Ricerca, sinergia tra gli atenei

da | Feb 23, 2020 | Cronaca

La costituzione di un Centro Campano per il coordinamento della progettazione europea per i finanziamenti alla ricerca sarà all’ordine del giorno del prossimo incontro del Cur, il Comitato Universitario Regionale che unisce i sette Rettori delle Università della Campania. L’impegno di Elda Morlicchio, presidente del Cur Campania e Rettore dell’Università “L’Orientale” di Napoli, arriva al termine del Sabato delle Idee ospitato dalla Fondazione Salvatore e dedicato alle nuove frontiere dell’intelligenza artificiale che era partito proprio da questa proposta di Marco Salvatore, fondatore del Sabato delle Idee e direttore scientifico dell’Irccs Sdn.


“La Campania è uno dei grandi protagonisti del sistema della ricerca nazionale ed internazionale ed a volte paga, però, il prezzo dell’assenza di efficaci strutture di supporto progettuale al grande lavoro scientifico dei nostri migliori ricercatori. Proprio per questo la proposta di Marco Salvatore mi sembra di grande importanza e mi auguro si creino le condizioni per attuarla subito”. Così il Ministro dell’Università e della Ricerca, Gaetano Manfredi, ha subito sposato l’idea di apertura di un “Sabato delle Idee” che, in collaborazione con l’Ordine dei Giornalisti della Campania, ha riunito allo stesso tavolo, coordinato dai giornalisti Massimo Milone e Max Mizzau Perczel, i massimi rappresentanti del sistema nazionale dell’Università e della ricerca con l’obiettivo di trovare il difficile equilibrio tra il ricorso sempre più frequente all’intelligenza artificiale e le questioni etiche e giuridiche che questo progresso galoppante inevitabilmente pone. Un tema che ha anticipato a Napoli la riflessione promossa dall’Accademia Pontificia per la vita, presieduta da monsignor Paglia, che dal 26 al 28 Febbraio, anche con l’intervento di Papa Francesco, ospiterà a Roma una grande conferenza nazionale dedicata proprio a questo interrogativo: “Il buon algoritmo? Intelligenza artificiale: etica, diritto e salute”. Coniugare le nuove tecnologie con le scienze umane sarà uno dei temi di ricerca principali anche delle Università della Campania come hanno spiegato i Rettori dell’Università Federico II e Suor Orsola Benincasa, Arturo De Vivo e Lucio d’Alessandro, e due rappresentanti del sistema universitario campano come Lucilla Gatt, direttore del Research Centre of European Private Law e Antonio Pescapè, direttore della DIGITA Academy dell’Università Federico II.

“Agropoli più pulita”: le parole di Maria Cuono

“Agropoli più pulita”: le parole di Maria Cuono

La giornalista Maria Cuono direttrice di Newspage Allinfo, scrittrice e docente di materie umanistiche presso l’Istituto Vico De Vivo di Agropoli spinta da rapporti amichevoli ha deciso di scendere in campo a sostegno del candidato a sindaco Elvira Serra nella lista...

Fermo amministrativo, come difendersi

Fermo amministrativo, come difendersi

Lo Studio legale Rubinacci-Molaro spiega le modalità di verifica e i casi in cui è possibile fare ricorso Questo mese, lo Studio legale degli avvocati Giovanni Rubinacci ed Andrea Molaro, prende in esame l’annosa questione del fermo amministrativo, “tanto cara” per...

Via al Mam, museo aperto della metro

Via al Mam, museo aperto della metro

Il Comune rilancia il Mam, il Museo Aperto della Metropolitana, un progetto innovativo finalizzato a valorizzare le opere pubbliche che fanno parte del patrimonio artistico della metropolitana cittadina. Otto grandi imprese italiane sono pronte a investire al fine di...

Affido, tema di attualità. Se ne parla a Pompei

Affido, tema di attualità. Se ne parla a Pompei

A Pompei un convegno su un tema di scottante attualità. “L’affido, una scelta d’amore” è il tema di studio nazionale scelto dai Lions e fatto proprio dai Lions Distretto 108 YA  e per esso dal presidente del Comitato Marina Latella e dal componente del Comitato per la...

EDITORIALE

L’arte di evadere le regole

di Alessandro Migliaccio

Quando nel 2010 ho pubblicato il mio secondo libro (anche se il primo era solo una raccolta di poesie giovanili) intitolato “Paradossopoli. Napoli e l’arte di evadere le regole”, nutrivo una ferma speranza che qualcosa sarebbe cambiato. Che i napoletani avrebbero, prima o poi, avuto uno sbalzo di dignità e che si sarebbero in qualche modo presi una rivincita nei confronti di quanti, troppo facilmente, puntano il dito contro di loro.

continua a leggere…

Calcio Femminile, Napoli-Sassuolo 0-1 intervista di mister Pistolesi

Fallo di mano di Chiellini ma per Sky non è niente

Troisi: Penso in Napoletano, sogno in Napoletano

Seguici su Facebook

Facebook Pagelike Widget
badando a te