Finalmente si rivede il Napoli, prestazione ottima di tutta la squadra che si ritrova e porta a casa un pareggio preziosissimo dalle mura amiche dei campioni in carica.

Bentornato Napoli, finalmente si rivede la squadra azzurra, ottima prestazione dei partenopei che escono imbattuti dall’Anfield mettendo così il Liverpool in condizione di andarsi a giocare la qualificazioni agli ottavi nella bolgia della Red Bull Arena in Austria, dove in caso di sconfitta i reds rischiano di mancare clamorosamente il passaggio al prossimo turno.

Importante è stata la prestazione azzurra, con tutti i pronostici contro, la squadra di Ancelotti ha rispolverato le caratteristiche che erano venute a mancare dopo l’ammutinamento, compattezza di squadra, grinta, organizzazione, energie fisiche e mentali, non sono mancate nella notte di Anfield dando una risposta sul campo che i tifosi si aspettavano dalla partita in casa con il Salisburgo. Crisi alle spalle? Questo non si può ancora dire ma si è disputata una partita super, come doveva essere per fermare i campioni in carica della Champions League che tra le mura amiche ha sempre una marcia in più, oltre a quelle che già ha normalmente.

La domanda è perchè? Perchè si è lasciato andare il campionato se il valore, il gioco e il potenziale che può esprimere questa squadra permette di giocare e combattere a questi livelli? La speranza è che veramente il peggio sia passato e le dichiarazioni su twitter di De Laurentiis danno la sensazione che effettivamente si può mettere la parola fine ad una vicenda che ha portato una emorragia di punti in campionato che ha fatto allontanare la vetta in modo quasi irrimediabile, i tifosi vogliono ritornare a divertirsi guardando la squadra del cuore senza pensare a vicende extracalcistiche ma solo gustandosi imprese e partite che fanno emozionare.