Lotta contro l’illegalità. Zona collinare ai raggi x

da | Feb 17, 2020 | Cronaca

Nei giorni scorsi gli agenti del Commissariato di Polizia Vomero, con il supporto degli equipaggi dei Reparti Prevenzione Crimine Lombardia, Piemonte e delle Unità Cinofile dell’Ufficio Prevenzione Generale, hanno effettuato un servizio straordinario di controllo del territorio tra piazza Immacolata, piazza Medaglie d’Oro, piazza Vanvitelli, via Aniello Falcone, via Scarlatti, l’area pedonale di via Luca Giordano e in largo San Martino.
Nel corso dell’attività sono state identificate 387 persone di cui 83 con precedenti di polizia e 46 minori; sono stati controllati 133 veicoli di cui 36 motoveicoli, due dei quali sottoposti a sequestro amministrativo poiché privi di assicurazione; sono state elevate due contravvenzioni per veicoli sprovvisti della regolare revisione periodica e una per la mancata denuncia di targa smarrita. In piazza Muzii sono stati controllati e denunciati per ricettazione due giovani a bordo di un ciclomotore risultato rubato, il conducente, inoltre, è stato sanzionato poiché non aveva mai conseguito la patente di guida. In via Casale de Bustis due persone con precedenti di polizia sono state denunciate poiché sorprese ad esercitare l’attività di parcheggiatore abusivo; ad entrambe sono state sequestrate le somme illecitamente guadagnate.
Sono stati controllati gli avventori di alcuni bar in piazza Immacolata, largo Antignano, piazza Medaglie D’oro e via Rossini; inoltre, sono stati controllati i frequentatori di due sale scommesse, identificando 11 persone con precedenti di polizia. Altri controlli sono stati effettuati alle uscite delle fermate della linea 1 “Vanvitelli”, “Medaglie D’Oro” e “Quattro Giornate” della metropolitana collinare, e presso i giardinetti “Silvia Ruotolo” di piazza Medaglie D’oro. Infine, sono state controllate 5 persone sottoposte agli arresti domiciliari.

“Agropoli più pulita”: le parole di Maria Cuono

“Agropoli più pulita”: le parole di Maria Cuono

La giornalista Maria Cuono direttrice di Newspage Allinfo, scrittrice e docente di materie umanistiche presso l’Istituto Vico De Vivo di Agropoli spinta da rapporti amichevoli ha deciso di scendere in campo a sostegno del candidato a sindaco Elvira Serra nella lista...

Fermo amministrativo, come difendersi

Fermo amministrativo, come difendersi

Lo Studio legale Rubinacci-Molaro spiega le modalità di verifica e i casi in cui è possibile fare ricorso Questo mese, lo Studio legale degli avvocati Giovanni Rubinacci ed Andrea Molaro, prende in esame l’annosa questione del fermo amministrativo, “tanto cara” per...

Via al Mam, museo aperto della metro

Via al Mam, museo aperto della metro

Il Comune rilancia il Mam, il Museo Aperto della Metropolitana, un progetto innovativo finalizzato a valorizzare le opere pubbliche che fanno parte del patrimonio artistico della metropolitana cittadina. Otto grandi imprese italiane sono pronte a investire al fine di...

Affido, tema di attualità. Se ne parla a Pompei

Affido, tema di attualità. Se ne parla a Pompei

A Pompei un convegno su un tema di scottante attualità. “L’affido, una scelta d’amore” è il tema di studio nazionale scelto dai Lions e fatto proprio dai Lions Distretto 108 YA  e per esso dal presidente del Comitato Marina Latella e dal componente del Comitato per la...

EDITORIALE

L’arte di evadere le regole

di Alessandro Migliaccio

Quando nel 2010 ho pubblicato il mio secondo libro (anche se il primo era solo una raccolta di poesie giovanili) intitolato “Paradossopoli. Napoli e l’arte di evadere le regole”, nutrivo una ferma speranza che qualcosa sarebbe cambiato. Che i napoletani avrebbero, prima o poi, avuto uno sbalzo di dignità e che si sarebbero in qualche modo presi una rivincita nei confronti di quanti, troppo facilmente, puntano il dito contro di loro.

continua a leggere…

Calcio Femminile, Napoli-Sassuolo 0-1 intervista di mister Pistolesi

Fallo di mano di Chiellini ma per Sky non è niente

Troisi: Penso in Napoletano, sogno in Napoletano

Seguici su Facebook

Facebook Pagelike Widget
badando a te