Napoli, la città con la metro più “sgarrupata” del mondo

da | Dic 30, 2019 | Cronaca

Milioni di turisti, una città presa d’assalto. Napoli ormai è al centro del mondo, la stragrande maggioranza dei visitatori che l’hanno messa al centro delle loro curiosità e della loro ansia di conoscenza parla una lingua diversa dall’italiano. E questi ospiti ammirano incantanti i tesori di una città d’arte che nell’immaginario collettivo regge oggi tranquillamente il confronto con Roma, Firenze e Venezia.

In questa città straordinaria, ricca di mille attrazioni archeologiche, storiche naturalistiche, c’è anche una metro con le stazioni tra le più belle del mondo, pensate da urbanisti di chiara fama e giustamente celebrate. E quando sarà completata la stazione di Municipio e sarà aperta quella di Duomo altri spettacoli incomparabili saranno offerti agli utenti. Ma questa bellissima metropolitana è anche, paradossalmente, la più “sgarrupata” del mondo. Un’amministrazione comunale inetta non è stata in grado, in questi ultimi venti anni (ma con particolare riferimento alla attuale gestione de Magistris), di tenerla la passo con le necessità di un trasporto pubblico decente. Stazioni invase dall’acqua, deturpate da graffiti, treni vecchi che si sbriciolano, lunghissimi stop del servizio, scale mobili bloccate, ascensori fuori uso, varchi incustoditi con buona pace dei portoghesi che felicemente transitano senza che nessuno mai, o quasi mai, si permetta di chiedere loro la dimostrazione di aver pagato il biglietto.

Uno sfacelo, un disastro. In questi giorni di grande affollamento, con i turisti di cui sopra che la assediano per trasferirsi da una parte all’altra della città, i guasti e i disagi si sono moltiplicati. Oggi 30 dicembre alle 12 il display della stazione Toledo, per i viaggiatori diretti verso Piscinola annunciava: prossimo treno fra 24 minuti. Un gruppo di giapponesi, incredulo, con gli occhi sbarrati guardava il display e non era in grado nemmeno di commentare. Che brutta figura planetaria. A Tokyo il treno passa ogni quarantacinque secondi. A Osaka ogni minuto. A Milano e a Roma ogni due minuti. Che vergogna.

Napoli, controlli green pass in città e provincia

Napoli, controlli green pass in città e provincia

Questa mattina i Carabinieri del Comando Provinciale di Napoli di Napoli sono impegnati nei controlli volti alla verifica del rispetto delle recenti norme anti-contagio. In città i militari dell’Arma sono stati dislocati in diversi punti della città secondo il piano...

Vomero, picchiano i genitori per comprare la droga: arrestati

Vomero, picchiano i genitori per comprare la droga: arrestati

I Carabinieri della Compagnia Napoli Vomero hanno arrestato per maltrattamenti in famiglia un 45enne del posto già noto alle forze dell’ordine. I militari – allertati dalla centrale operativa – sono intervenuti in un appartamento nella zona di via Aniello falcone ed...

Vomero, fermato un presunto rapinatore

Vomero, fermato un presunto rapinatore

Lo scorso 22 novembre in via Pigna un uomo con volto coperto da un casco era entrato in un supermercato e, simulando di essere armato, aveva minacciato la cassiera facendosi consegnare 750 euro per poi fuggire a bordo di un motoveicolo. Martedì scorso i Falchi della...

Movida a Napoli, la Polizia municipale intensifica i controlli

Movida a Napoli, la Polizia municipale intensifica i controlli

La Polizia Locale ha  intensificato le attività di controllo delle norme che regolano la “movida” cittadina accertando violazioni al Codice della Strada e al rispetto delle misure di prevenzione sanitarie. Dal Lungomare alle aree di Chiaia, dal Centro Storico  al...

Stadio Maradona, oggi l’inaugurazione della statua per Diego

Stadio Maradona, oggi l’inaugurazione della statua per Diego

Un dono alla città di Napoli e al suo campione più amato: è così che il Comune di Napoli ricorderà oggi, giovedì 25 novembre alle ore 13.30 Diego Armando ad un anno dalla sua scomparsa. Nel piazzale antistante i varchi d'ingresso del settore Distinti dello stadio a...

Premio Filangieri, ecco i vincitori della terza edizione

Premio Filangieri, ecco i vincitori della terza edizione

Premiati i vincitori della terza edizione del Premio nazionale di poesia e fotografia Cesare Filangieri (intitolato al padre del famoso giurista del Settecento) promosso dall’ente ecclesiastico “Immacolata e Sant’Antonio” con il patrocinio dei Comuni di Napoli e di...

Porto di Napoli, sequestrate 1900 biciclette contraffatte

Porto di Napoli, sequestrate 1900 biciclette contraffatte

Il Comando Provinciale della Guardia di Finanza e l'Agenzia delle Dogane di Napoli hanno individuato, all’interno del porto, nel contesto delle attività congiunte di analisi di rischio in ambito doganale, oltre 1900 biciclette con componenti di un noto gruppo...

Campania, nuova allerta meteo da mezzanotte

Campania, nuova allerta meteo da mezzanotte

La Protezione Civile della Regione Campania ha emanato un avviso di allerta meteo di colore Giallo valido a partire dalla mezzanotte fino alle 23.59 di domani, lunedì 22 novembre, su tutto il territorio regionale, ad esclusione delle zone 4 e 7 (Alta Irpinia e Sannio;...

La Parthenope “plastic free”

La Parthenope “plastic free”

Intervista all’architetto Luciano Esposito, curatore dell’iniziativa di distribuzione borracce In questi giorni l’Università degli Studi di Napoli Parthenope sta regalando ai suoi studenti centinaia di borracce in alluminio per supportare la campagna nazionale Plastic...

EDITORIALE

L’arte di evadere le regole

di Alessandro Migliaccio

Quando nel 2010 ho pubblicato il mio secondo libro (anche se il primo era solo una raccolta di poesie giovanili) intitolato “Paradossopoli. Napoli e l’arte di evadere le regole”, nutrivo una ferma speranza che qualcosa sarebbe cambiato. Che i napoletani avrebbero, prima o poi, avuto uno sbalzo di dignità e che si sarebbero in qualche modo presi una rivincita nei confronti di quanti, troppo facilmente, puntano il dito contro di loro.

continua a leggere…

Calcio Femminile, Napoli-Sassuolo 0-1 intervista di mister Pistolesi

Fallo di mano di Chiellini ma per Sky non è niente

Troisi: Penso in Napoletano, sogno in Napoletano

Seguici su Facebook

Facebook Pagelike Widget
badando a te