Piotr Zielinski in azione al Meazza contro l’Inter

Ormai è uno dei punti di riferimento del centrocampo azzurro, Piotr Zielinski, fu acquistato dal Napoli nell’estate del 2016, quando la società partenopea versò all’Empoli 15 milioni di euro più il prestito di Zuniga, girato poi al Watford. Nato il 20 maggio 1994 a Zabkovice Slaskie (Polonia), Zielinski è un centrocampista dotato di buone qualità tecniche, all’occorrenza può giocare anche da trequartista oppure da ala sinistra. Inizia la sua carriera nelle giovanili dello Zaglebie Lubin, nel 2011 viene acquistato dall’Udinese per centomila euro. Inizialmente gioca nella formazione Primavera, poi inizia a far parte della prima squadra nel 2012. In particolare, esordisce il 2 dicembre 2012 durante una gara di campionato vinta dall’Udinese contro il Cagliari 4-1. La prima presenza da titolare, la quarta in assoluto, risale alla trentaduesima giornata, in Parma-Udinese 0-3. La stagione successiva debutta in Europa League contro lo Slovan Liberec. Nel 2014 viene acquistato dall’Empoli, con cui esordisce il 13 settembre durante la partita contro la Roma, terminata 1-0 per i giallorossi. Nell’estate 2016, viene acquistato dal Napoli e gioca per la prima volta in maglia azzurra il 21 agosto contro il Pescara (2-2), entrando in campo nel secondo tempo al posto di Hamsik.

Questa è, quindi, la sua quarta stagione con i partenopei. Si tratta di un giocatore che ha ricoperto diversi ruoli di centrocampo in questi anni. Nel suo palmares ci sono anche 51 presenze e 6 reti con la maglia della Polonia, con la quale esordisce il 4 giugno 2013 contro il Liechtenstein. Il 14 agosto 2013 mette a segno il suo primo gol con la nazionale polacca in una gara amichevole contro la Danimarca. Il suo contratto con il Napoli scade nel 2021 e, per il momento, non si può ancora sapere se ci sarà il rinnovo.