Il giallo dell’ “Impronta di caffè”: un libro pieno di colpi di scena

da | Feb 21, 2020 | Vivere Napoli

“Impronta di Caffè” è il romanzo d’esordio di Maria Sordino e sarà presentato domani, sabato 22 febbraio alle ore 16.30 presso la libreria Mondadori a piazza Vanvitelli, al Vomero. Il libro, edito da Il Seme Bianco, si inserisce nelle ultime novità letterarie del genere giallo. Dal 24 gennaio 2020 nelle migliori librerie, su Amazon e sugli store on line. All’evento saranno presenti con l’autrice la giornalista Antonella Amato, direttore responsabile del quotidiano online 2A News.it e Annamaria Cembalo che leggerà alcuni passaggi del romanzo.


Un giallo particolare, Impronta di caffè, che rompe gli schemi dell’interno classico, per spingersi nell’introspezione più intima dei personaggi e scandagliare le paure più profonde dell’animo umano.
Un omicidio, un ispettore di Polizia, Franco D’Arminio, la sua personale storia di dolore e un rapporto complesso e conflittuale con l’unica figlia, Carla. Questi gli elementi che fanno di Impronta di caffè, un romanzo denso e delicato, sullo sfondo di una Napoli periferica, caotica e rovente, che resta quasi nascosta, dietro le vite dei personaggi che popolano la storia. Un caso che non è tale, solo che D’Arminio non lo sa: il corpo senza vita di una donna bellissima, con un passato difficile da raccontare, un marito distrutto dal dolore, questi gli ingredienti per riflettere su come spesso la vita ci riserva amare sorprese e ingarbuglia così tanto il corso delle cose da impedire di distinguere il falso dal vero.


Con un linguaggio fluido e descrizioni vivide, accompagnata dal profumo di caffè, l’autrice tratteggia un quadro poetico ed esaustivo del microcosmo umano, invasato dal dolore della perdita di un grande amore, con le sue regole, le sue leggi e una vita capricciosa e maestra, che toglie e che dà, senza un apparente disegno.


I personaggi, ognuno con una propria identità netta, con i propri mostri interiori e le proprie battaglie, accompagneranno la trama fino alla sua naturale risoluzione, alla scoperta di un colpevole nascosto nella nebbia del dolore che, alla fine, sarà costretto a fare i conti con se stesso e col suo peccato. Un libro denso e delicato, imperdibile per gli amanti del genere introspettivo.

Maria Sordino


Maria Sordino, è nata a Napoli nel 1966, dove vive col marito e i figli. Informatore medico scientifico di professione, scrittrice per passione, è autrice di numerosi racconti, molti dei quali hanno vinto premi letterari in contesti nazionali e internazionali. Collabora a titolo volontario per il quotidiano online 2A News.it. Impronta di caffè è il suo romanzo d’esordio.

Al parco San Laise il festival del jazz

Al parco San Laise il festival del jazz

Al Parco San Laise (ex Base Nato di Bagnoli) si tiene, 13-14 e 15 settembre 2021, la terza edizione del SAN LAISE JAZZ. Anche quest’anno, grazie a Fondazione Campania Welfare che, con il sostegno dell’Assessorato all’istruzione e alle Politiche Sociali della Regione...

Stock Days, il commercio riparte

Stock Days, il commercio riparte

Mancano pochi giorni all'originale iniziativa lanciata dall'azienda partenopea Stock Napoli e sarà l’Holiday Inn del centro commerciale Vulcano Buono a Nola ad ospitarne la prima edizione. L'evento si chiama Stock Days ed è in programma dall’1 al 3 luglio (da...

A Villa Di Donato torna la musica live

A Villa Di Donato torna la musica live

È il primo appuntamento di musica live dopo il lockdown ed è in calendario giovedì 18 a Villa di Donato, dimora Settecentesca che sorge nel cuore “popolare” del Borgo di Sant'Eframo a Napoli: qui non ci si è dati per vinti e il calendario della quarta Stagione di...

“Lumache”, i compromessi del successo al teatro Tram

“Lumache”, i compromessi del successo al teatro Tram

Uno spettacolo sul compromesso, che però al tempo stesso parla di lentezza (da cui il titolo). Debutta stasera al Teatro Tram di via Port'Alba "Lumache”, testo e regia di Pietro Juliano, in scena fino a domenica 23 febbraio. A portare sul palco le vicende di una...

Carnevale all’Edenlandia con la Baracca dei Buffoni

Carnevale all’Edenlandia con la Baracca dei Buffoni

Festeggiare Carnevale, sì, ma dove? All'Edenlandia, naturalmente. Il luogo deputato al divertimento di grandi e piccini si animerà sabato 22 febbraio (ingresso libero, con doppia replica alle ore 16 e alle ore 17) con la compagnia di artisti di strada Baracca dei...

Il canto d’amore per Napoli

Il canto d’amore per Napoli

In occasione della Festa degli Innamorati, Castel Sant’Elmo celebra la città di Napoli e lo fa con le antiche melodie d’amore in lingua napoletana. Protagonista dello speciale evento la poliedrica artista Ilva Primavera, dell’Associazione culturale “Primavera Arte”,...

La lotteria degli innamorati

La lotteria degli innamorati

L’associazione Culturale Noi per Napoli, in occasione della Festa degli Innamorati, oggi dalle ore 17, in piazza Trieste e Trento, vicino al Gambrinus, offre, attraverso una divertente estrazione, dei gustosi e simpatici premi, fino ad esaurimento scorte, per ”San...

Sabato all’Istituto di diagnosi e cura Hermitage presentazione  “Le porte del Parco”, volume sugli alcuni interventi di riqualificazione urbana ricadenti nel territorio dal Parco metropolitano delle Colline di Napoli.

Sabato all’Istituto di diagnosi e cura Hermitage presentazione “Le porte del Parco”, volume sugli alcuni interventi di riqualificazione urbana ricadenti nel territorio dal Parco metropolitano delle Colline di Napoli.

Sabato all’Istituto di diagnosi e cura Hermitage presentazione  “Le porte del Parco”, volume sugli alcuni interventi di riqualificazione urbana ricadenti nel territorio dal Parco metropolitano delle Colline di Napoli. Sabato alle 10, all’Istituto di diagnosi e...

I dieci sogni degli Scugnizzi a Vela”

I dieci sogni degli Scugnizzi a Vela”

I dieci sogni degli Scugnizzi a Vela” Premiazione dei ragazzi partecipanti al progetto dell’Associazione Life contro la devianza minorile alla presenza del presidente della Camera dei Deputati on. Roberto Fico Dieci borse premio per altrettanti progetti di vita...

EDITORIALE

L’arte di evadere le regole

di Alessandro Migliaccio

Quando nel 2010 ho pubblicato il mio secondo libro (anche se il primo era solo una raccolta di poesie giovanili) intitolato “Paradossopoli. Napoli e l’arte di evadere le regole”, nutrivo una ferma speranza che qualcosa sarebbe cambiato. Che i napoletani avrebbero, prima o poi, avuto uno sbalzo di dignità e che si sarebbero in qualche modo presi una rivincita nei confronti di quanti, troppo facilmente, puntano il dito contro di loro.

continua a leggere…

Calcio Femminile, Napoli-Sassuolo 0-1 intervista di mister Pistolesi

Fallo di mano di Chiellini ma per Sky non è niente

Troisi: Penso in Napoletano, sogno in Napoletano

Seguici su Facebook

Facebook Pagelike Widget
badando a te