L’Ente Parco metropolitano delle Colline di Napoli dall’8 dicembre a Chiaiano presenta “Natale al Parco”, Mercatini del contadino, prodotti tipici del territorio del Parco Collinare dei Camaldoli, Villaggio di Babbo Natale e animazione per i bambini, opere artigianali per tutti i week end del mese di dicembre nell’ottava Municipalità.

da | Dic 6, 2019 | Vivere Napoli

L’Ente Parco metropolitano delle Colline di Napoli dall’8 dicembre a Chiaiano presenta “Natale al Parco”, Mercatini del contadino, prodotti tipici del territorio del Parco Collinare dei Camaldoli, Villaggio di Babbo Natale e animazione per i bambini, opere artigianali per tutti i week end del mese di dicembre nell’ottava Municipalità.  
Napoli, 6 dicembre –  Valorizzazione dei prodotti agricoli del territorio, che comprende tutto l’Ente Parco metropolitano delle Colline di Napoli, animazione per i bambini che saranno immersi in un’atmosfera natalizia e in un villaggio di Babbo Natale con scenografie interattive. E’ questo l’intento della manifestazione “Natale al Parco”, ideata dall’Ente Parco metropolitano delle Colline di Napoli, presieduto dall’avvocato Giovanni Pagano, che si svolgerà a Napoli nell’ottava Municipalità. L’associazione  N’Azione Napoletana che ha invece presentato il progetto integrativo, come da bando, prevede l’apertura, il giorno 8 dicembre per tutti week end del mese di “Natale nel parco”, del Villaggio di Babbo Natale che si svolgerà al parco giochi Diguilandia. All’interno, oltre alle scenografie natalizie, ci sarà l’esposizione dei prodotti delle aziende agricole del Parco dei Camaldoli il cui territorio  ricopre sette municipalità su 10.   Invece, al ristorante  “Il Casolare”, il giorno 20 e 21 Dicembre sarà possibile acquistare e assaggiare, grazie alla presenza dei mercatini agricoli di una decina di aziende locali,  i prodotti DOC del territorio del Parco dei Camaldoli: quali vino,mele, frutta secca, castagne, verdure, miele e tanti altri prodotti. Inoltre sarà possibile acquistare ed ammirare oggetti realizzati dagli artigiani che operano all’interno delle zone del parco collinare. L’intento dell’Ente Parco è quello di migliorare la conoscenza delle produzioni di pregio delle imprese agricole del territorio, avvicinando i cittadini napoletani allo spazio rurale della città, per migliorare il reddito delle imprese agricole locali ed assicurare ai consumatori il miglior rapporto qualità-prezzo per i prodotti commercializzati, secondo i criteri della sicurezza alimentare, della qualità garantita, della rintracciabilità, della trasparenza dei prezzi.

Al parco San Laise il festival del jazz

Al parco San Laise il festival del jazz

Al Parco San Laise (ex Base Nato di Bagnoli) si tiene, 13-14 e 15 settembre 2021, la terza edizione del SAN LAISE JAZZ. Anche quest’anno, grazie a Fondazione Campania Welfare che, con il sostegno dell’Assessorato all’istruzione e alle Politiche Sociali della Regione...

Stock Days, il commercio riparte

Stock Days, il commercio riparte

Mancano pochi giorni all'originale iniziativa lanciata dall'azienda partenopea Stock Napoli e sarà l’Holiday Inn del centro commerciale Vulcano Buono a Nola ad ospitarne la prima edizione. L'evento si chiama Stock Days ed è in programma dall’1 al 3 luglio (da...

A Villa Di Donato torna la musica live

A Villa Di Donato torna la musica live

È il primo appuntamento di musica live dopo il lockdown ed è in calendario giovedì 18 a Villa di Donato, dimora Settecentesca che sorge nel cuore “popolare” del Borgo di Sant'Eframo a Napoli: qui non ci si è dati per vinti e il calendario della quarta Stagione di...

“Lumache”, i compromessi del successo al teatro Tram

“Lumache”, i compromessi del successo al teatro Tram

Uno spettacolo sul compromesso, che però al tempo stesso parla di lentezza (da cui il titolo). Debutta stasera al Teatro Tram di via Port'Alba "Lumache”, testo e regia di Pietro Juliano, in scena fino a domenica 23 febbraio. A portare sul palco le vicende di una...

Carnevale all’Edenlandia con la Baracca dei Buffoni

Carnevale all’Edenlandia con la Baracca dei Buffoni

Festeggiare Carnevale, sì, ma dove? All'Edenlandia, naturalmente. Il luogo deputato al divertimento di grandi e piccini si animerà sabato 22 febbraio (ingresso libero, con doppia replica alle ore 16 e alle ore 17) con la compagnia di artisti di strada Baracca dei...

Il canto d’amore per Napoli

Il canto d’amore per Napoli

In occasione della Festa degli Innamorati, Castel Sant’Elmo celebra la città di Napoli e lo fa con le antiche melodie d’amore in lingua napoletana. Protagonista dello speciale evento la poliedrica artista Ilva Primavera, dell’Associazione culturale “Primavera Arte”,...

La lotteria degli innamorati

La lotteria degli innamorati

L’associazione Culturale Noi per Napoli, in occasione della Festa degli Innamorati, oggi dalle ore 17, in piazza Trieste e Trento, vicino al Gambrinus, offre, attraverso una divertente estrazione, dei gustosi e simpatici premi, fino ad esaurimento scorte, per ”San...

Sabato all’Istituto di diagnosi e cura Hermitage presentazione  “Le porte del Parco”, volume sugli alcuni interventi di riqualificazione urbana ricadenti nel territorio dal Parco metropolitano delle Colline di Napoli.

Sabato all’Istituto di diagnosi e cura Hermitage presentazione “Le porte del Parco”, volume sugli alcuni interventi di riqualificazione urbana ricadenti nel territorio dal Parco metropolitano delle Colline di Napoli.

Sabato all’Istituto di diagnosi e cura Hermitage presentazione  “Le porte del Parco”, volume sugli alcuni interventi di riqualificazione urbana ricadenti nel territorio dal Parco metropolitano delle Colline di Napoli. Sabato alle 10, all’Istituto di diagnosi e...

I dieci sogni degli Scugnizzi a Vela”

I dieci sogni degli Scugnizzi a Vela”

I dieci sogni degli Scugnizzi a Vela” Premiazione dei ragazzi partecipanti al progetto dell’Associazione Life contro la devianza minorile alla presenza del presidente della Camera dei Deputati on. Roberto Fico Dieci borse premio per altrettanti progetti di vita...

EDITORIALE

L’arte di evadere le regole

di Alessandro Migliaccio

Quando nel 2010 ho pubblicato il mio secondo libro (anche se il primo era solo una raccolta di poesie giovanili) intitolato “Paradossopoli. Napoli e l’arte di evadere le regole”, nutrivo una ferma speranza che qualcosa sarebbe cambiato. Che i napoletani avrebbero, prima o poi, avuto uno sbalzo di dignità e che si sarebbero in qualche modo presi una rivincita nei confronti di quanti, troppo facilmente, puntano il dito contro di loro.

continua a leggere…

Calcio Femminile, Napoli-Sassuolo 0-1 intervista di mister Pistolesi

Fallo di mano di Chiellini ma per Sky non è niente

Troisi: Penso in Napoletano, sogno in Napoletano

Seguici su Facebook

Facebook Pagelike Widget
badando a te