Torna a Napoli il Carponi rubato nel 1975 da Belle Arti

da | Feb 16, 2020 | Cronaca

Il 18 febbraio 2020, alle ore 12 a Napoli, presso l’Accademia di Belle Arti, nel corso di una cerimonia alla presenza del direttore Giuseppe Gaeta e del soprintendente Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per il Comune di Napoli, Luigi La Rocca, il maggiore Lorenzo Pella, comandante del Nucleo Carabinieri Tutela del Patrimonio Culturale di Udine, restituirà alla prestigiosa istituzione universitaria partenopea per l’alta formazione artistica un dipinto, olio su tela (cm 65,5×50), raffigurante Putti Danzanti in Paesaggio Arcadico, del celebre pittore ed incisore Giulio Carpioni (Venezia, 1613 – Vicenza, 1678), rubato nel 1975, proprio ai danni della Pinacoteca del citato Ateneo. Putti Danzanti in Paesaggio Arcadico (Giulio Carpioni, Venezia 1613 – Vicenza 1678) Il retro del dipinto con il dettaglio delle stampigliature afferenti la Pinacoteca.


La restituzione è il frutto di un’indagine condotta dal Nucleo Carabinieri Tutela Patrimonio Culturale di Udine nell’ambito dell’operazione internazionale coordinata da Europol denominata Pandora IV, finalizzata al contrasto del traffico illecito di beni culturali. Il dipinto, acquistato in una casa d’aste a Vienna, era stato localizzato presso un gallerista di Padova, all’esito di un’approfondita attività investigativa avviata a seguito delmonitoraggio dei siti web che trattano la compravendita di oggetti d’arte, compito svolto quotidianamente dal reparto dell’Arma dei Carabinieri specializzato nel contrasto dei reati commessi in danno del patrimonio culturale nazionale. Le preliminari verifiche e gli approfondimenti effettuati anche attraverso il raffronto tra le fotografie del dipinto e i relativi dati descrittivi desunti dal sito on-line della casa d’aste viennese ove l’opera era stata posta in vendita con quelli già presenti nella Banca Dati dei beni culturali illecitamente sottratti gestita dal Comando Carabinieri Tutela del Patrimonio Culturale, consentiva di verificare la perfetta corrispondenza tra il dipinto oggetto dell’indagine e quello sottratto all’Accademia di Belle Arti di Napoli nel 1975. Le attività investigative che ne erano scaturite – condotte attraverso l’emissione di una Commissione Rogatoria Internazionale dalla Procura della Repubblica di Napoli con l’omologo organo austriaco – con il supporto del Nucleo Tpc di Napoli e dell’Arma di Padova, avevano consentito di accertare che sia la casa d’aste straniera sia il gallerista patavino avevano acquistato l’opera in buona fede. Il bene era stato successivamente riconosciuto come patrimonio della citata Accademia dallo stesso direttore il quale, interpellato in merito, dichiarava di aver riscontrato la perfetta analogia tra i timbri e le etichette di catalogazione stampigliate sul retro dell’opera con quelle presenti sui dipinti della Pinacoteca. L’olio su tela, risalente all’epoca Barocca, in ottime condizioni di conservazione, del valore di 30.000 euro, veniva, pertanto, sequestrato dai Carabinieri del Nucleo Tutela patrimonio culturale di Udine in esecuzione di specifico decreto emesso dalla Procura partenopea per la successiva restituzione all’avente diritto.


L’evento testimonia, ancora una volta, come il costante monitoraggio del mercato dell’arte on line, nonché la perseveranza dimostrata e l’expertise acquisito dai militari del Reparto specializzato dell’Arma dei Carabinieri, permette, anche a distanza di molti anni, il ritorno “a casa” di un’opera costituente il patrimonio artistico di una delle più antiche e prestigiose accademie di belle arti europee, divenuta punto di riferimento della pitturanapoletana dell’Ottocento e che, nel corso della sua storia, ha acquisito altre preziose opere come quella realizzata dall’artista veneto Giulio Carpioni, oggetto della riconsegna.

Chiude Benincasa, il maestro del babà

Chiude Benincasa, il maestro del babà

La crisi dovuta all’epidemia e l’inesorabile incidenza dell’anagrafe hanno provocato un’altra chiusura illustre nel panorama commerciale napoletano e del Vomero in particolare. Ha abbassato le serrande in questi giorni la pasticceria Benincasa di via Suarez, un punto...

Il geologo Caniparoli  e le cause delle voragini

Il geologo Caniparoli e le cause delle voragini

Naturalmente non mancano i commenti sui social in merito al crollo al cimitero di Poggioreale. Per il geologo Riccardo Caniparoli, la causa dei crolli è la subsidenza (abbassamento del terreno dovuto a cause naturali o all’attività dell’uomo). Secondo Caniparoli, che...

San Giovanni a Teduccio, inaugurato un nuovo hub vaccinale

San Giovanni a Teduccio, inaugurato un nuovo hub vaccinale

La campagna vaccinale per la fascia di età 5 – 11 anni continua presso gli Istituti Comprensivi della Città di Napoli. Ieri, alla presenza del Vicesindaco con delega all’istruzione Maria Filippone, della Preside Teresa Sasso e dei Docenti delll’Istituto Sarria – Monti...

Trenitalia, arriva in Campania il il Frecciargento duplex

Trenitalia, arriva in Campania il il Frecciargento duplex

Arriva in Campania il Frecciargento duplex: due Frecciargento accoppiati in un unico treno, per un totale di 14 carrozze e circa 700 posti offerti a bordo. Si tratta di una prima assoluta per i Frecciargento: la composizione doppia di fatto moltiplica l’offerta di...

Caivano, accoltellamento nell’autolavaggio: arrestato 29enne

Caivano, accoltellamento nell’autolavaggio: arrestato 29enne

A Caivano i Carabinieri della locale tenenza insieme ai militari della sezione operativa della compagnia di Casoria hanno arrestato per tentato omicidio un 29enne incensurato del posto. Ieri pomeriggio un 53enne di origine pakistana è giunto presso l’ospedale di...

Anm, più del 25% di autisti assenti per Covid: corse ridotte

Anm, più del 25% di autisti assenti per Covid: corse ridotte

“La situazione emergenziale conseguenza della quarta ondata della pandemia di Covid in atto sta condizionando pesantemente anche il servizio di trasporto di superficie, a causa dell’incremento vertiginoso degli eventi di malattia tra gli autisti in gran parte...

Napoli, vendeva mascherine di provenienza ignota: sanzionato

Napoli, vendeva mascherine di provenienza ignota: sanzionato

Gli agenti del Reparto di Polizia Investigativa Centrale della  Polizia Locale di Napoli durante l'attività di controllo del territorio per la  prevenzione,  hanno sorpreso un soggetto della provincia di Salerno che in via Galileo Ferraris stava vendendo circa  4000...

Addio a Hugo Maradona, fratello di Diego: aveva 52 anni

Addio a Hugo Maradona, fratello di Diego: aveva 52 anni

È deceduto questa mattina, a poco più di un anno dalla morte di Diego Armando Maradona, avvenuta il 25 novembre 2020 a Tigre, in Argentina, anche Hugo Maradona, suo fratello. Il decesso è avvenuto per un arresto cardiaco Hugo Maradona, 52 anni, è deceduto nella sua...

Natale all’Edenlandia con Babbo Natale e i suoi aiutanti

Natale all’Edenlandia con Babbo Natale e i suoi aiutanti

Oggi, domani, il 25 e 26 dicembre,  il grande parco cittadino resterà aperto con ingresso gratuito, per un divertimento senza prezzo. Babbo Natale con i suoi aiutanti, aspetta ancora i più piccoli nella sua casetta, per la consegna della letterina e per poter scattare...

Murale di Siani, avviati i lavori. Sarà ridisegnato

Murale di Siani, avviati i lavori. Sarà ridisegnato

Sono cominciati i lavori di recupero del murale dedicato a Giancarlo Siani che si trova in via Romaniello, la strada alle spalle di piazza Leonardo al Vomero dove il giornalista del Mattino fu ucciso nel 1985. Il murale fu inaugurato nel 2016, ma in tutti questi anni...

EDITORIALE

L’arte di evadere le regole

di Alessandro Migliaccio

Quando nel 2010 ho pubblicato il mio secondo libro (anche se il primo era solo una raccolta di poesie giovanili) intitolato “Paradossopoli. Napoli e l’arte di evadere le regole”, nutrivo una ferma speranza che qualcosa sarebbe cambiato. Che i napoletani avrebbero, prima o poi, avuto uno sbalzo di dignità e che si sarebbero in qualche modo presi una rivincita nei confronti di quanti, troppo facilmente, puntano il dito contro di loro.

continua a leggere…

Calcio Femminile, Napoli-Sassuolo 0-1 intervista di mister Pistolesi

Fallo di mano di Chiellini ma per Sky non è niente

Troisi: Penso in Napoletano, sogno in Napoletano

Seguici su Facebook

Facebook Pagelike Widget
badando a te