Il Napoli batte il Salisburgo alla Red Bull Arena, roccaforte della squadra austriaca

da | Ott 24, 2019 | Calcio Napoli

Un Napoli furbo e cinico batte il Salisburgo nella Red Bull Arena, vera e propria roccaforte della squadra austrica che non perdeva una partita tra le mura amiche da tre anni.

Una vera e propria roccaforte la Red Bull Arena per la squadra austriaca, il Napoli conquista la vittoria tra le mura amiche del Salisburgo che non perdeva in casa da 70 gare tra cui 19 europee. Un’impresa, quindi degli azzurri che mantengono la vetta della classifica in un girone inizialmente apparso abbordabile, ma che sta mostrando spigoli pericolosi, proprio come il Salisburgo che non ha demeritato contro il Liverpool tantomeno contro il Napoli, infatti gli uomini di Ancelotti hanno dovuto mettere in campo furbizia, sofferenza e cinicità per portare a casa tre punti fondamentali per il passaggio della fase a gironi. Guai a pensare che la qualificazione sia cosa fatta anche se sul campo austriaco sarà dura anche per il reds di Klop.

Da evidenzire nella notte alla Red Bull Arena, la prestazione super del giovane portiere azzurro Meret che, in più occasioni tiene il Napoli inpiedi barcollante sotto i colpi di un attacco del Salisburgo che gira alla perfezione, Haaland sbatte più volte sul muro alzato dal numero uno azzurro che effettua due interventi grandiosi a botta sicura del giovane norvegese, superandosi poco più tardi sul potente diagonale di Daka. Dopo l’ottima prestazione contro il Verona, per la seconda partita consecutiva Meret si conferma uno dei migliori in campo.

Un particolare elogio a Dries Mertens che con la doppietta messa a segno, raggiunge e supera nella classifica dei marcatori del Napoli, il D10s argentino piazzandosi al secondo posto dietro solo a Marek Hamsik che occupa il primo posto a 121 gol, 5 in più del talentuoso 14 azzurro. Superlativa infine l’esultanza al gol di Lorenzo Insigne che corre ad abbracciare mister Ancelotti scacciando via tutte le polemiche scaturite da alcune incompresioni tra i due, emozionante la faccia di Carletto sommerso dall’intera squadra che festeggia il gol vittoria del Magnifico.

Dieci anni del Napoli femminile

Dieci anni del Napoli femminile

Una festa che meglio non poteva riuscire. I dieci anni del Napoli Femminile dalla prima promozione in A sono stati un tripudio di emozioni, ricordi, sfrenata allegria e anche calcio. Un evento organizzato con dovizia di particolari dal gruppo fondatore della società...

Napoli, l’aria è pesante

Napoli, l’aria è pesante

Giocatori che vanno via, altri che vogliono andar via, il futuro azzurro è tutto da inventare, e Spalletti… Insigne emigrato d’oro in Canada, Ospina che stacca il telefono che manco “piange”, ricordando una bella canzone di Domenico Modugno, Ciro Mertens che dal...

Procuratori? No, mediatori

Procuratori? No, mediatori

Scandalo infinito, impazza il calciomercato e crescono gli affari. Il coraggio di Iervolino che si è ribellato Le vicende quasi parallele del divorzio di Sabatini dalla Salernitana e della richiesta dei legali di Mertens (4 milioni netti più 800 mila euro di...

De Laurentiis basta prendere in giro i tifosi

De Laurentiis basta prendere in giro i tifosi

Presidente De Laurentiis ora basta! Adesso stai esagerando, continuando a prendere in giro un popolo di tifosi calorosi e appassionati che hai anestetizzato con le tue controverse esternazioni prive di senso. Anzi, a senso unico: il tuo. Hai sempre messo in cattiva...

Santo subito

Santo subito

Gioite amori, amorini e Cupidi. Abbiamo un santo in più che ci protegge e si espone all'umano sacrificio di sofferenze e critiche feroci come novello Salvatore. E' lui, San Aurelio da Roma, cittadino del mondo ora innamorato perso di Partenope e dei suoi abitanti,...

EDITORIALE

L’arte di evadere le regole

di Alessandro Migliaccio

Quando nel 2010 ho pubblicato il mio secondo libro (anche se il primo era solo una raccolta di poesie giovanili) intitolato “Paradossopoli. Napoli e l’arte di evadere le regole”, nutrivo una ferma speranza che qualcosa sarebbe cambiato. Che i napoletani avrebbero, prima o poi, avuto uno sbalzo di dignità e che si sarebbero in qualche modo presi una rivincita nei confronti di quanti, troppo facilmente, puntano il dito contro di loro.

continua a leggere…

Calcio Femminile, Napoli-Sassuolo 0-1 intervista di mister Pistolesi

Fallo di mano di Chiellini ma per Sky non è niente

Troisi: Penso in Napoletano, sogno in Napoletano

Seguici su Facebook

Facebook Pagelike Widget
badando a te