Napoli ancora una sconfitta al San Paolo, la terza consecutiva, l’Inter passa 1-3 e ritrova la vetta della classifica. Azzurri contestati al fischio finale.

Per la prima del 2020 il San Paolo si presenta un pò più pieno dell’ultimo standard, circa 35mila i presenti a Fuorigrotta per il match contro l’Inter. La squadra di Gattuso nei primi minuti di gioco affronta la gara in modo timoroso, più reattiva l’Inter che padroneggia a centrocampo dove Fabian e Zielinski sembrano veramente in grave difficoltà, centrocampo che viene gestito dal solo Allan che tenta anche di affacciarsi in fase offensiva. Il gol del vantaggio lo segna Lukaku per i neroazzurri che sfrutta una scivolata di Di Lorenzo e si invola verso la porta azzurra, Manolas resta su Lautaro, Hysaj invece non riesce ad evitare che il 9 interista calci verso la porta trovando la deviazione del primo palo per poi finire in rete. La reazione del Napoli purtroppo non è quella che ci si aspetta e al minuto 33 è di nuovo Lukaku che trova il gol, tiro potente e papera di Meret che non contiene la sfera che goffamente finise in rete. A questo punto viene fuori la rabbia degli azzurri, pian piano riescono a creare qualche grattacapo ad Handanovic, trovando il gol del 1-2 con Milik al minuto39 che sfrutta un assist al bacio di Callejon. Il primo tempo si chiude con il Napoli il attacco che sfiora anche il gol del pareggio con Milik e il pubblico che ritorna ad incitare la squadra.

Nel secondo tempo,il Napoli tenta dare seguito allo sforzo offensivo, ma riescono solo ad organizzare un paio di occasioni pericolose che su un’offensiva interista, Vecino mette al centro per la corrente Lautaro che viene anticipato da un intervento maldestro in scivolata di Manolas, il greco riesce solo a toccare la palla che resta a disposizione del 10 interista e da zero metri batte per la terza volta Meret. Gli azzurri accusano il colpo e non riescono più a reagire. La partita finisce sul risultato di 1-3, terza sconfitta consecutiva al San Paolo per il Napoli, nonostante una prestazione non del tutto negativa, i partenopei incassano 3 gol per tre errori, scivolata di Di Lorenzo, papera di Meret e errore grossolano di Manolas.

Note negative un Fabian Ruiz da 2 in pagella, troppo superficiale lo spagnolo che si perde nel centrocampo di Gattuso. Insigne che continua il suo braccio di ferro con il pubblico, beccato nei minuti come tutta la squadra al fischio del signor Doveri.