Fabian Ruiz rilanciato dalle ultime due reti

da | Feb 24, 2020 | Calcio Napoli

Dopo una lunghissima serie di prestazioni insufficienti, per non dire disastrose, son bastati due gol di pregevole fattura, uno in Coppa Italia contro l’Inter e l’altro (bellissimo) sabato a Brescia per riportare sugli scudi Fabian Ruiz.
Il ragazzo è stato certamente favorito dall’arrivo di Demme, che lo ha sollevato dai compiti di regia ai quali si era dovuto controvoglia assoggettare perché il Napoli voluto da Ancelotti non prevedeva la presenza di questa figura determinante. Ed oggi Fabian Ruiz rilanciato è al centro di tutte le voci di mercato internazionali.
Il giovane calciatore spagnolo è appetito da tanti top club e con questi due gol ha ripreso la valutazione che sembrava essersi inaridita. Con grande gioia di Aurelio De Laurentiis che già pregusta l’affare per la prossima tornata estiva di campagna acquisti.


In prima fila tra le pretendenti c’è il Real Madrid, che ha mandato un osservatore a relazionare i suoi progressi nel match con il Brescia. Florentino Perez sarebbe pronto a mettere sul piatto 80 milioni di euro per battere la concorrenza del Barcellona. Intanto la trattativa con il calciatore e il suo agente per il rinnovo si è bloccata dinanzi al nodo clausola: il Napoli la vorrebbe più alta di 100 milioni di euro, l’entourage ne chiede una più bassa.
Ma non c’è solo il Real Madrid sulle piste di Fabian. In passato anche il Barcellona si era fatto avanti e non è detto che non possa tornare alla carica, magari con un pour parler in queste ore, quando i massimi responsabili delle due società si incroceranno al tradizionale pranzo della vigilia. Infine, secondo le ultime indiscrezioni che arrivano dal Sunday Express anche il Manchester City si sarebbe unito alla corsa per arrivare al suo acquisto. Tuttavia sulla squadra di Guardiola pesa come un macigno la squalifica dalle Coppe. Secondo gli inglesi il Napoli valuta Fabian Ruiz circa 95 milioni di euro.

Dieci anni del Napoli femminile

Dieci anni del Napoli femminile

Una festa che meglio non poteva riuscire. I dieci anni del Napoli Femminile dalla prima promozione in A sono stati un tripudio di emozioni, ricordi, sfrenata allegria e anche calcio. Un evento organizzato con dovizia di particolari dal gruppo fondatore della societĂ ...

Napoli, l’aria è pesante

Napoli, l’aria è pesante

Giocatori che vanno via, altri che vogliono andar via, il futuro azzurro è tutto da inventare, e Spalletti… Insigne emigrato d’oro in Canada, Ospina che stacca il telefono che manco “piange”, ricordando una bella canzone di Domenico Modugno, Ciro Mertens che dal...

Procuratori? No, mediatori

Procuratori? No, mediatori

Scandalo infinito, impazza il calciomercato e crescono gli affari. Il coraggio di Iervolino che si è ribellato Le vicende quasi parallele del divorzio di Sabatini dalla Salernitana e della richiesta dei legali di Mertens (4 milioni netti più 800 mila euro di...

De Laurentiis basta prendere in giro i tifosi

De Laurentiis basta prendere in giro i tifosi

Presidente De Laurentiis ora basta! Adesso stai esagerando, continuando a prendere in giro un popolo di tifosi calorosi e appassionati che hai anestetizzato con le tue controverse esternazioni prive di senso. Anzi, a senso unico: il tuo. Hai sempre messo in cattiva...

Santo subito

Santo subito

Gioite amori, amorini e Cupidi. Abbiamo un santo in piĂą che ci protegge e si espone all'umano sacrificio di sofferenze e critiche feroci come novello Salvatore. E' lui, San Aurelio da Roma, cittadino del mondo ora innamorato perso di Partenope e dei suoi abitanti,...

Napoli, quanto pesano quei due punti persi al Maradona

Napoli, quanto pesano quei due punti persi al Maradona

Lo scudetto potrebbe essere assegnato sul filo di lana e allora quanti rimpianti Noi non sappiamo come andrà a finire. Oggi il Napoli ha tre punti di distacco dal Milan e forse anche dall’Inter, se i nerazzurri dovessero vincere la partita che devono recuperare. Ci...

EDITORIALE

L’arte di evadere le regole

di Alessandro Migliaccio

Quando nel 2010 ho pubblicato il mio secondo libro (anche se il primo era solo una raccolta di poesie giovanili) intitolato “Paradossopoli. Napoli e l’arte di evadere le regole”, nutrivo una ferma speranza che qualcosa sarebbe cambiato. Che i napoletani avrebbero, prima o poi, avuto uno sbalzo di dignità e che si sarebbero in qualche modo presi una rivincita nei confronti di quanti, troppo facilmente, puntano il dito contro di loro.

continua a leggere…

Calcio Femminile, Napoli-Sassuolo 0-1 intervista di mister Pistolesi

Fallo di mano di Chiellini ma per Sky non è niente

Troisi: Penso in Napoletano, sogno in Napoletano

Seguici su Facebook

Facebook Pagelike Widget
badando a te