Quell’assenza di regole che rovina la città più bella

da | Feb 17, 2020 | Cronaca

Vivere a Napoli è un’esperienza unica. La città offre posti bellissimi, ha il mare, il clima buono e tantissima cultura. I suggestivi vicoli, gli odori e i sapori: tutto è unico a Napoli. Peccato, però, che ancora oggi, nel 2020, nelle strade della nostra città si registrino dei casi di inciviltà e mancanza di rispetto delle più basilari regole di convivenza che finiscono per rendere invivibile quella che è la città più bella d’Italia e forse anche del mondo intero.


Una ricchezza di arte ed una bellezza naturale che non solo non viene sfruttata a dovere incrementando i flussi turistici da tutto il mondo, ma che subisce anche un danno dalla presenza di troppe cose che non vanno. Dai marciapiedi che hanno gli scivoli per i carrozzini e per i diversamente abili ostruiti dalla sosta selvaggia in piena carreggiata delle auto blu oppure delle auto “in mano” ai parcheggiatori abusivi che ostruiscono il passaggio delle ambulanze come accade all’ingresso del pronto soccorso pediatrico del Santobono, dalla presenza di venditori abusivi ad ogni angolo della città fino alla mancanza di servizi di pulizia e manutenzione, dal mancato rispetto perfino delle piste ciclabili da parte di chi si muove in bicicletta e dall’invasione delle aree pedonali da parte di automobilisti e centauri. Da quelli che gettano carte e mozziconi a terra a quelli che attraversano al di fuori delle strisce pedonali e quando c’è il verde per le auto. Per non parlare, poi, del mancato rispetto del divieto di fumo in presenza di donne incinta o di bambini, che – lo ricordiamo – vale anche all’aperto per esempio se si è in un parco o seduti su una panchina o al bar.

Le auto blu in sosta vietata bloccano la circolazione


La lista dei “piccoli” gesti di inciviltà che purtroppo si registrano quotidianamente a Napoli è lunga. E qui non vogliamo di certo elencarli tutti per fare la ramanzina a questo o a quello. Il punto è che se ognuno dei protagonisti di questi gesti di inciviltà, mancanza di amore per la città e mancanza di rispetto verso gli altri non si rende conto di quel che fa, la situazione non cambierà mai. E allora è giusto chiedere un maggiore controllo da parte della Polizia Municipale (che potrebbe e dovrebbe sanzionare anche questi piccoli gesti di inciviltà visto che sono previsti nel Codice della strada). Ma è anche doveroso che ognuno di noi si passi la mano sulla coscienza ed inizi ad evitare quei comportamenti che non sono consentiti. A cominciare, per esempio, dal cedere il posto sui mezzi pubblici alle persone anziane, alle donne, specie se sono in stato di gravidanza, e ovviamente a chi ha una difficoltà a deambulare. È vergognosa la scena a cui si assiste all’interno delle stazioni della metropolitana dotate di ascensori: puntualmente in tanti, non appena si aprono le porte del treno della metropolitana, fanno la corsa per occupare gli impianti elevatori lasciando, così, fuori proprio coloro a cui sono destinati, ovvero gli anziani e quelli che le corse non le possono fare per motivi di salute. Ma vi sembra normale costringere un anziano oppure una donna incinta a salire le scale perché l’ascensore è sempre occupato da chi sta bene, da chi è giovane e forte tanto da arrivare primo alla corsa dei cretini che occupano gli ascensori della metropolitana? Coloro che vi partecipano, di sicuro, risparmieranno qualche minuto per uscire dalla stazione ma non vi è dubbio che non hanno capito niente della vita.

Casa Fiorinda, la visita a sorpresa di Federica Pellegrini

Casa Fiorinda, la visita a sorpresa di Federica Pellegrini

“Grazie alle operatrici che danno pieno sostegno a Donne coraggiose” Visita a sorpresa di Federica Pellegrini a Casa Fiorinda a Napoli. L'atleta azzurra ha trascorso una serata in compagnia con le ospiti della casa per donne maltrattate Fiorinda. Un luogo fisico di...

I bambini e la moda gender fluid

I bambini e la moda gender fluid

L’allarme di una psichiatra: “I piccoli disorientati dalle lezioni di sesso di insegnanti spesso impreparati” Il piccolo Salvatore, otto anni, si osserva compiaciuto davanti allo specchio mentre prova e riprova le scarpe con i tacchi a spillo della madre: “Dice che...

Vomero, per il parco fantasma arrivano i soldi della Regione

Vomero, per il parco fantasma arrivano i soldi della Regione

La Regione Campania investirà 15 milioni di euro (a valere sui fondi POC 2014-2020) per la riqualificazione di 24 parchi cittadini dislocati nelle varie Municipalità, così com’era stato annunciato nel marzo 2020 (visto che il Comune non ha fondi) dall’agronomo...

La serata dell’amicizia sulla Terrazza Zungri

La serata dell’amicizia sulla Terrazza Zungri

Lo scorso 20 settembre si sono incontrate tutte le socie del Club Innerweel Luisa Bruni sulla “Terrazza Zungri”, il più antico club d’Italia, nato dalle mogli dei rotariani alle quali non era permesso l’accesso nel club. La socia Imma Zungri Emilio ha accolto tutte le...

Campania, da mezzanotte scatta l’allerta meteo gialla

Campania, da mezzanotte scatta l’allerta meteo gialla

La Protezione Civile della Regione Campania ha emanato un avviso di allerta meteo con livello di criticità idrogeologica per temporali di colore Giallo valevole a partire dalla mezzanotte e fino alle 23.59 di domani sulle seguenti zone: 1 (Piana Campana, Napoli,...

Da Las Vegas a Monte Carlo: le città celebri per i loro casinò

Da Las Vegas a Monte Carlo: le città celebri per i loro casinò

Oggi sentiamo spesso parlare di casinò e di gioco d’azzardo, soprattutto per via del boom della loro controparte digitale registrato negli ultimi anni. Se è vero che il gambling si sta trasferendo in maniera sempre più consistente sul web, il fascino di alcune città...

Ascensore del Monte Echia, è battaglia

Ascensore del Monte Echia, è battaglia

Dopo il vano Sos a Franceschini, i comitati: “La legge è con noi, ricorreremo alla magistratura” Per il ministro Franceschini non ci sono le condizioni per “revocare” l’approvazione della Sovrintendenza territoriale alla realizzazione dell’ascensore (di collegamento...

Linea 1, corto circuito durante il test del nuovo treno

Linea 1, corto circuito durante il test del nuovo treno

Ieri sera intorno alle 23 si è verificato un problema tecnico durante i test per la messa in esercizio del primo treno di fornitura Caf per la Linea 1 di Anm. Un sovraccarico correlato a un corto circuito sul treno ha creato dei forti surriscaldamenti e fumi tra il...

Vomero, eseguita ordinanza per uno scippo

Vomero, eseguita ordinanza per uno scippo

Nei giorni scorsi gli agenti del Commissariato Vomero hanno eseguito un’ordinanza di applicazione della misura cautelare degli arresti domiciliari emessa lo scorso 25 giugno dal G.I.P. del Tribunale di Napoli su richiesta della locale Procura della Repubblica nei...

EDITORIALE

L’arte di evadere le regole

di Alessandro Migliaccio

Quando nel 2010 ho pubblicato il mio secondo libro (anche se il primo era solo una raccolta di poesie giovanili) intitolato “Paradossopoli. Napoli e l’arte di evadere le regole”, nutrivo una ferma speranza che qualcosa sarebbe cambiato. Che i napoletani avrebbero, prima o poi, avuto uno sbalzo di dignità e che si sarebbero in qualche modo presi una rivincita nei confronti di quanti, troppo facilmente, puntano il dito contro di loro.

continua a leggere…

Calcio Femminile, Napoli-Sassuolo 0-1 intervista di mister Pistolesi

Fallo di mano di Chiellini ma per Sky non è niente

Troisi: Penso in Napoletano, sogno in Napoletano

Seguici su Facebook

Facebook Pagelike Widget
badando a te