La musica napoletana va in crociera Arte e cultura a bordo della Msc

da | Feb 19, 2020 | Cultura&Spettacolo, Viaggi

È stata ufficialmente presentata, presso il Maschio Angioino, la tredicesima edizione della Crociera della Musica Napoletana, in programma dal 5 al 12 ottobre 2020 a bordo della Msc Grandiosa. Alla
presentazione hanno preso parte: Francesco Manco, area Manager Sud Italia Msc Crociere; Francesco Spinosa, ideatore dell’iniziativa; Eleonora de Maio, assessore alla Cultura e al Turismo Comune di Napoli e lo staff artistico dell’evento: Amedeo Colella, scrittore e umorista; Peppe Iodice, attore; Diego Sanchez, attore e cantante; Andrea Sannino, cantante.
Archiviata con successo l’edizione 2019, che si è caratterizzata per l’eccellente livello qualitativo degli artisti e la consueta atmosfera familiare, Scoop Travel insieme a Msc ha ormai spiegato le vele verso la tredicesima edizione, che si svolgerà sulla nuovissima ammiraglia Msc Grandiosa, nave della classe Meraviglia-plus che è stata varata ad Amburgo, in una fastosa cerimonia con Michelle Hunziker e la madrina Sophia Loren, lo scorso 9 novembre.
L’itinerario si snoderà nel Mediterraneo Occidentale, con partenza da Napoli e scali a Messina (da cui sarà possibile raggiungere facilmente Taormina, perla dello Jonio), La Valletta, Barcellona, Marsiglia e Genova.


Non mancherà un intero giorno di navigazione per godersi a pieno tutte le attrattive della nuovissima ammiraglia Msc Crociere, che si contraddistinguerà per tecnologia, distribuzione ottimale degli spazi e servizi all’avanguardia a disposizione dei passeggeri.
La Crociera della musica napoletana nasce dall’idea della Scoop Travel, una agenzia di viaggi di Napoli, con la collaborazione di tutte le associazioni che ritengono l’iniziativa importante per il rilancio della città di Napoli, in un’epoca in cui la città attraversa un periodo di fortissimo fermento culturale con la riscoperta delle proprie identità ed i felici tentativi di recupero e valorizzazione del proprio patrimonio artistico e delle ingenti risorse imprenditoriali a disposizione.
L’iniziativa è appoggiata da professori universitari ed artisti cultori della musica classica napoletana.
“Per il tredicesimo anno consecutivo ospitiamo la Crociera della musica napoletana dedicata ad uno degli aspetti piĂš distintivi della cultura partenopea. Rendiamo omaggio ad una cittĂ  da sempre cruciale nella tradizione e nei piani della Compagnia – afferma Francesco Manco – Napoli rimane un hub strategico per la Msc”, che assicura, infatti, la presenza fissa nel capoluogo partenopeo dell’ammiraglia Msc Grandiosa ed MscDivina per tutta l’estate. Il tutto mentre giĂ  ci si prepara il varo della seconda nave della classe Meraviglia Plus, Msc Virtuosa, il cui varo è previsto per settembre 2020”.


“Considerata la valenza sociale dell’iniziativa – spiega Francesco Spinosa – la peculiaritĂ  della nostra identitĂ  deve essere preservata e conosciuta anche dalle nuove generazioni, in quanto deve risultare a cuore di tutti i napoletani la sua diffusione tra i giovani, al fine di favorire, sin dall’etĂ  dello sviluppo, l’attaccamento alle radici del proprio territorio. Sovente i nostri giovani classificano come canzoni napoletane prodotti che nulla hanno a che vedere con la nostra tradizione storica. Bisogna dunque preservare la nostra identitĂ  e riportarla in auge infondendo la giusta educazione a chi dovrĂ  poi tramandarla alle generazioni future”.
L’evento vanta il patrocinio del Ministero del Turismo; della Regione Campania; del Comune di Napoli; dell’Ente Provinciale per il turismo; Flavet; dell’Ente bilaterale turismo Campania.
Ogni edizione della crociera della musica napoletana porta un processo di esportazione della melodia classica napoletana ed infondere in tutti i napoletani quella consapevolezza del passato che dovrĂ  essere il necessario ingrediente per lo sviluppo socio-culturale della cittĂ .
La novità principale di quest’anno lanciata dallo staff della Crociera della Musica Napoletana è rappresentata da un concorso rivolto alle scuole e ai conservatori della Regione Campania, all’interno dei quali verranno selezionati i nuovi talenti della musica napoletana che verranno poi introdotti nel cast artistico della prossima edizione.

Eventi e musica, Mooks si allarga

Eventi e musica, Mooks si allarga

Nella libreria del Vomero sarà inaugurato un piano dedicato all’intrattenimento Aprirà le porte al pubblico lunedì 19 luglio il nuovo hub del Mondadori bookstore di via Luca Giordano targato Mooks, un nuovo piano della grande libreria vomerese dedicato...

Allamentarse nunn’ abbasta  cchiu’…

Allamentarse nunn’ abbasta cchiu’…

A lengua napulitana verace va scumparenno Sempe cchiù pperzone s’allamentano pecché ’a lengua napulitana verace va scumparenno e ppecché pure cchille che ancora l’ausano spisso nu’ ssapeno scrivere manco doje righe senza piglià zarre e rrancefellune. E overamente...

Il premio Liburia a Salvio Zungri

Il premio Liburia a Salvio Zungri

La sesta edizione del prestigioso evento condotto dall’attore Gabriele Blair e dall’artista Anna Capasso Si è svolto giovedì 15 luglio, nel Chiostro della Parrocchia del S.S. Rosario ad Afragola in provincia di Napoli con inizio alle ore 19 il “Premio Liburia 2021”,...

Happening di scrittori  nella cornice di Sant’Angelo

Happening di scrittori nella cornice di Sant’Angelo

Sabato 17 luglio 2021, nella suggestiva cornice del molo turistico “Pablo Neruda” di Sant’Angelo d’Ischia, ventotto tra scrittori, imprenditori, artisti, docenti, autori emergenti ed esperti di comunicazione saranno i protagonisti della diciassettesima edizione del...

Successo per il Festival delle Arti

Successo per il Festival delle Arti

Grande festa per la cerimonia finale della rassegna di Noi per Napoli giunta alla sua VI edizione Olga De Maio e Luca Lupoli, noti artisti lirici del mondo musicale partenopeo, vincitori di numerosi concorsi internazionali, Pavarotti International, Mascagni, Mario...

EDITORIALE

L’arte di evadere le regole

di Alessandro Migliaccio

Quando nel 2010 ho pubblicato il mio secondo libro (anche se il primo era solo una raccolta di poesie giovanili) intitolato “Paradossopoli. Napoli e l’arte di evadere le regole”, nutrivo una ferma speranza che qualcosa sarebbe cambiato. Che i napoletani avrebbero, prima o poi, avuto uno sbalzo di dignità e che si sarebbero in qualche modo presi una rivincita nei confronti di quanti, troppo facilmente, puntano il dito contro di loro.

continua a leggere…

Calcio Femminile, Napoli-Sassuolo 0-1 intervista di mister Pistolesi

Fallo di mano di Chiellini ma per Sky non è niente

Troisi: Penso in Napoletano, sogno in Napoletano

Seguici su Facebook

Facebook Pagelike Widget
Ricerca Anima Gemella

Ricerca Anima Gemella

badando a te