Smaltimento illecito rifiuti, altri incivili incastrati dalle telecamere

da | Feb 11, 2020 | Cronaca

Le telecamere anti incivili continuano a scovare, specialmente nelle zone periferiche della città, persone dedite allo sversamento illecito dei rifiuti. Gli agenti della Polizia Locale di Napoli appartenenti al Reparto di Tutela Ambientale, avvalendosi di un sofisticato sistema di videosorveglianza, sono riusciti ad “intrappolare” una sequenza di immagini nelle quali si vedeva chiaramente l’equipaggio di un grande autocarro furgonato fermarsi in via Pacioli, una traversa di via Argine posta a pochi metri dall’istituto scolastico Marie Curie, aprire il cassone idraulico e depositare al suolo ingenti quantitativi di materiale. Le telecamere vengono posizionate dagli uomini della Polizia Locale per contrastare l’abbandono e l’incendio dei rifiuti speciali e per tale motivo era stato scelto questo punto sensibile che, data l’enorme quantità di sversamenti eseguiti, risulta a volte difficile finanche da percorrere in auto. In questa strada, in diverse occasioni, il personale dell’Unità Operativa Tutela Ambientale è intervenuto congiuntamente alle pattuglie dell’Esercito Italiano impiegate per il “patto terra dei fuochi” messe a disposizione per il monitoraggio dal viceprefetto Iorio.


Questa volta a scaricare al suolo, senza alcuno scrupolo, una grande quantità di rifiuti speciali, composti da scarti edili ed ingombranti, sono stati due uomini provenienti da Marcianise. Rilevato il numero di targa dalle immagini riprese, subito è stata allertata sia la pattuglia presente in strada della Polizia Locale di Napoli che la centrale operativa della Polizia Locale di Marcianise dove, si presumeva, il camion di proprietà di una ditta di trasporti locale, stesse facendo ritorno. Gli agenti dei due Comandi della Polizie Locali hanno intercettato il camion appena rientrato nel Comune in provincia di Caserta ed hanno verificato che l’equipaggio era formato dai due soggetti ritratti nel video, uno residente ad Arzano, l’altro residente ad Aversa ed entrambi dipendenti della ditta di trasporti proprietaria del veicolo. I due sono stati condotti negli uffici dell’Unità operativa Tutela Ambientale di via Domenico Fontana e qui denunciati e deferiti all’autorità giudiziaria competente per i reati previsti dal Testo Unico sull’Ambiente, per aver trasportato ed abbandonato sulla pubblica via un ingente quantitativo di rifiuti speciali. Il camion veniva sequestrato ed affidato ad un custode giudiziario. L’immediata e fattiva collaborazione offerta dalla Polizia Locale di Marcianise è stata essenziale per il buon esito dell’operazione.

Finanza sostenibile, la sfida di Trieste

Finanza sostenibile, la sfida di Trieste

Trieste, attraverso un'Associazione che raggruppa alcuni fra i più importanti gruppi imprenditoriali cittadini e del Nord-Est si prepara a lanciare una sfida europea sul tema della finanza sostenibile. I contenuti del progetto, che ha il sostegno di aziende ma anche...

Vomero, ruba in un negozio di abbigliamento: arrestata

Vomero, ruba in un negozio di abbigliamento: arrestata

Ieri pomeriggio gli agenti del Commissariato Vomero, durante il servizio di controllo del territorio, nel transitare in via Alessandro Scarlatti, sono stati avvicinati da un addetto alla vigilanza di un negozio di abbigliamento il quale ha raccontato che, poco prima,...

Disabilità, la sala blu di Napoli Centrale compie dieci anni

Disabilità, la sala blu di Napoli Centrale compie dieci anni

Dieci anni trascorsi mettendo al centro le storie, i volti, le esperienze e i bisogni delle persone a ridotta mobilità e con disabilità. L'impegno del Gruppo FS su questo fronte si è concretizzato anche grazie alle Sale Blu di Rete Ferroviaria Italiana, un servizio di...

Napoli, rimossi 65 paletti abusivi

Napoli, rimossi 65 paletti abusivi

Agenti della polizia locale dell’unità di San Lorenzo, coadiuvati dagli operai della Napoli Servizi, sono intervenuti in vico grotta della Marra, a due passi dalla Curia di Napoli, rimuovendo 65 paletti installati abusivamente da ignoti sul suolo pubblico. “Il nostro...

Pozzuoli, pornografia minorile: arrestato 27enne

Pozzuoli, pornografia minorile: arrestato 27enne

I militari della Stazione Carabinieri di Monteruscello, in esito a una perquisizione delegata dalla Procura della Repubblica del Tribunale di Palermo a seguito di una denuncia sporta dai genitori di un minore presso la Stazione di Palermo Borgo Nuovo, hanno tratto in...

EDITORIALE

L’arte di evadere le regole

di Alessandro Migliaccio

Quando nel 2010 ho pubblicato il mio secondo libro (anche se il primo era solo una raccolta di poesie giovanili) intitolato “Paradossopoli. Napoli e l’arte di evadere le regole”, nutrivo una ferma speranza che qualcosa sarebbe cambiato. Che i napoletani avrebbero, prima o poi, avuto uno sbalzo di dignità e che si sarebbero in qualche modo presi una rivincita nei confronti di quanti, troppo facilmente, puntano il dito contro di loro.

continua a leggere…

Calcio Femminile, Napoli-Sassuolo 0-1 intervista di mister Pistolesi

Fallo di mano di Chiellini ma per Sky non è niente

Troisi: Penso in Napoletano, sogno in Napoletano

Seguici su Facebook

Facebook Pagelike Widget
badando a te