Metro, nuovo guasto tecnico: passeggeri bloccati nel tunnel

da | Feb 11, 2020 | Cronaca

Non c’è pace per la metropolitana di Napoli. E, soprattutto, non c’è pace per i suoi passeggeri che ieri mattina hanno dovuto subire un altro disservizio, l’ennesimo registrato nella tratta della Linea 1 Piscinola-Garibaldi gestita dall’Anm, l’Azienda napoletana di mobilità. Ieri mattina alle 7.50 un convoglio partito dal capolinea di Piscinola si è fermato nel tunnel tra le stazioni di Montedonzelli e Medaglie d’Oro a causa di un guasto tecnico. Senza informazioni, i passeggeri sono rimasti con le luci spente all’interno del treno e con del fumo che è fuoriuscito dai vagoni. L’attesa, col passare dei minuti, è diventata sempre più spasmodica e il timore che stesse per accadere un incidente, come successo a gennaio con lo scontro tra due treni, ha pervaso i passeggeri della metropolitana. Qualcuno ha avvertito un malore, anche considerando che il treno era pieno essendo l’orario dei pendolari. Dopo più di trenta minuti, poi, è tornata la normalità con il treno che ha raggiunto lentamente la stazione Medaglie d’oro. L’Anm ha quindi avvisato l’utenza dell’ennesimo guasto tecnico e la circolazione è rimasta interrotta per diversi minuti, per poi riprendere a singhiozzo e con ritardi nelle corse previste dalla tabella di marcia. Banchine affollate e tempi di attesa allungati. Quanto basta per scatenare l’ira dei passeggeri.

C’è stato chi ha iniziato a girare video e scattare foto per documentare ciò che stava accadendo e chi invece si è fatto prendere dal panico. L’assenza di aria condizionata e di luce ha messo in crisi diversi passeggeri che si sono sentiti male. E intanto, nelle altre stazioni, i passeggeri in attesa sulle banchine non venivano informati di quanto stava accadendo ma i tabelloni luminosi indicavano sempre i minuti che mancavano all’arrivo del treno. Solo che il numero restava fisso anziché diminuire progressivamente. E così, dopo mezz’ora di inutile attesa, in tantissimi hanno lasciato le stazioni della metropolitana optando per la chiamata ai taxi per non perdere ulteriormente tempo. Molte le persone che hanno perso il treno che li avrebbe condotti a Roma a lavorare. Il fatto che questa mattinata di caos nella metropolitana si sia verificata all’indomani delle parole di rassicurazione agli utenti pronunciate dal sindaco Luigi de Magistris e dal vicesindaco Enrico Panini desta preoccupazione e sconcerto.

Gli architetti si confrontano: quando conservare e quando restaurare

Gli architetti si confrontano: quando conservare e quando restaurare

di Loris Buffardi “Opere di architettura moderna: quando conservare, quando restaurare”: questo il titolo del webinar promosso dall’Ordine degli Architetti di Napoli e Provincia (oggi, 18 giugno dalle 15 alle 19) col fine di contribuire al confronto sulle opere di...

Il gioco legale riparte. Con uno sguardo già al futuro

Il gioco legale riparte. Con uno sguardo già al futuro

Sicurezza, occupazione, esperienza di gioco. Ecco le tre risposte che il gambling italiano deve dare al futuro. Da quando per la prima volta, per contrastare la diffusione della pandemia Covid 19, i lavoratori del settore del gioco legale hanno dovuto tirare giù la...

Vomero, donna muore in un incendio

Vomero, donna muore in un incendio

Allarme al Vomero attorno alle 12 vigili del fuoco ambulanze e forze dell'ordine dirette verso piazza Fuga. Angoscia dei genitori con i figli che anche stamattina nelle vicine scuole. Una donna 94enne è morta carbonizzata. Al momento si sa che l'incendio era in una...

Intesa San Paolo prima banca italiana certificata GEEIS-Diversity

Intesa San Paolo prima banca italiana certificata GEEIS-Diversity

Da Bureau Veritas la certificazione di Arborus sull’impegno per diversità e inclusione   Intesa Sanpaolo è la prima Banca in Italia e tra le prime in Europa a ricevere la Gender Equality European & International Standard (GEEIS-Diversity), certificazione...

Casalnuovo, attraversa i binari con il passaggio a livello chiuso

Casalnuovo, attraversa i binari con il passaggio a livello chiuso

Nei giorni scorsi un uomo è rimasto ferito a un passaggio a livello nei pressi della stazione di Casalnuovo. All’arrivo della chiamata alla Sala Operativa del Compartimento Polfer di Napoli si è subito attivata la macchina dei soccorsi: sul posto è giunto personale...

Restituire la fiducia ai giovani

Restituire la fiducia ai giovani

di Cinzia Rosaria Baldi * Intervista a Emilia Narciso neo presidente Unicef Campania L’Unicef  Italia in questi giorni  festeggia  i trent’anni dalla ratifica nel nostro Paese della Convenzione sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza, diritti messi direttamente...

Napoli, completato il progetto esecutivo del Lungomare

Napoli, completato il progetto esecutivo del Lungomare

È stato completato e consegnato all’Amministrazione Comunale il progetto esecutivo del Lungomare di Napoli, dal titolo "Riqualificazione ciclo-pedonale del Lungomare di Napoli, tratto compreso tra Piazza Vittoria e il Molosiglio". Il progetto, esito di una gara...

EDITORIALE

L’arte di evadere le regole

di Alessandro Migliaccio

Quando nel 2010 ho pubblicato il mio secondo libro (anche se il primo era solo una raccolta di poesie giovanili) intitolato “Paradossopoli. Napoli e l’arte di evadere le regole”, nutrivo una ferma speranza che qualcosa sarebbe cambiato. Che i napoletani avrebbero, prima o poi, avuto uno sbalzo di dignità e che si sarebbero in qualche modo presi una rivincita nei confronti di quanti, troppo facilmente, puntano il dito contro di loro.

continua a leggere…

Calcio Femminile, Napoli-Sassuolo 0-1 intervista di mister Pistolesi

Fallo di mano di Chiellini ma per Sky non è niente

Troisi: Penso in Napoletano, sogno in Napoletano

Seguici su Facebook

Facebook Pagelike Widget
Ricerca Anima Gemella

Ricerca Anima Gemella

badando a te