Mertens: se segna tre gol se ne va

da | Feb 12, 2020 | Calcio Napoli

Forse il destino di Mertens è legato ai tre gol che gli mancano per raggiungere Hamsik e diventare il calciatore che ha segnato di più nella storia del Napoli. Quattro sarebbero anche meglio. A quel punto Dries potrebbe considerare anche finita la sua esperienza napoletana, nonostante l’amore per la città e per il bel mare del golfo che accompagna la sua vita dalla bella casa di Palazzo Donn’Anna.


Il rinnovo non è arrivato, non è detto arriverà. Farà un ultimo tentativo il club di De Laurentiis e poi, in caso di esito negativo, l’ennesimo, dovrà arrendersi all’idea di perderlo a zero. Tante le squadre che corteggiano il belga, ghiotta chance per il suo valore e per il fatto di poterlo ingaggiare a zero. Ovviamente dovranno convincerlo con un ricco ingaggio. Tra i club che si sono mossi prima per Mertens c’è l’Inter, che spera di ottenere presto il suo sì. Non è da escludere, dunque, che Mertens il prossimo anno possa giocare ancora una sfida tra Inter e Napoli ma con l’altra maglia. Non solo l’Inter: Sull’ex Psv c’è anche la Roma, così come il Chelsea, che lo voleva già a gennaio. Tanti altri club che si faranno sotto molto presto.
Sempre in tema mercato: tutti vogliono Marash Kumbulla, il forte difensore del Verona, anni 20, che ha fermato tutti i big che sono capitati quest’anno sulla sua strada. È un gioiello che piace a molte big, non solo al Napoli, la società che ha mosso i passi più concreti. A fine gennaio il ds azzurro Cristiano Giuntoli ha messo sul piatto 21 milioni più 4 di bonus, ma il ragazzo ha deciso di aspettare, c’è l’Inter che lo corteggia, ma non solo: gli scout di City e United sono sulle sue tracce da mesi, così come Borussia e Liverpool.

Napoli, quanto pesano quei due punti persi al Maradona

Napoli, quanto pesano quei due punti persi al Maradona

Lo scudetto potrebbe essere assegnato sul filo di lana e allora quanti rimpianti Noi non sappiamo come andrà a finire. Oggi il Napoli ha tre punti di distacco dal Milan e forse anche dall’Inter, se i nerazzurri dovessero vincere la partita che devono recuperare. Ci...

Vomero, controlli movida dei carabinieri

Vomero, controlli movida dei carabinieri

Tra mercoledì e venerdì, nell'ambito dei servizi predisposti dalla Questura di Napoli nelle aree della “movida”,  i poliziotti del Commissariato Vomero, i militari dell’Arma dei Carabinieri, i finanzieri del Comando Provinciale della Guardia di Finanza, con il...

E servono sempre terzino e centrale di difesa

E servono sempre terzino e centrale di difesa

L’arrivo del solo Tuanzebe non ha risolto i problemi strutturali dell’organico degli azzurri Nel momento di maggior fulgore, dopo le otto vittorie consecutive ad inizio di campionato, osservatori e tifosi, sull’onda dell’entusiasmo, avevano già indicato il Napoli...

Napoli, un futuro da inventare

Napoli, un futuro da inventare

I vuoti del Maradona non dipendono solo dal Covid.Tifosi sempre più spaesati e meno innamorati Un giorno, neanche tanto all’improvviso, sembra che l’amore dei tifosi azzurri per la loro squadra sia evaporato in modo pressochè totale e definitivo. L’avvio di Insigne,...

EDITORIALE

L’arte di evadere le regole

di Alessandro Migliaccio

Quando nel 2010 ho pubblicato il mio secondo libro (anche se il primo era solo una raccolta di poesie giovanili) intitolato “Paradossopoli. Napoli e l’arte di evadere le regole”, nutrivo una ferma speranza che qualcosa sarebbe cambiato. Che i napoletani avrebbero, prima o poi, avuto uno sbalzo di dignità e che si sarebbero in qualche modo presi una rivincita nei confronti di quanti, troppo facilmente, puntano il dito contro di loro.

continua a leggere…

Calcio Femminile, Napoli-Sassuolo 0-1 intervista di mister Pistolesi

Fallo di mano di Chiellini ma per Sky non è niente

Troisi: Penso in Napoletano, sogno in Napoletano

Seguici su Facebook

Facebook Pagelike Widget
badando a te