Ed ora il Torino, per la conferma

da | Feb 27, 2020 | Calcio Napoli

Sembra che per alcuni “soloni” calcistici anche quando prestazione e risultato, seppur parziale, siano dalla sua parte, il Napoli non debba goderne appieno. Eppure non era semplice la partita contro il Barcellona. Non lo era per il valore intrinseco dell’avversario, capolista in Liga e che nel girone di qualificazione aveva schiantato Inter e Borussia Dortmund in casa e fuori vincendo tre volte e impattando con i tedeschi in trasferta; non lo era per il Napoli stesso alla continua ricerca di una continuità e di un equilibrio sin qui precari. Lo spirito di squadra mostrato dagli azzurri, il lavoro continuo e incessante del centrocampo, la solidità della coppia centrale Manolas-Maksimovic, la verve di Mertens e Insigne sono punti di partenza anzi, di ripartenza, importanti anche per il campionato. Legato ad un’idea di base, il 4-3-3, il Napoli visto contro il Barcellona s’è camaleonticamente trasformato in una squadra con diversi moduli e sistemi di gioco che è inutile star qui a elencare a tavolino. Difesa anche a 5 in certi momenti della gara, Demme che scende a costruire l’azione in mezzo ai difensori centrali nonostante le… inquietanti presenze di Messi e Griezmann, consentendo anche ai terzini di giocare più alti, senza contare che Fabian e Zielinski hanno provato a sdoppiarsi nella corsa e nel restare corti per stringere le linee di passaggio agli avversari e che Callejon e Insigne nel loro moto perpetuo scendevano molto per venire a prendere palla e provare a cercare la profondità ora per Mertens ora per la mina vagante Zielinski.


Per il bene del calcio italiano ho voglia di rimarcare, senza vergognarmene e senza essere Brera, di aver rivisto il vero calcio all’italiana, quello dei tempi di Rocco al Milan ed Helenio Herrera nell’ Inter, squadre dominatrici negli Anni 60’ in Europa e nel mondo. Un calcio vecchia maniera ma riproposto in versione moderna con grande corsa, movimento, attenzione e cuore. E molta sicurezza. Quella che ha irretito il Barcellona, reduce dal 5-0 contro l’Eibar, ma che non ha avuto la forza e il coraggio di mandare i suoi campioni all’assalto, come colti da una frustrazione insolita con un inusuale stitico palleggio orizzontale, diventato rabbioso e a tratti isterico dopo la gemma di Mertens. Un’ora per sognare poi il gol del pareggio di Griezmann, sull’unica indecisione della difesa, e resistenza e battaglia a campo aperto con una sola squadra, il Napoli, a cercare la vittoria nonostante fatica e poche energie. Certo, qualcosa è mancato nella ripresa quando il Barcellona ha alzato ritmo e velocità nel giro palla, ma la squadra anche nelle difficoltà ha sempre risposto alle sollecitazioni di tecnico e tifosi. Si può essere soddisfatti, insomma. Dopodomani, contro il Torino passato da Mazzarri a Longo, ma finora senza fortuna, occorre la conferma immediata di quanto s’è visto contro il Barcellona. Servirà una partita diversa, d’attacco ma con una manovra fluida e a due tocchi. Possesso palla e qualità di palleggio dovranno certificare da subito la differenza di qualità tra il ciuccio e un toro da prendere subito per le corna. Ringhio vuole conferme immediate che il Napoli c’è. Davvero!

(Video) Vomero, incendio in via Merliani

(Video) Vomero, incendio in via Merliani

“Stamani, poco prima delle 12:30, la tranquillità del quartiere partenopeo del Vomero è stata scossa da un incendio sviluppatosi in un appartamento al terzo piano del fabbricato in via Merliani, 79”. A raccontare la cronaca dell'evento è Gennaro Capodanno, presidente...

Magico Napoli otto su otto

Magico Napoli otto su otto

Magico Napoli otto su otto, il toro alla fine deve cedere alla furia di Osimhen che la risolve con uno stacco perentorio, azzurri a punteggio pieno dopo 8 giornate. Magico Napoli - Inizio della partita molto equilibrato, per l'ottimo schieramento tattico di entrambe...

Napoli, adesso infilza il Toro

Napoli, adesso infilza il Toro

Il match con i granata per continuare la serie positiva e magari allungare ancora sulle inseguitrici A caccia dell’ottava meraviglia, il Napoli, nell’arena del Maradona cercherà di matare un Toro sempre difficile da battere. È ancora vivo il ricordo della partita...

Il Napoli piega anche la Fiorentina e sono 7 su 7

Il Napoli piega anche la Fiorentina e sono 7 su 7

Il Napoli piega anche la Fiorentina, Lozano nel primo tempo e Rrahmani nel secondo, ribaltano il risultato al Franchi e sono 7 vittorie su 7 per gli azzurri di Spalletti che sono sempre più primi a punteggio pieno. Il Napoli piega anche la Fiorentina - Fiorentina...

Prima caduta per il Napoli di Spalletti

Prima caduta per il Napoli di Spalletti

Prima caduta per il Napoli di Spalletti, al Maradona gli azzurri non riescono, in dieci, a contenere lo Spartak Mosca, finisce 2-3 ma tutto è ancora possibile. Prima caduta - Ottima partenza per il Napoli che impiega solo 11 secondi per passare in vantaggio,...

Napoli Cagliari: 2-0 sesta vittoria consecutiva

Napoli Cagliari: 2-0 sesta vittoria consecutiva

Napoli Cagliari finisce 2 a 0, azzurri nuovamente primi in classifica e sesta vittoria consecutiva su sei giornate di campionato, Osimhen la sblocca poi è lui stesso a procurarsi il rigore nel secondo tempo, trasformato da Insigne per il 2 a 0 finale. Napoli Cagliari...

Napoli: che sorpresa!

Napoli: che sorpresa!

Grande inizio di stagione. E i tifosi tornano a seguire la squadra con passione Dopo appena cinque giornate di campionato è pericoloso azzardare pronostici soprattutto in chiave partenopea, ma in generale si può affermare che le previsioni della vigilia secondo cui la...

Poker bis, il Napoli affonda anche la Samp

Poker bis, il Napoli affonda anche la Samp

Poker bis, il Napoli affonda anche la Sampdoria, Osimhen incontenibile firma una doppietta, doppio assist di Insigne e Lozano, Ruiz raddoppia mentre il sigillo è di Zielinski. Cinque vittorie su cinque e azzurri primi a punteggio pieno. Poker bis - Seconda vittoria...

Un Napoli spettacolare vola in testa alla classifica

Un Napoli spettacolare vola in testa alla classifica

Napoli spettacolare, 4 gol all'Udinese nella Dacia Arena, Osimhen e Rrahmani nel primo tempo, Koulibaly e Lozano per il tris e il poker nella ripresa, unica squadra a punteggio pieno. Napoli spettacolare - Chiamato all'ennesima vittoria in campionato, per conquistare...

Il Napoli domina a Leicester ma finisce 2 a 2

Il Napoli domina a Leicester ma finisce 2 a 2

Il Napoli domina e spreca tanto, va sotto di due gol e nel secondo tempo, con Osimhen la pareggia a 3 minuti dalla fine. Il Napoli domina a Leicester - Partita ricca di emozioni quella che va in scena al Leicester City Stadium, per la prima di Europa League. Il Napoli...

Ancora Koulibaly, Juve KO al Maradona

Ancora Koulibaly, Juve KO al Maradona

Ancora Koulibaly, a 5 minuti dalla fine il senegalese firma il gol vittoria, Juventus KO al Maradona e -8 in classifica. Ancora Koulibaly- Napoli Juventus non può essere una semplice partita, è la partita più sentita del campionato, orario insolito di sabato alle 18...

Napoli incompleto. Inutile cullare sogni di gloria

Napoli incompleto. Inutile cullare sogni di gloria

Salvatore Bagni è sempre stato un inguaribile ottimista. Ma questa volta è proprio andato oltre ogni limite: è bastato che diventasse ufficiale l’acquisto del misconosciuto Anguissa per fargli dichiarare che il Napoli è da scudetto. Anzi a sentirlo quasi il campionato...

Napoli-Venezia 2 a 0 prima vittoria dell’era Spalletti

Napoli-Venezia 2 a 0 prima vittoria dell’era Spalletti

Napoli-Venezia 2 a 0, prima vittoria dell'era Spalletti nel giorno del suo battesimo al Diego Armando Maradona e finalmente ritornano i tifosi allo stadio. Napoli-Venezia è anche la prima partita di Spalletti, da allenatore del Napoli, nell'impianto di Fuorigrotta...

Eriksen e l’errore dell’Uefa

Eriksen e l’errore dell’Uefa

Il sorriso stanco di Eriksen su un volto ancora visibilmente sofferente è l’ennesimo campanello d’allarme all’Uefa ed al suo presidente, Ceferin, di una situazione ormai arrivata al limite per come l’organismo di Nyon sta gestendo il calcio europeo. Ceferin dopo la...

Confessioni di una mente geniale

Confessioni di una mente geniale

Dopo mesi di silenzio stampa, finalmente il presidente del Napoli torna a parlare. E lo fa a modo suo Finalmente una reazione, un cenno di vita c’è stato. Non del Napoli ma del suo proprietario che s’è “confessato”, si fa per dire, al “Passepartout Festival” di Asti....

Napoli fuori dalla Champions League

Napoli fuori dalla Champions League

Napoli fuori dalla Champions League, bruttissima prestazione dei ragazzi di Gattuso che non riescono a battere il Verona, 1-1 e i bianconeri ringraziano. Napoli fuori dalla Champions League - Tensione alle stelle al Maradona di Fuorigrotta, dai primi minuti del match,...

Napoli, tre punti per sognare il futuro

Napoli, tre punti per sognare il futuro

Napoli-Verona: gli azzurri giocano per non rovinarsi la Champions e le vacanze; motivi più convincenti di ogni modulo tattico. Difendendo il quarto posto dalla Juventus, posizione appena conquistata a dispetto di Cassandre e menagrami, Gattuso e i suoi avranno...

EDITORIALE

L’arte di evadere le regole

di Alessandro Migliaccio

Quando nel 2010 ho pubblicato il mio secondo libro (anche se il primo era solo una raccolta di poesie giovanili) intitolato “Paradossopoli. Napoli e l’arte di evadere le regole”, nutrivo una ferma speranza che qualcosa sarebbe cambiato. Che i napoletani avrebbero, prima o poi, avuto uno sbalzo di dignità e che si sarebbero in qualche modo presi una rivincita nei confronti di quanti, troppo facilmente, puntano il dito contro di loro.

continua a leggere…

Calcio Femminile, Napoli-Sassuolo 0-1 intervista di mister Pistolesi

Fallo di mano di Chiellini ma per Sky non è niente

Troisi: Penso in Napoletano, sogno in Napoletano

Seguici su Facebook

Facebook Pagelike Widget
badando a te