-1 intervista di mister Pistolesi

Fallo di mano di Chiellini ma per Sky non è niente

Troisi: Penso in Napoletano, sogno in Napoletano

Seguici su Facebook

Facebook Pagelike Widget
badando a te