Roma Napoli 2-1: disfatta degli azzurri tra errori madornali e jella

da | Nov 2, 2019 | Calcio Napoli

Non poteva finire peggio questa settimana calcistica per Il Napoli di Ancelotti. Dopo l’infausto pareggio casalingo contro l’Atalanta, rovinosa sconfitta degli azzurri all’ Olimpico per 2-1 contro una Roma solida e cinica.

Due pali e tanti errori

Potremmo parlare di sfortuna per i partenopei, soprattutto nel primo tempo in cui i legni di Milik prima e Zielinski poi tolgono la gioia del gol, oppure del salvataggio sulla linea di porta di Smalling sull ‘inzuccata di Di Lorenzo ma sarebbe del tutto riduttivo. Il Napoli paga amaramente dazio su cali di concetrazione e sulle scellerate superficialitĂ  di Callejon prima e Mario Rui, quest’ultimo protagonista di una prestazione incresciosa.

MentalitĂ  perduta e condizioni fisiche rivedibili confezionano la terza sconfitta in campionato del Napoli, che al momento slitta fuori la zona champions e si avvia verso un campionato molto al di sotto delle aspettative.

Nessun alibi sui rigori concessi alla Roma

Non c’è alibi che tenga questa volta. Il tocco di braccio di Callejon è rigore netto nella prima frazione, così come quello scellerato di Mario Rui nel secondo tempo. E’ arrivato il momento di recuperare le energie mentali e focalizzarsi sul ripristino degli automatismi persi. La mancanza di un interditore a centrocampo e una squadra a trazione anteriore, che non può contare sui giusti equilibri difensivi, lascerĂ  sempre il fianco scoperto alle velenose incurisioni e contropiedi avversari.

 

 

Napoli, quanto pesano quei due punti persi al Maradona

Napoli, quanto pesano quei due punti persi al Maradona

Lo scudetto potrebbe essere assegnato sul filo di lana e allora quanti rimpianti Noi non sappiamo come andrà a finire. Oggi il Napoli ha tre punti di distacco dal Milan e forse anche dall’Inter, se i nerazzurri dovessero vincere la partita che devono recuperare. Ci...

Vomero, controlli movida dei carabinieri

Vomero, controlli movida dei carabinieri

Tra mercoledì e venerdì, nell'ambito dei servizi predisposti dalla Questura di Napoli nelle aree della “movida”,  i poliziotti del Commissariato Vomero, i militari dell’Arma dei Carabinieri, i finanzieri del Comando Provinciale della Guardia di Finanza, con il...

E servono sempre terzino e centrale di difesa

E servono sempre terzino e centrale di difesa

L’arrivo del solo Tuanzebe non ha risolto i problemi strutturali dell’organico degli azzurri Nel momento di maggior fulgore, dopo le otto vittorie consecutive ad inizio di campionato, osservatori e tifosi, sull’onda dell’entusiasmo, avevano già indicato il Napoli...

Napoli, un futuro da inventare

Napoli, un futuro da inventare

I vuoti del Maradona non dipendono solo dal Covid.Tifosi sempre più spaesati e meno innamorati Un giorno, neanche tanto all’improvviso, sembra che l’amore dei tifosi azzurri per la loro squadra sia evaporato in modo pressochè totale e definitivo. L’avvio di Insigne,...

EDITORIALE

L’arte di evadere le regole

di Alessandro Migliaccio

Quando nel 2010 ho pubblicato il mio secondo libro (anche se il primo era solo una raccolta di poesie giovanili) intitolato “Paradossopoli. Napoli e l’arte di evadere le regole”, nutrivo una ferma speranza che qualcosa sarebbe cambiato. Che i napoletani avrebbero, prima o poi, avuto uno sbalzo di dignità e che si sarebbero in qualche modo presi una rivincita nei confronti di quanti, troppo facilmente, puntano il dito contro di loro.

continua a leggere…

Calcio Femminile, Napoli-Sassuolo 0-1 intervista di mister Pistolesi

Fallo di mano di Chiellini ma per Sky non è niente

Troisi: Penso in Napoletano, sogno in Napoletano

Seguici su Facebook

Facebook Pagelike Widget
badando a te