CONSOLATO RUSSO DI NAPOLI: CELEBRATO IL GIORNO DEL DIPLOMATICO Il console onorario Vincenzo Schiavo lancia una raccolta fondi per restaurare l’area del cimitero di Napoli che ospita gli ex diplomatici russi

da | Feb 10, 2020 | Cultura&Spettacolo

CONSOLATO RUSSO DI NAPOLI: CELEBRATO IL GIORNO DEL DIPLOMATICO
Il console onorario Vincenzo Schiavo lancia una raccolta fondi per restaurare l’area del cimitero di Napoli che ospita gli ex diplomatici russi

Il console Onorario della Federazione Russa in Campania, Vincenzo Schiavo, e il parroco della chiesa ortodossa di Napoli, padre Mikhail Povaliaev, hanno onorato stamani “Il giorno del diplomatico”, commemorazione dei diplomatici russi morti lontano dalla madre patria.
La cerimonia si è svolta presso il cimitero monumentale di Poggioreale, nell’area dedicata ai cittadini russi seppelliti a Napoli. Erano presenti questa mattina alcune delle associazioni culturali (Rus, Parus e Aurora) che rappresentano la numerosa comunità russofona campana.
“Il giorno del diplomatico” si celebra nella Federazione Russa dal 2002. La data, il 10 febbraio, è legata alla più antica menzione del Posol’sky Prikaz (Ufficio degli ambasciatori), il primo dicastero per gli affari esteri russo fondato nel 1549.
«Ancora una volta l’ufficio consolare di Napoli – ha detto Vincenzo Schiavo – si è impegnato in una iniziativa importante volta sia a onorare la folta comunità russofona presente in Campania ma anche a rinforzare i già ottimi rapporti tra la nostra regione e la Federazione Russa» .
Al termine della funzione, il console Vincenzo Schiavo ha deposto dei fiori sulla tomba dell’illustre console dell’impero russo Alexander Baturin, morto a Napoli nel 1903 e ha annunciato una raccolta fondi finalizzata al restauro dell’area del cimitero monumentale di Napoli che ospita gli ex diplomatici russi, che avverrà di concerto con le associazioni di cittadini russi che vivono sul nostro territorio.

San Ciro e l’«ex voto» di Pietro Gargano

San Ciro e l’«ex voto» di Pietro Gargano

Il retroscena del libro del noto giornalista-scrittore sul santo protettore degli ammalati “Ho avuto due infarti nel giro di nove mesi, e ogni volta dicevo ‘San Ciro, pensaci tu, patrono del paese’. Sto ancora qui, e allora ho scritto un libro sul millenario culto del...

Il Gran Concerto di Capodanno

Il Gran Concerto di Capodanno

Musica, canto, danza e spettacolari acrobazie circensi al Teatro delle Palme Il Gran Concerto di Capodanno: tra musica, canto, danza e spettacolari acrobazie circensi per festeggiare l’arrivo del nuovo anno in allegria e spensieratezza. Il primo gennaio 2022, alle ore...

Teatro Il Piccolo, Gennaro De Crescenzo in concerto

Teatro Il Piccolo, Gennaro De Crescenzo in concerto

Questa sera appuntamento in piazzale Vincenzo Tecchio 3 Napoli, al “Teatro Il Piccolo”, il “Concerto Flegreo” di Gennaro De Crescenzo. L’album dal titolo “Musica per Napoli”, segna il suo esordio, le sue canzoni all’insegna dell’amore che hanno riscontrato grande...

L’album omaggio a Pino Daniele

L’album omaggio a Pino Daniele

Il nuovo disco strumentale del musicista napoletano Sergio Esposito dedicato al grande artista “In questo viaggio appassionato non è stato semplice individuare, tra le tante e diverse ‘perle’ del suo repertorio, quelle che meglio potessero adattarsi al nostro organico...

I grandi concerti delle festività

I grandi concerti delle festività

Due incredibili appuntamenti con la musica e il belcanto con gli artisti dell’associazione Noi per Napoli L’8 dicembre con la Festa dell’Immacolata si entra e si inizia a vivere, respirare l’atmosfera vera e propria del Natale e l’associazione culturale Noi per Napoli...

Alma Partenopea, sold out il concerto a Capo Posillipo

Alma Partenopea, sold out il concerto a Capo Posillipo

Grande successo ieri sera al ristorante Le Stanze a Capo Posillipo degli Alma Partenopea per un concerto sold out davanti a un pubblico entusiasta per la loro musica. La band composta da Gianni Guarracino alla chitarra, Andrea Carboni alle percussioni e Leo D’Angelo...

Perché fu eretta la torre di Palasciano

Perché fu eretta la torre di Palasciano

Tra misteri e leggende Bisogna cercarla con gli occhi, percorrendo la Tangenziale, dall’altezza di Corso Malta in poi e fino a poco prima dell’imbocco della galleria di Capodimonte. Si staglia sulla sinistra e svetta nel nugolo di costruzioni che l’hanno avviluppata...

“Il  mio incontro col male”

“Il mio incontro col male”

Parlano i sacerdoti esorcisti. Squarci su un mondo misterioso Uno degli inganni del Maligno sarebbe quello di far credere che non esiste. Secondo altri Satana sarebbe una proiezione della mente per deresponsabilizzarci rispetto a comportamenti inaccettabili (la lotta...

EDITORIALE

L’arte di evadere le regole

di Alessandro Migliaccio

Quando nel 2010 ho pubblicato il mio secondo libro (anche se il primo era solo una raccolta di poesie giovanili) intitolato “Paradossopoli. Napoli e l’arte di evadere le regole”, nutrivo una ferma speranza che qualcosa sarebbe cambiato. Che i napoletani avrebbero, prima o poi, avuto uno sbalzo di dignità e che si sarebbero in qualche modo presi una rivincita nei confronti di quanti, troppo facilmente, puntano il dito contro di loro.

continua a leggere…

Calcio Femminile, Napoli-Sassuolo 0-1 intervista di mister Pistolesi

Fallo di mano di Chiellini ma per Sky non è niente

Troisi: Penso in Napoletano, sogno in Napoletano

Seguici su Facebook

Facebook Pagelike Widget
badando a te