Nonostante che in Campania la psicosi-coronavirus non sia scoppiata in maniera particolarmente intesa, non sono mancati episodi di estremizzazione che fanno intendere come questa emergenza stia provocando comunque timori e inquietudini.
Due episodi, in particolare hanno interessato le zone interne del Sannio. Per paura di un contagio da coronavirus un pullman di fedeli di San Pio, provenienti da comuni della Lombardia e dal Veneto e comunque non interessati dai focolai, si è visto negare l’alloggio in una struttura alberghiera di Benevento, nonostante avessero fatto la regolare prenotazione due mesi fa.
Nel capoluogo sannita dove i 44 turisti si sono visti rifiutare il pernottamento all’interno di un albergo. Un divieto – si sono giustificati i responsabili della struttura ricettiva – assunto in via precauzionale, dopo i recenti fatti di cronaca in merito al proliferare dei casi di contagio da coronavirus nelle regioni del nord Italia.
La comitiva, proveniente da San Giovanni Rotondo, era giunta in mattinata a Pietrelcina, paese natale di San Pio, dove ha pranzato per poi trasferirsi nel centro storico della città di Benevento. Dopo circa un’ora, i turisti hanno deciso di lasciare la città e di proseguire il viaggio verso casa.


Scuole di ogni ordine e grado, pubbliche e private, nidi compresi, sono state chiuse, invece, a Sant’Agata de’ Goti fino a domani: la decisione del sindaco Giovannina Piccoli è scattata per la presenza, fino a qualche giorno fa sul territorio, di un insegnante di origini santagatesi che presta servizio a Casalpusterlengo, comune del Milanese che si trova all’interno del focolaio del virus, e al rientro di un gruppo di studenti delle scuole del territorio da una gita a Milano e Verona. L’ordinanza del sindaco si Sant’Agata dei Goti invita i familiari del docente e tutti coloro che hanno partecipato alla gita di istruzione a osservare un periodo di 14 giorni di quarantena.
Modesti fenomeni di accaparramento delle merci si sono invece verificati nei supermercati di Benevento e dei paesi della provincia.