Gattuso-Allan: la guerra dei Roses

da | Feb 17, 2020 | Calcio Napoli

di Marco Bruttapasta

Allan…ema di chillebbive! Nella conferenza pre-gara Gattuso ha dimostrato di non essere certo diplomatico o, peggio ancora, ipocrita. Un altro avrebbe etichettato l’assenza di Allan con la voce “fastidi muscolari”, Ringhio invece senza giro alcuno di parole ha accusato l’ex udinese di scarso rendimento, evitando a noi giornalisti di ricorrere al pissi pissi bau bau. L’esclusione di ieri rappresenta l’ultima pagina di una querelle tra il brasiliano e il club, nata con la mancata cessione del gennaio 2019 al Psg.

Tredici mesi fa, il club parigino, da sempre a caccia della Coppa dalle grandi orecchie, si ritrovò improvvisamente senza centrocampisti vista l’epurazione di Rabiot e i continui problemi di Verratti. Il tecnico Tuchel individuò nel napoletano il tassello ideale, specie alla luce dell’impressionante prova del mediano nel confronto di coppa, al Parco dei Principi tra padroni di casa e partenopei. Il Psg, fomentato da Neymar, sponsor del connazionale, arrivò ad offrire cifre blu al centrocampista, trattato da vero e proprio top player. Ancelotti mostrò di non gradire una partenza a stagione in corso del calciatore, Giuntoli non riuscì a persuadere Barella a rinunciare al matrimonio con l’Inter ed Allan rimase in azzurro tra mille mugugni. Subito ci fu l’esclusione con il Milan in Coppa Italia e diverse gare sottotono del giocatore. Il club promise al ragazzo un sostanzioso aumento di stipendio, seppur su parametri lontanissimi dalle folies parigine, alle parole non seguirono i fatti e il giocatore rimase schiattato ncuorpo. In estate, con meno acqua alla gola, il Psg ha dirottato sul basco Herrera e sul senegalese Gueye le attenzioni dirette ad Allan, trovatosi sedotto e abbandonato.

La stagione 2019/20 non è nata sotto i migliori auspici, pertanto, per Allan, in grado di giocare sui suoi livelli solo nel doppio confronto con i Reds e nella trasferta austriaca di Coppa. Con il Salisburgo poi a Napoli, ci fu la triste appendice dell’ammutinamento e relative voci di un ipotetico scontro con il pargolo Edo. L’arrivo di Gattuso sembrava aver placato l’animo del brasiliano subito in rete nella trasferta di Sassuolo. Con il 2020 sono tornati i mal di pancia, Sarri e Conte da lontano facevano trapelare la propria attrazione per il carioca, il rinnovo restava lontano e il Napoli si dedicava alla vana corte per Amrabat, individuato quale erede per la stagione prossima del mediano. Fino agli ultimi capitoli, culminati con la reazione scomposta alla sostituzione di qualche settimana fa, l’assenza per infortunio e l’esclusione punitiva dalla trasferta sarda. Un matrimonio tra Allan e il Napoli, felice nei primi quattro anni, che sta trovando un epilogo stile “guerra dei Roses”.

Il Napoli ritorna a sorridere al Maradona

Il Napoli ritorna a sorridere al Maradona

Il Napoli ritorna a sorridere al Maradona, dopo tre sconfitte consecutive tra le mura amiche, gli azzurri battono la Sampdoria per 1-0 grazie al gol di Petagna.   Il Napoli ritorna a sorridere - Stadio desolatamente deserto, pocchissimi i sostenitori per questa...

La mossa di Spalletti che ha sorpreso Pioli

La mossa di Spalletti che ha sorpreso Pioli

La mossa di Spalletti - Petagna titolare e una squadra predisposta all'attesa e al contropiede: cosi il tecnico ha vinto il big match con il Milan. E sul gol di Kessie... La mossa di Spalletti - Nella gelida Milano, il Napoli di Spalletti ridimensionato dalle...

I due miracoli di Spalletti

I due miracoli di Spalletti

Rrahmani e Lobotka: Gattuso li aveva ignorati e sembravano due giocatori persi alla causa del Napoli (e di Adl) Rino Gattuso a Napoli non è stato fortunato. In fondo all’ultima giornata di campionato per un misero gol ha perso il quarto posto e la qualificazione...

Tra iella e arbitraggi Napoli urla

Tra iella e arbitraggi Napoli urla

Nonostante infortuni e sfortuna la squadra recrimina per i cinque punti persi con Verona ed Empoli È davvero in fase calante il Napoli o gli ultimi risultati negativi sono solo colpa degli infortuni a ripetizione dei suoi giocatori chiave? Spalletti, in verità, non ha...

Quanti scivoloni, don Aurelio!

Quanti scivoloni, don Aurelio!

Una frana. Il presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis passa per un grade comunicatore. Ma in questi ultimi giorni, vittima del suo stesso narcisismo, l’ha fatta veramente grossa. Ha inanellato una serie di dichiarazioni che oltre a portare scompiglio nel mondo del...

Napoli-Leicester festa a metà..

Napoli-Leicester festa a metà..

Napoli-Leicester festa a metà, gli azzurri vincono per 3 a 2 ma non basta per evitare i sedicesimi di finale. Napoli-Leicester festa a metà - Serata di tempesta al Maradona, il Napoli costretto a vincere contro il Leicester per sperare di passare il turno da primo,...

Nella notte per Diego riparte il Napoli

Nella notte per Diego riparte il Napoli

Nella notte per Diego riparte il Napoli, 4-0 alla Lazio e primato solitario in classifica, Zielinski apre le marcature, poi Dries Ciro Mertens firma una straordinaria doppietta, poi Ruiz mette il sigillo nel secondo tempo. Nella notte per Diego riparte il Napoli -...

Napoli gelido a Mosca

Napoli gelido a Mosca

Napoli gelido a Mosca, contro lo Spartak finisce 2-1, gli azzurri si riscaldano nel secondo tempo ma non riescono a recuperare il risultato. Napoli gelido a Mosca, nel pomeriggio freddo della partita contro lo Spartak, gli azzurri non si rialzano e incassano la...

Napoli: stop a San Siro, la spunta l’Inter

Napoli: stop a San Siro, la spunta l’Inter

Napoli: stop a San Siro, la spunta l'Inter per 3-2. Azzurri in vantaggio con Zielinski ma si fanno rimontare dai padroni di casa, sul 3 a 1 entra Mertens che riapre la partita e sfiora il clamoroso pareggio allo scadere. Napoli: stop a San Siro, la squadra di...

DeLa-Insigne: c’eravamo tanto amati(?)

DeLa-Insigne: c’eravamo tanto amati(?)

La proposta di rinnovo al ribasso del patron del Napoli sembra un invito a chiudere dodici anni di storia Che futuro ci sarà per Lorenzo Insigne? Cosa sarà del condottiero della nazionale, leader e capitano del Napoli? Dopo il pareggio con il Verona e il flop con la...

Covid, allarme in casa Napoli: Demme è positivo

Covid, allarme in casa Napoli: Demme è positivo

Torna l’allarme Covid in casa Napoli. Secondo quanto riportato dal Corriere del Mezzogiorno, dopo il consueto giro di tamponi della giornata di ieri,  Diego Demme sarebbe risultato positivo e attualmente asintomatico. Il centrocampista tedesco è già in isolamento...

Napoli-Verona, è ancora pari…

Napoli-Verona, è ancora pari…

Napoli-Verona è ancora pari al Maradona, al gol di Simeone risponde Di Lorenzo, non basta l'assedio del Napoli per scardinare la difesa avversaria. Napoli-Verona, è la partita del ritorno dei gruppi organizzati, almeno quelli della curva A, ma è anche la partita che...

EDITORIALE

L’arte di evadere le regole

di Alessandro Migliaccio

Quando nel 2010 ho pubblicato il mio secondo libro (anche se il primo era solo una raccolta di poesie giovanili) intitolato “Paradossopoli. Napoli e l’arte di evadere le regole”, nutrivo una ferma speranza che qualcosa sarebbe cambiato. Che i napoletani avrebbero, prima o poi, avuto uno sbalzo di dignità e che si sarebbero in qualche modo presi una rivincita nei confronti di quanti, troppo facilmente, puntano il dito contro di loro.

continua a leggere…

Calcio Femminile, Napoli-Sassuolo 0-1 intervista di mister Pistolesi

Fallo di mano di Chiellini ma per Sky non è niente

Troisi: Penso in Napoletano, sogno in Napoletano

Seguici su Facebook

Facebook Pagelike Widget
badando a te