Al via il lancio del primo calendario della Fondazione Cannavaro Ferrara for charity

da | Dic 5, 2019 | Cultura&Spettacolo

Al via il lancio del primo calendario della Fondazione Cannavaro Ferrara for charity

Un modo per comunicare iniziative importanti, per condividere un gesto di generosità di tanti volti noti, la giusta occasione per rendere partecipe a questo progetto di solidarietà ognuno di noi. E’ il pensiero che ha animato la Fondazione Cannavaro Ferrara che per il primo anno ha realizzato un calendario a favore del progetto sociale “Un’ambulanza per la vita”.

La Fondazione Cannavaro Ferrara (https://www.fondazionecannavaroferrara.it/), opera dal 2005 con l’obiettivo di fornire un concreto sostegno alla città di Napoli grazie alle sinergie di tre campioni partenopei, i fratelli Fabio e Paolo Cannavaro e Ciro Ferrara. In 15 anni di attività ha conseguito grandi risultati con interventi mirati in diversi ambiti, dallo sport all’aggregazione, all’educazione e al lavoro, fino alla salute e alla riqualificazione di spazi.

Per questo ennesimo importante progetto sono stati coinvolti alcuni personaggi popolari che si sono distinti in varie discipline: la conduttrice Veronica Maya, gli attori Luca Capuano e Alessandro Preziosi, le attrici Miriam Candurro e Cristina Donadio, il campione di nuoto Massimiliano Rosolino. Tutti napoletani e ciascuno protagonista di uno scatto del calendario 2020 alternato ai vari progetti sostenuti dalla Fondazione. Sei progetti e sei volti popolari.

Location degli scatti del calendario, il campo sportivo, che ha riunito in una sorta di “match del cuore” le due città di Napoli e Roma. Si ringrazia per la grande disponibilità Giovanni Improta del Centro sportivo Francesco Denza e Gian Marco Mezzasoma del Flaminio Real, i campi sportivi che hanno concesso gli spazi per gli scatti la cui ideazione e coordinamento sono stati curati da Le Mille Me Communication, progettazione di Mia Communication e foto di Romolo Pizi. Un ringraziamento speciale anche ai talent che hanno partecipato prestando il loro volto per una giusta causa. Il riconoscimento più alto va allo sponsor Smeraglia Luxury Clinic, clinica di Chirurgia Plastica ed Estetica che accoglie pazienti provenienti da tutta Italia e dall’estero per affidarsi alle cure e alla professionalità del Dott. Prof. Silvio Smeraglia. “Chi migliora esternamente subisce una sorta di miglioramento interiore”, questo il credo di Smeraglia che lo ha spinto a formare intorno a lui un team altamente specializzato dove trova spazio la Medicina Estetica, la Chirurgia Plastica ma anche la Tricologia e il Benessere inteso nel senso più ampio del termine.

Special thanks anche a My Style Bags, brand di borse e accessori personalizzati, che ha donato a ciascun talent una bag con le iniziali del nome e cognome.

Il calendario avrà una capillare distribuzione per sostenere e attirare massima attenzione all’urgenza del progetto Un’ambulanza per la vita che mira all’acquisto di un mezzo di soccorso per il trasporto neonatale di emergenza a beneficio di tutta la Regione Campania. Il progetto nasce dalla volontà di rispondere all’accorata denuncia del Prof. Francesco Raimondi, Direttore del Reparto di Neonatologia e Terapia Intensiva Neonatale e Responsabile Servizio di Trasporto di Emergenza Neonatale dell’A.O.U. Federico II di Napoli: di quattro ambulanze che dovrebbero coprire il territorio di Napoli, Salerno e province, solo un mezzo di soccorso è attivo 24 ore su 24 con base al Policlinico Federico II.

Da qui l’importanza di un intervento da parte di tutti a cui è richiesta una partecipazione con il cuore a favore di un tema improrogabile per la città di Napoli.

Teatro Il Piccolo, Gennaro De Crescenzo in concerto

Teatro Il Piccolo, Gennaro De Crescenzo in concerto

Questa sera appuntamento in piazzale Vincenzo Tecchio 3 Napoli, al “Teatro Il Piccolo”, il “Concerto Flegreo” di Gennaro De Crescenzo. L’album dal titolo “Musica per Napoli”, segna il suo esordio, le sue canzoni all’insegna dell’amore che hanno riscontrato grande...

L’album omaggio a Pino Daniele

L’album omaggio a Pino Daniele

Il nuovo disco strumentale del musicista napoletano Sergio Esposito dedicato al grande artista “In questo viaggio appassionato non è stato semplice individuare, tra le tante e diverse ‘perle’ del suo repertorio, quelle che meglio potessero adattarsi al nostro organico...

I grandi concerti delle festività

I grandi concerti delle festività

Due incredibili appuntamenti con la musica e il belcanto con gli artisti dell’associazione Noi per Napoli L’8 dicembre con la Festa dell’Immacolata si entra e si inizia a vivere, respirare l’atmosfera vera e propria del Natale e l’associazione culturale Noi per Napoli...

Alma Partenopea, sold out il concerto a Capo Posillipo

Alma Partenopea, sold out il concerto a Capo Posillipo

Grande successo ieri sera al ristorante Le Stanze a Capo Posillipo degli Alma Partenopea per un concerto sold out davanti a un pubblico entusiasta per la loro musica. La band composta da Gianni Guarracino alla chitarra, Andrea Carboni alle percussioni e Leo D’Angelo...

Perché fu eretta la torre di Palasciano

Perché fu eretta la torre di Palasciano

Tra misteri e leggende Bisogna cercarla con gli occhi, percorrendo la Tangenziale, dall’altezza di Corso Malta in poi e fino a poco prima dell’imbocco della galleria di Capodimonte. Si staglia sulla sinistra e svetta nel nugolo di costruzioni che l’hanno avviluppata...

“Il  mio incontro col male”

“Il mio incontro col male”

Parlano i sacerdoti esorcisti. Squarci su un mondo misterioso Uno degli inganni del Maligno sarebbe quello di far credere che non esiste. Secondo altri Satana sarebbe una proiezione della mente per deresponsabilizzarci rispetto a comportamenti inaccettabili (la lotta...

De Maio e Lupoli tra belcanto e solidarietà

De Maio e Lupoli tra belcanto e solidarietà

ll soprano e il tenore dell’associazione Noi per Napoli impegnati in numerosi progetti artistici e sociali L’associazione Culturale Noi per Napoli, con i suoi artisti e rappresentanti, direttori artistici, il soprano Olga De Maio ed il tenore Luca Lupoli (nella foto),...

EDITORIALE

L’arte di evadere le regole

di Alessandro Migliaccio

Quando nel 2010 ho pubblicato il mio secondo libro (anche se il primo era solo una raccolta di poesie giovanili) intitolato “Paradossopoli. Napoli e l’arte di evadere le regole”, nutrivo una ferma speranza che qualcosa sarebbe cambiato. Che i napoletani avrebbero, prima o poi, avuto uno sbalzo di dignità e che si sarebbero in qualche modo presi una rivincita nei confronti di quanti, troppo facilmente, puntano il dito contro di loro.

continua a leggere…

Calcio Femminile, Napoli-Sassuolo 0-1 intervista di mister Pistolesi

Fallo di mano di Chiellini ma per Sky non è niente

Troisi: Penso in Napoletano, sogno in Napoletano

Seguici su Facebook

Facebook Pagelike Widget
badando a te