Balotelli contrastato da Allan nel match di andata

Gattuso dice no al giorno di riposo chiesto dalla squadra nonostante la vittoria. “I ragazzi mi hanno chiesto un giorno libero ma ho detto di no perché, come ho detto, ancora non mi fido. Non appena abbiamo abbassato la guardia, abbiamo rischiato e invece ora abbiamo solo bisogno di fare una serie di partite come le ultime due. E fondamentale sarà la compattezza, sia nostra che di tutto l’ambiente”: così Gennaro Gattuso, dopo la gara col Cagliari, ha fatto capire che vuole la massima applicazione da parte dei suoi giocatori che quindi hanno ripreso già ieri gli allenamenti in vista della partita di venerdì a Brescia.


Insigne e compagni si sono ritrovati a Castelvolturno dove hanno analizzato il match vinto in Sardegna e poi effettuato la seduta di scarico post partita. La squadra si è divisa in due gruppi. Coloro che sono andati in campo dall’inizio al Sardegna Arena hanno svolto lavoro di scarico in palestra. Gli altri uomini della rosa sono stati impegnati, dopo la prima fase di attivazione, in una seduta tecnico tattica. Chiusura con partitina a campo ridotto. Koulibaly ha svolto lavoro personalizzato in palestra. Milik ha svolto parte dell’allenamento in gruppo e parte personalizzato. Malcuit ha lavorato in campo. Lavoro personalizzato in campo per Lozano. Llorente non si è allenato per sintomi influenzali. Il match contro la squadra allenata da Lopez, che ha in Balotelli il suo leader carismatico e nel forte centrocampista Tonali il trascinatore in campo, è un’altra “gara trappola” per l’undici di Gattuso che ha già perso troppi punti proprio con le squadre definite “piccole”. Il Napoli potrà contare sul supporto dei tifosi che potranno partecipare alla trasferta in Lombardia anche se per i residenti a Napoli e provincia sarà necessaria avere la membership card Ssc Napoli, come spiegato ieri sul sito del Bresca.

In casa Napoli tengono banco, però, anche le trattative per i rinnovi di Mertens e Callejon e soprattutto la questione Allan, non convocato per Cagliari per scarso impegno in allenamento. Un segnale, quello lanciato da Gattuso, che fa capire che il tecnico non sta solo pensando al presente, ma sta già ponendo le basi per il futuro della squadra.Che ripartirà proprio dalla conferma del tecnico. A confermarlo è stato ieri, a Radio Sportiva, il giornalista e commentatore televisivo Enzo Bucchioni, secondo il quale “il presidente De Laurentiis non ha capito che a Napoli dopo Sarri il ciclo era finito” ma ora ne è partito uno nuovo e “sono convinto che Gattuso rimarrà, perché ha sintonia col gruppo e ha avuto un buon mercato a gennaio. In estate si ripartirà con un nuovo progetto e una squadra rifatta all’80%”.