Nicchi e Rizzoli: fuori dai piedi! Ecco quanto sono costati al Napoli gli errori arbitrali

da | Feb 10, 2020 | Calcio Napoli

In settimana l’ex arbitro Boggi ha attaccato pesantemente il presidente dell’Aia Nicchi. Un attacco violentissimo, che riguarda il passato e il presente e che ha gettato un’ombra oscura su tutta la governance attuale della classe arbitrale italiana. Tanto violento l’attacco che Nicchi è passato al contrattacco ed ha preannunziato querela.
I due se la vedranno in tribunale e qui la nostra premessa si ferma. Ma le accuse di Boggi, fondate o meno che siano, hanno rimesso al centro il problema degli arbitri e ripropongono un tema più volte affrontato. Nicchi e Rizzoli (il designatore) sono ancora in grado di assicurare quella terzietà e quella tranquillità che un arbitro, per sua natura stessa, dovrebbe garantire?
Alla luce di quanto abbiamo visto ieri al San Paolo i dubbi permangono, fortissimi. Per la seconda volta nella stagione il Napoli paga lo scotto di un protocollo sul Var, difeso da Nicchi e da Rizzoli, che fa acqua da tutte le parti. Ricordate Giacomelli contro l’Atalanta? Ignorò un fallo in area su Llorente, sulla ripartenza segnò l’Atalanta e lui si rifiutò di andare al Var. Rizzoli qualche giorno dopo ammise il clamoroso errore. Ieri l’inesperto Giua ne ha combinata una ancora più grossa che ha pesantemente influito sul risultato finale. Se qualcuno, infatti, avanzò all’epoca dei dubbi sul fallo ai danni di Llorente, ieri di dubbi sull’arpionamento in area ai danni di Milik proprio non ve ne erano. Ma Giua, evidentemente richiamato da Abisso, si è incaponito nella sua decisione e non è andato a vedere. Ecco, è questo il punto dolente ed è questo il punto che condanna Nicchi e Rizzoli: perché l’arbitro ha discrezionalità nell’andare al Var? Se Giua, invece di fare il Lobello della situazione (non avendone gli attributi) fosse andato davanti allo schermo avrebbe visto che il fallo c’era, non avrebbe ammonito per simulazione Milk e probabilmente il Napoli, a venti minuti dalla fine, se avesse trasformato il rigore, avrebbe potuto giocarsi le sue chances di vittoria. Ormai gli errori degli arbitri ai danni del Napoli non si contano più. Si parte da Napoli-Cagliari con Klavan che trattiene Llorente in area di rigore ma l’arbitro fa finta di niente, per proseguire poi con Napoli-Brescia dove Chancellor abbatte Llorente in area e con Torino-Napoli dove Izzo stende Ghoulam in area di rigore: anche qui rigore netto non concesso agli azzurri. In Napoli-Verona Faraoni trattiene Milik in area gialloblù mentre in Spal-Napoli c’è il tocco di Vicari con il braccio: rigore concesso e poi tolto dal Var. Clamoroso errore contro gli azzurri in Napoli-Atalanta dove prima Pasalic abbatte Callejon in area e poi Llorente viene placcato e messo giù in area da Kjaer: tutto regolare solo per l’arbitro con il designatore Rizzoli che poi ammetterrà il suo errore. In Napoli-Genoa c’è un netto tocco di braccio di Lerager su punizione di Mertens e Di Lorenzo trattenuto in area da Radovanovic. In Napoli-Bologna una netta trattenuta su Manolas in area del Bologna, in Napoli-Juventus un tocco palese di Cuadrado con la mano in area di rigore e in Sampdoria-Napoli un netto fallo di Colley che stende Politano che, però, come Milik ieri, viene ammonito per simulazione. Sono episodi sufficienti per ribadire l’invito a Nicchi e Rizzoli: andatevene!

Il Napoli ritorna a sorridere al Maradona

Il Napoli ritorna a sorridere al Maradona

Il Napoli ritorna a sorridere al Maradona, dopo tre sconfitte consecutive tra le mura amiche, gli azzurri battono la Sampdoria per 1-0 grazie al gol di Petagna.   Il Napoli ritorna a sorridere - Stadio desolatamente deserto, pocchissimi i sostenitori per questa...

La mossa di Spalletti che ha sorpreso Pioli

La mossa di Spalletti che ha sorpreso Pioli

La mossa di Spalletti - Petagna titolare e una squadra predisposta all'attesa e al contropiede: cosi il tecnico ha vinto il big match con il Milan. E sul gol di Kessie... La mossa di Spalletti - Nella gelida Milano, il Napoli di Spalletti ridimensionato dalle...

I due miracoli di Spalletti

I due miracoli di Spalletti

Rrahmani e Lobotka: Gattuso li aveva ignorati e sembravano due giocatori persi alla causa del Napoli (e di Adl) Rino Gattuso a Napoli non è stato fortunato. In fondo all’ultima giornata di campionato per un misero gol ha perso il quarto posto e la qualificazione...

Tra iella e arbitraggi Napoli urla

Tra iella e arbitraggi Napoli urla

Nonostante infortuni e sfortuna la squadra recrimina per i cinque punti persi con Verona ed Empoli È davvero in fase calante il Napoli o gli ultimi risultati negativi sono solo colpa degli infortuni a ripetizione dei suoi giocatori chiave? Spalletti, in verità, non ha...

Quanti scivoloni, don Aurelio!

Quanti scivoloni, don Aurelio!

Una frana. Il presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis passa per un grade comunicatore. Ma in questi ultimi giorni, vittima del suo stesso narcisismo, l’ha fatta veramente grossa. Ha inanellato una serie di dichiarazioni che oltre a portare scompiglio nel mondo del...

Napoli-Leicester festa a metà..

Napoli-Leicester festa a metà..

Napoli-Leicester festa a metà, gli azzurri vincono per 3 a 2 ma non basta per evitare i sedicesimi di finale. Napoli-Leicester festa a metà - Serata di tempesta al Maradona, il Napoli costretto a vincere contro il Leicester per sperare di passare il turno da primo,...

Nella notte per Diego riparte il Napoli

Nella notte per Diego riparte il Napoli

Nella notte per Diego riparte il Napoli, 4-0 alla Lazio e primato solitario in classifica, Zielinski apre le marcature, poi Dries Ciro Mertens firma una straordinaria doppietta, poi Ruiz mette il sigillo nel secondo tempo. Nella notte per Diego riparte il Napoli -...

Napoli gelido a Mosca

Napoli gelido a Mosca

Napoli gelido a Mosca, contro lo Spartak finisce 2-1, gli azzurri si riscaldano nel secondo tempo ma non riescono a recuperare il risultato. Napoli gelido a Mosca, nel pomeriggio freddo della partita contro lo Spartak, gli azzurri non si rialzano e incassano la...

Napoli: stop a San Siro, la spunta l’Inter

Napoli: stop a San Siro, la spunta l’Inter

Napoli: stop a San Siro, la spunta l'Inter per 3-2. Azzurri in vantaggio con Zielinski ma si fanno rimontare dai padroni di casa, sul 3 a 1 entra Mertens che riapre la partita e sfiora il clamoroso pareggio allo scadere. Napoli: stop a San Siro, la squadra di...

DeLa-Insigne: c’eravamo tanto amati(?)

DeLa-Insigne: c’eravamo tanto amati(?)

La proposta di rinnovo al ribasso del patron del Napoli sembra un invito a chiudere dodici anni di storia Che futuro ci sarà per Lorenzo Insigne? Cosa sarà del condottiero della nazionale, leader e capitano del Napoli? Dopo il pareggio con il Verona e il flop con la...

Covid, allarme in casa Napoli: Demme è positivo

Covid, allarme in casa Napoli: Demme è positivo

Torna l’allarme Covid in casa Napoli. Secondo quanto riportato dal Corriere del Mezzogiorno, dopo il consueto giro di tamponi della giornata di ieri,  Diego Demme sarebbe risultato positivo e attualmente asintomatico. Il centrocampista tedesco è già in isolamento...

EDITORIALE

L’arte di evadere le regole

di Alessandro Migliaccio

Quando nel 2010 ho pubblicato il mio secondo libro (anche se il primo era solo una raccolta di poesie giovanili) intitolato “Paradossopoli. Napoli e l’arte di evadere le regole”, nutrivo una ferma speranza che qualcosa sarebbe cambiato. Che i napoletani avrebbero, prima o poi, avuto uno sbalzo di dignità e che si sarebbero in qualche modo presi una rivincita nei confronti di quanti, troppo facilmente, puntano il dito contro di loro.

continua a leggere…

Calcio Femminile, Napoli-Sassuolo 0-1 intervista di mister Pistolesi

Fallo di mano di Chiellini ma per Sky non è niente

Troisi: Penso in Napoletano, sogno in Napoletano

Seguici su Facebook

Facebook Pagelike Widget
badando a te