“Bocca di rosa”, al Teatro Tram l’omaggio a De André

da | Ott 4, 2019 | Vivere Napoli

Quest’estate ha fatto il tutto esaurito nel Chiostro di San Domenico Maggiore, nell’ambito della rassegna “Classico Contemporaneo”: da stasera torna in scena, stavolta al Teatro Tram, “Bocca di rosa”, concerto-spettacolo dedicato a Fabrizio De André. Due le date – venerdì 4 e sabato 5 ottobre (ore 21) – voci, chitarra e violoncello renderanno omaggio al cantautore genovese, che anticipano di qualche settimana l’avvio della stagione della sala di via Port’Alba: sul palco, Francesco Luongo (voce), Giuseppe Di Taranto (voce e chitarra), Laura Cuomo (voce) e Davide Maria Viola (violoncello) metteranno insieme, sotto la direzione artistica di Luongo, l’universo composito di Faber a vent’anni dalla sua morte.

Vent’anni sono infatti trascorsi dall’11 gennaio 1999, il giorno in cui è morto Fabrizio De André. Il gruppo di artisti si avvicina con delicatezza al mondo di uno dei più grandi artisti italiani del Novecento, senza pretesa di riproduzione ma con la semplice e non scontata volontà di riaccendere una passione al di là della retorica. Un viaggio che ripercorrerà la storia musicale di De André attraverso i brani più celebri, da quello che dà il nome allo spettacolo a La Canzone di Marinella fino a Un giudice alle ballate più sofisticate come Il Suonatore Jones e Tre Madri: il flusso che rende omaggio al cantautore sarà interrotto soltanto dalla lettura di brevi brani e poesie.

Bocca di Rosa al teatro tram

“Lavorare sulla persona di Fabrizio de André è difficile – spiega Luongo –, farlo sul mito è impossibile, ma non per questo non si può e deve fare. Il nostro omaggio delicato ed intimo parte da Bocca di rosa e attorno a questo soggetto girano naturalmente le canzoni di de André. Quelle si che possono permettere di raccontarci Fabrizio al di sopra di ogni retorica”.

Per info è possibile contattare il 342 1785930 (anche whatsapp) o scrivere a tram.biglietteria@gmail.com. Il costo del biglietto intero è di 12 euro, quello ridotto (web e under 26) di 10 euro

Posillipo, musica e cibo per i giovedì a Le Stanze

Posillipo, musica e cibo per i giovedì a Le Stanze

Ancora un giovedì sera da sold out a Le Stanze a Capo Posillipo per una serata che sa abbinare al meglio grande musica e cibo. Due i protagonisti della serata: il Trio Balzano che ha allietato i presenti con la sua grande musica; e lo spaghetto al pesto di pomodori...

Swing e bossa nova, serata d’altri tempi a Le Stanze

Swing e bossa nova, serata d’altri tempi a Le Stanze

I giovedì sera di grande musica de Le Stanze di Giuliano Napoliello a Capo Posillipo proseguono con sempre maggiore successo. L’abbinamento musica e grande cucina funziona alla grande come dimostra l’ennesimo esaurito di ieri sera. Stavolta ad accompagnare i piatti...

“Hop”, il party esclusivo allo 00 Club

“Hop”, il party esclusivo allo 00 Club

Sabato 6 novembre con Sara Scarabino e Dj Pen in console e le spettacolari scenografie ispirate ai primi del Novecento e al Pop Surrealismo firmate da Daniele Ragosta e Davide Favetta Si scrive “Hop”, si legge party esclusivo e decisamente “sopra le righe”, che...

Al parco San Laise il festival del jazz

Al parco San Laise il festival del jazz

Al Parco San Laise (ex Base Nato di Bagnoli) si tiene, 13-14 e 15 settembre 2021, la terza edizione del SAN LAISE JAZZ. Anche quest’anno, grazie a Fondazione Campania Welfare che, con il sostegno dell’Assessorato all’istruzione e alle Politiche Sociali della Regione...

Stock Days, il commercio riparte

Stock Days, il commercio riparte

Mancano pochi giorni all'originale iniziativa lanciata dall'azienda partenopea Stock Napoli e sarà l’Holiday Inn del centro commerciale Vulcano Buono a Nola ad ospitarne la prima edizione. L'evento si chiama Stock Days ed è in programma dall’1 al 3 luglio (da...

A Villa Di Donato torna la musica live

A Villa Di Donato torna la musica live

È il primo appuntamento di musica live dopo il lockdown ed è in calendario giovedì 18 a Villa di Donato, dimora Settecentesca che sorge nel cuore “popolare” del Borgo di Sant'Eframo a Napoli: qui non ci si è dati per vinti e il calendario della quarta Stagione di...

EDITORIALE

L’arte di evadere le regole

di Alessandro Migliaccio

Quando nel 2010 ho pubblicato il mio secondo libro (anche se il primo era solo una raccolta di poesie giovanili) intitolato “Paradossopoli. Napoli e l’arte di evadere le regole”, nutrivo una ferma speranza che qualcosa sarebbe cambiato. Che i napoletani avrebbero, prima o poi, avuto uno sbalzo di dignità e che si sarebbero in qualche modo presi una rivincita nei confronti di quanti, troppo facilmente, puntano il dito contro di loro.

continua a leggere…

Calcio Femminile, Napoli-Sassuolo 0-1 intervista di mister Pistolesi

Fallo di mano di Chiellini ma per Sky non è niente

Troisi: Penso in Napoletano, sogno in Napoletano

Seguici su Facebook

Facebook Pagelike Widget
badando a te