messaggi di incoraggiamento, maradona rassicura i fan
Tempo di lettura: < 1 minuto

Il 30 ottobre 1960 nasce a Lanus in Argentina Diego Armando Maradona: semplicemente il più grande  giocatore di calcio  di tutti i tempi. Proprio oggi il Pibe compie 59 anni ma nonostante la distanza e il tempo che divide Maradona dalla città di Napoli sia tanto, l’amore dei napoletani per il suo più grande campione è sempre più vivo .

 Maradona e  i suoi sette anni nel Napoli

Nei suoi 7 anni di permanenza al Napoli ( 1984-1991) il numero 10 argentino confezionò per la città di Napoli regali che vanno ben oltre i meriti sportivi.  Numeri alla mano Maradona è stato il protagonista indiscusso dell’era più rigogliosa del club partenopeo, realizzando 115 reti e conquistando: 2 scudetti, una Coppa Italia, una Supercoppa italiana, una coppa Uefa e il titolo di capocannoniere della sere A 1987/88 con 15 marcature.

Diego: un uomo, un simbolo

La tecnica sopraffina, a dir poco leggendaria, contenuta nel suo singolo piede sinistro non era ( e non è) l’unica qualità di Maradona. Diego era dotato di una forte personalità, leader indiscusso, trascinatore fuori e dentro il campo da gioco. Tanto da essere qualificato come un simbolo del popolo napoletano che lotta contro i soprusi dei potenti.

Il record di  Maradona superato da Mertens e Hamsik

Nello scorso turno di Champions contro il Salisburgo, Dries Mertens è diventato il secondo marcatore del Napoli All time dopo Hamsik, raggiungendo quota  116 reti, superando così  Maradona ( terzo marcatore all time del Napoli). Il pibe si è detto soddisfatto delle prestazioni dell’attaccante belga e spera che Mertens continui a segnare battendo ogni record.