Napoli, le metamorfosi di una squadra “pazza”

da | Feb 13, 2020 | Calcio Napoli

L’imprevedibilità del calcio e sfidiamo chiunque a dimostrare il contrario. L’Inter reduce dalla vittoria più bella della stagione nel derby, in rimonta, contro il Napoli, autore di una pessima prestazione e sconfitto in casa da un Lecce che gioca per salvarsi. E chi vince? Ma la pessima squadra del campionato che nelle notturne di Coppa trova forza, coraggio e anima per soffrire e portare a casa il massimo risultato. È accaduto contro il Liverpool per ben due volte, s’è ripetuto contro la Lazio ed il “Miracolo a Milano” s’è materializzato con una condotta di gara intelligente, tatticamente irreprensibile ma soprattutto attenta.
A questo punto la domanda sorge spontanea: Ma qual è il vero Napoli? È la squadra che si comporta con la mentalità da provinciale ma riesce a imbarazzare e mettere sotto anche le “grandi” o è la squadra che si comporta da “grande” ma poi perde come una provinciale qualsiasi?
La domanda la giriamo, con tutto il rispetto possibile, a Gattuso, perché il tecnico, come Kafka, dovrebbe spiegarci un po’ quale tipo di metamorfosi colpisce in modo tanto eclatante quanto dannoso la sua squadra.


A Milano, con Insigne costretto a dare forfait all’ultimo istante, Gattuso ha optato per una squadra coperta e tatticamente accorta con una sola punta, Mertens, che ha lavorato in lungo e largo per aiutare i compagni e non dare riferimenti ai difensori neroazzurri. Conte, affamato di vittoria, ha scelto di mandare in campo il tandem d’attacco più affidabile, Lukaku-Martinez, rinunciando ai soli Candreva e Young sulle corsie esterne e Vecino in mezzo al campo sostituito da Sensi. Primo tempo assai tattico e dai ritmi e toni soft. Nessuna delle due squadre affonda con decisione perché si cerca il guizzo ma senza scoprirsi per lasciare praterie all’avversario. È l’Inter a provarci di più ma il primo squillo è del Napoli con Ruiz che serve Mertens per un tiro di prima intenzione che termina alto (12’). La replica dell’Inter è di Lautaro Martinez che su errore di Elmas trova spazio e tempo per tirare ma la conclusione è debole (15’). Due minuti ed è ancora Martinez, di testa, a girare alta la sfera. L’occasione più ghiotta però, capita al Napoli in pieno recupero: palla da Ruiz a Mertens che vede Zielinski libero sulla destra in piena area; il polacco fa due passi e tira trovando Padelli che salva la rete con un’uscita disperata.


Ci sono partite che diventano noiose fino a quando non scocca la scintilla improvvisa che dà fuoco alla miccia. È la scintilla scocca all’improvviso, al minuto 12 della ripresa, dopo che l’Inter cerca di cambiare ritmo e destini della gara in suo favore. Riparte il Napoli e Di Lorenzo, in una delle rare scorribande offensive, chiude il triangolo con Fabian Ruiz che dalla destra si accentra e lascia partire un sinistro letale per il povero Padelli. Il vantaggio non esalta il Napoli mentre innervosisce un’ Inter che attacca pure a testa bassa ma senza troppo ordine facendo arrabbiare Conte. Gli unici pericoli il Napoli li corre quando su cross di Lautaro la palla perviene a Lukaku che cerca il tiro con la sfera che carambola prima su Maksimovic poi Mario Rui e infine su Manolas che la lascia a Ospina (75’), e quando Ospina interviene in uscita su D’Ambrosio solo davanti alla porta (94’). Troppo tardi e troppo poco per l’Inter. Ma il vero Napoli qual’è? Ah saperlo, saperlo…

Eriksen e l’errore dell’Uefa

Eriksen e l’errore dell’Uefa

Il sorriso stanco di Eriksen su un volto ancora visibilmente sofferente è l’ennesimo campanello d’allarme all’Uefa ed al suo presidente, Ceferin, di una situazione ormai arrivata al limite per come l’organismo di Nyon sta gestendo il calcio europeo. Ceferin dopo la...

Confessioni di una mente geniale

Confessioni di una mente geniale

Dopo mesi di silenzio stampa, finalmente il presidente del Napoli torna a parlare. E lo fa a modo suo Finalmente una reazione, un cenno di vita c’è stato. Non del Napoli ma del suo proprietario che s’è “confessato”, si fa per dire, al “Passepartout Festival” di Asti....

Napoli fuori dalla Champions League

Napoli fuori dalla Champions League

Napoli fuori dalla Champions League, bruttissima prestazione dei ragazzi di Gattuso che non riescono a battere il Verona, 1-1 e i bianconeri ringraziano. Napoli fuori dalla Champions League - Tensione alle stelle al Maradona di Fuorigrotta, dai primi minuti del match,...

Napoli, tre punti per sognare il futuro

Napoli, tre punti per sognare il futuro

Napoli-Verona: gli azzurri giocano per non rovinarsi la Champions e le vacanze; motivi più convincenti di ogni modulo tattico. Difendendo il quarto posto dalla Juventus, posizione appena conquistata a dispetto di Cassandre e menagrami, Gattuso e i suoi avranno...

Due vittorie per l’Europa che conta

Due vittorie per l’Europa che conta

Il lavoro di Gattuso, nonostante difficoltà e critiche, ha aperto il ciclo del Napoli che verrà C’è un proverbio napoletano che recita testualmente “Chi fraveca e sfraveca nun perde maie tiempo”. Cioè, chi costruisce e poi si trova a dover abbattere quello costruito,...

Il Napoli strapazza l’Udinese, al Maradona finisce 5-1

Il Napoli strapazza l’Udinese, al Maradona finisce 5-1

Il Napoli strapazza l'Udinese, al Maradona finisce 5-1, azzurri al secondo posto in attesa delle sfide di domani. Il Napoli strapazza l'Udinese - Dopo essersi insediati in zona Champions, gli azzurri cercano di consolidare la posizione in classifica, Gattuso schiera...

Il Napoli doma il toro e aggancia la zona Champions

Il Napoli doma il toro e aggancia la zona Champions

Il Napoli doma il toro e aggancia la zona Champions, ottima prestazione degli azzurri che risolvono la pratica nei primi 15 minuti, poi in fase di gestione sfiorano il terzo gol in più di dieci occasioni. Il Napoli doma il toro, gli azzurri riescono a spuntarla con la...

Manita del Napoli, al Diego Armando Maradona finisce 5-2

Manita del Napoli, al Diego Armando Maradona finisce 5-2

Manita del Napoli, Lazio battuta 5-2, in gol Insigne, Politano, Insigne, Mertens e Osimhen, per gli ospiti in gol Immobile e Milinkovic Savic. Manita del Napoli - Il Napoli deve provarci a tutti i costi, davanti frenano un pò tutte tranne la Juventus, ma la Lazio è...

Napoli-Inter: Conte-Gattuso, una sfida nella sfida

Napoli-Inter: Conte-Gattuso, una sfida nella sfida

Notte di stelle a Fuorigrotta tra Napoli e Inter. E di paradossi strani per Conte e Gattuso i loro allenatori, dalle stelle alle stalle in due mesi. Tra i paradossi del calcio di questa stagione a dir poco strana c'è il fatto che l'uscita dell’inter dalla Champions...

Il Napoli riprende la marcia verso la Champions

Il Napoli riprende la marcia verso la Champions

Il Napoli riprende la marcia verso la Champions, sconfitta la Sampdoria grazie ai gol di Fabian Ruiz ed Osimhen nel finale. Il Napoli riprende la marcia verso la Champions League, dopo la prestazione di mercoledì contro la Juventus, dove per la squadra partenopea è...

Il Napoli molla i 3 punti all’Allianz Stadium

Il Napoli molla i 3 punti all’Allianz Stadium

Il Napoli molla i 3 punti all'Allianz Stadium, due dormite difensive regalano il doppio vantaggio ai bianconeri, nel finale accorcia su rigore Insigne ma non basta. Giallo allo stadium, dov'è finita la sala VAR? Allianz Stadium - In scena il tanto tormentato e...

Una panchina per tre

Una panchina per tre

Giorni di valutazioni, di contatti e di futuro. Il Napoli squadra è fermo, causa sosta Nazionale, il Napoli dirigenziale è attivo, molto attivo. Il primo nodo da sciogliere è quello dell’allenatore. Molti, troppi (alcuni davvero fantasiosi) i nomi venuti fuori in...

Questa volta benedette Nazionali!

Questa volta benedette Nazionali!

Sono tornati tutti gasati gli azzurri prestati alle rappresentative delle loro patrie Questa volta De Laurentiis e Gattuso non possono lamentarsi. Le altre volte lo hanno sempre fatto, soprattutto il presidente, e avevano le loro sacrosante ragioni. Ma ora...

EDITORIALE

L’arte di evadere le regole

di Alessandro Migliaccio

Quando nel 2010 ho pubblicato il mio secondo libro (anche se il primo era solo una raccolta di poesie giovanili) intitolato “Paradossopoli. Napoli e l’arte di evadere le regole”, nutrivo una ferma speranza che qualcosa sarebbe cambiato. Che i napoletani avrebbero, prima o poi, avuto uno sbalzo di dignità e che si sarebbero in qualche modo presi una rivincita nei confronti di quanti, troppo facilmente, puntano il dito contro di loro.

continua a leggere…

Calcio Femminile, Napoli-Sassuolo 0-1 intervista di mister Pistolesi

Fallo di mano di Chiellini ma per Sky non è niente

Troisi: Penso in Napoletano, sogno in Napoletano

Seguici su Facebook

Facebook Pagelike Widget
Ricerca Anima Gemella

Ricerca Anima Gemella

badando a te