Il Napoli spreca una delle poche occasioni che ti offre il campionato

da | Ott 27, 2019 | Calcio Napoli

Il Napoli spreca una delle poche occasioni che ti capitano in campionato e non riduce il distacco dalle prime due che restano a +5 e +6 dagli azzurri.

Il Napoli spreca una delle poche occasioni che ti concede il campionato, bisognava essere cinici, dimostrare grande soliditĂ  di gruppo, vincere a tutti i costi per ridurre il distacco dalle prime due in classifica e invece, gli uomini di Ancelotti si inceppano portando via da Ferrara un pareggio che ha il sapore della sconfitta.

“Niente drammi” dichiara il mister nel post partita, ma c’è da dire che occasioni come queste, vittorie come quella di oggi a Ferrara, avrebbero consolidato e dato fiducia ad un gruppo che negl’anni purtroppo nel momento del salto di qualitĂ , nel momento in cui si devono mostrare i muscoli, è sempre mancato lasciando forti delusioni ai propri tifosi. “Niente drammi” certo, ma dopo una prestazione come quella della Red Bull Arena, il Napoli doveva dare un forte segnale, oltre al campionato anche ai propri tifosi, per dare una scossa all’ambiente scettico sulle sorti di questa stagione calcistica. Allora “niente drammi” è vero, il Napoli è primo nel girone di Champions, è a 6 punti dalla vetta della classifica, ma bisogna dare continuitĂ  ai risultati, bisogna dare un segnale forte da grande squadra, segnale che può essere dato giĂ  mercoledì sera contro l’Atalanta che batte 7-1 una piccola Udinese, ma che è l’unica a conquistare i 3 punti in campionato dopo le fatiche di Champions League.

Della partita contro la Spal, resta il rammarico di aver perso 2 punti, sperando di non rimpiangerli a fine campionato. Rammarico anche per un rigore dato e poi tolto da La Penna dopo essere stato richiamato dal Var, ancora ombre e molti dubbi sul nuovo regolamento che continua a creare tanto caos, infatti se con il nuovo regolamento non esiste piĂą l’involontarietĂ  (vedi rigore contro il Napoli nella prima giornata a Firenze), viene difficile da comprendere la decisione di revocare il rigore concesso su tocco di mano di Vicari, la sfera sarebbe finita a Milik (solo davanti alla porta) se il difensore della Spal non avesse colpito con il braccio.

Un in bocca al lupo a Malcuit per una presta guarigione, il terzino azzurro ha dovuto lasciare il campo per un trauma distorsivo al ginocchio destro, gli accertamenti di domani chiariranno l’entita dell’infotunio.

Napoli, quanto pesano quei due punti persi al Maradona

Napoli, quanto pesano quei due punti persi al Maradona

Lo scudetto potrebbe essere assegnato sul filo di lana e allora quanti rimpianti Noi non sappiamo come andrà a finire. Oggi il Napoli ha tre punti di distacco dal Milan e forse anche dall’Inter, se i nerazzurri dovessero vincere la partita che devono recuperare. Ci...

Vomero, controlli movida dei carabinieri

Vomero, controlli movida dei carabinieri

Tra mercoledì e venerdì, nell'ambito dei servizi predisposti dalla Questura di Napoli nelle aree della “movida”,  i poliziotti del Commissariato Vomero, i militari dell’Arma dei Carabinieri, i finanzieri del Comando Provinciale della Guardia di Finanza, con il...

E servono sempre terzino e centrale di difesa

E servono sempre terzino e centrale di difesa

L’arrivo del solo Tuanzebe non ha risolto i problemi strutturali dell’organico degli azzurri Nel momento di maggior fulgore, dopo le otto vittorie consecutive ad inizio di campionato, osservatori e tifosi, sull’onda dell’entusiasmo, avevano già indicato il Napoli...

Napoli, un futuro da inventare

Napoli, un futuro da inventare

I vuoti del Maradona non dipendono solo dal Covid.Tifosi sempre più spaesati e meno innamorati Un giorno, neanche tanto all’improvviso, sembra che l’amore dei tifosi azzurri per la loro squadra sia evaporato in modo pressochè totale e definitivo. L’avvio di Insigne,...

EDITORIALE

L’arte di evadere le regole

di Alessandro Migliaccio

Quando nel 2010 ho pubblicato il mio secondo libro (anche se il primo era solo una raccolta di poesie giovanili) intitolato “Paradossopoli. Napoli e l’arte di evadere le regole”, nutrivo una ferma speranza che qualcosa sarebbe cambiato. Che i napoletani avrebbero, prima o poi, avuto uno sbalzo di dignità e che si sarebbero in qualche modo presi una rivincita nei confronti di quanti, troppo facilmente, puntano il dito contro di loro.

continua a leggere…

Calcio Femminile, Napoli-Sassuolo 0-1 intervista di mister Pistolesi

Fallo di mano di Chiellini ma per Sky non è niente

Troisi: Penso in Napoletano, sogno in Napoletano

Seguici su Facebook

Facebook Pagelike Widget
badando a te