Tempo di lettura: 2 minuti

Ufficiale: “La società sportiva calcio Napoli ha deciso di revocare l’incarico di responsabile tecnico della prima squadra al Signor Carlo Ancelotti. Rimangono intatti i rapporti di amicizia, stima e rispetto tra la società, il suo presidente Aurelio De Laurentiis e Carlo Ancelotti.”

Poco fa il comunicato della società sportiva calcio Napoli che con una nota sul sito ufficiale, ha difatti esonerato Carlo Ancelotti.

“La società sportiva calcio Napoli ha deciso di revocare l’incarico di responsabile tecnico della prima squadra al Signor Carlo Ancelotti. Rimangono intatti i rapporti di amicizia, stima e rispetto tra la società, il suo presidente Aurelio De Laurentiis e Carlo Ancelotti.”

Una mossa annunciata nella giornata di ieri quando, la notizia di un preaccordo tra Gattuso e il Napoli, aveva creato qualche malumore perchè arrivata in vista di un match delicato e valevole per la qualificazione in Champions. Adesso è ufficiale, ma siamo sicuri che dopo la gran partita disputata dal Napoli contro il Genk questa sia la mossa giusta? In effetti i numeri non erano per niente dalla parte del tecnico, infatti in campionato il Napoli vive uno dei peggior momenti dell’era De Laurentiis con distacchi abissali dalle prime posizioni in classifica. Differente in Champions League, dove gli azzurri hanno centrato, proprio nella serata dell’esonero, la terza qualificazione agli ottavi della storia del club. Con questa doppia personalità, siamo sicuri che la soluzione giusta è il cambio della guida tecnica? O ci si affiderà ad un allenatore come Gattuso per dare nuovi stimoli alla squadra, con qualche cessione già a gennaio (Callejon o Mertens), un acquisto che riporti entusiasmo (Ibrahimovic?) e via fino a giugno per poi richiamare Carletto, dopo le cessioni in estate degli artefici di questo caos, ricostruendo un Napoli vincente? Tutto sarà possibile, la società con questa mossa prova a dare uno scossone allo spogliatoio sperando che si riprenda la retta via anche in campionato, probabilmente e come lascia intendere, oltre il comunicato anche qualche dichiarazione di Ancelotti, di comune accordo si è deciso di dividersi, definitivamente o momentaneamente, questo solo il tempo ce lo dirà.