Premiato a Ischia Silvio Smeraglia, per l’innovazione nella chirurgia estetica e ricostruttiva

da | Ago 4, 2019 | Cultura&Spettacolo

di Tina Incarnato
Un professionista, un medico specializzato in chirurgia estetica, che in questi anni ha saputo valorizzare la propria scienza, non solo da un punto di vista tecnico nella pratica degli interventi eseguiti su centinaia di pazienti, ma soprattutto sotto il profilo umano e psicologico. Innovatore a 360 gradi oltre che provetto chirurgo plastico di fama internazionale, il Prof. Silvio Smeraglia ha ricevuto – nell’incantevole scenario della baia di Cartaromana alla Torre Michelangelo – il premio “I Love Ischia 2019″ che gli è stato attribuito non solo per le sue comprovate capacità, ma anche per l’amore che il noto chirurgo nutre per le bellezze naturali dell’isola verde dove conta tanti amici. E proprio lo scenario meraviglioso della baia di Cartaromana, con il Castello Aragonese a far da sfondo, ha reso chiaro il concetto della bellezza naturale associata all’eleganza di ciò che può favorire la chirurgia estetica se volta al conseguimento di un sogno personale. Sostenitore convinto dell’idea che il “bello rende felici!”, Smeraglia mette in pratica ogni giorno ciò che il padre della psicologia positiva, Martin Selingman, sosteneva da tempo. E che cioè, il 60 per cento della felicità è determinata dai nostri geni e dall’ambiente, ma che il restante 40 per cento dipende da noi. Smeraglia ha dunque fatto in modo di applicare questo concetto unendo al desiderio profondo di cambiamento, anche la consapevolezza del progresso raggiunto con un intervento equilibrato e non invasivo, unito al meritato relax psicologico post operatorio. Una unione perfetta quella fra l’amata isola d’Ischia e Smeraglia, con il benessere che facilita la consapevolezza del bello trasformandolo in energia positività e fiducia in se stessi. Di fondo resta un gran bel lavoro di squadra fornita dall’equipe medica del professore, arricchito dal supporto fondamentale del Counselor Psychology, il dottor Davide Radicioli, che rende possibile l’interpretazione e la realizzazione delle richiesta dei pazienti.  Un metodo innovativo che dunque coniuga la comprovata abilità del chirurgo alle esigenze di ogni singolo paziente in cerca di motivazioni e di supporto alle sue scelte. Insomma un sogno che diventa realtà! Conduttrice d’eccezione della serata è stata Maria Giovanna Elmi, una donna che da sempre con la sua bellezza senza età e la sua freschezza da show woman, ha saputo introdurre al meglio l’attività di Smeraglia e della sua équipe.
Mariani secondo atto. Focus sui clan vesuviani

Mariani secondo atto. Focus sui clan vesuviani

È passato solo un anno dal debutto di Giovanni Taranto, con “La fiamma spezzata”. Ed eccolo ora riproporsi con un nuovo romanzo, sullo stesso tema, intrighi ed affari della criminalità organizzata vesuviana al vaglio di un investigatore serio e determinato. Siamo...

Freud’s Bones, la psicoanalisi in un gioco

Freud’s Bones, la psicoanalisi in un gioco

La geniale intuizione di Fortuna Imperatore, game designer napoletana laureata in Psicologia A chi poteva venire in mente l’idea di creare un videogioco che avesse per protagonisti Freud e la psicoanalisi? O a un matto o ad un genio, ma sicuramente con l’inventiva e...

Applausi per il duo Mosca-Corcione

Applausi per il duo Mosca-Corcione

Grande successo per il concerto di musica classica “Note di pace” a Casavatore Grande successo di partecipazione e di pubblico per il concerto di musica classica per violino e pianoforte tenutosi presso la parrocchia di Gesù Cristo lavoratore a Casavatore, intitolato...

Mercoledì la consegna dei premi “Emily Dickinson”

Mercoledì la consegna dei premi “Emily Dickinson”

Mercoledì 8 Giugno, alle ore 15,30, nellʼincantevole cornice di Castel SantʼElmo, a Napoli,si terrà la manifestazione conclusiva della XXVI edizione del Premio Letterario Internazionale “Emily Dickinson”, fondato e presieduto dalla scrittrice e giornalista Carmela...

“Maradò”, le voci del popolo

“Maradò”, le voci del popolo

Nel libro di Anna Copertino, l’universo napoletano del Dios Che cosa non si è scritto e detto di Maradona che ormai non si sappia? Artisti, grandi firme, uomini di cultura e registi ne hanno la grandezza, miseria e nobiltà ma ognuno con la propria idea e l’immagine ed...

Procida, un’intera giornata dedicata alla cultura

Procida, un’intera giornata dedicata alla cultura

Un evento di un’intera giornata dedicato alla cultura. A Procida” l’isola che non si isola” e che quest’anno sta celebrando il suo essere capitale della cultura l’appuntamento è fissato per domenica 29 maggio. Un evento che si snoderà in tre momenti, tutti idealmente...

Campania, Puglia & Mendoza in tour

Campania, Puglia & Mendoza in tour

Le domeniche dal 1° maggio al 5 giugno si terranno cinque concerti di musica dal vivo nei luoghi incantevoli della Campania Napoli – Ercolano – Vico Equense – Sorrento – Ravello. Il Chitarrista Max Puglia (Hermanos, Ruggiero, Buonocore, Gragnaniello, Fò, Hernadez,...

Arte e solidarietà con Noi per Napoli

Arte e solidarietà con Noi per Napoli

L’associazione culturale organizza e promuove anche iniziative sociali a favore dei bisognosi L’associazione culturale Noi per Napoli, con i suoi artisti e rappresentanti il soprano Olga De Maio ed il tenore Luca Lupoli, ispirata sempre ai principi e finalità...

A tu per tu con Maria Cuono

A tu per tu con Maria Cuono

L’intervista di Noi per Napoli alla scrittrice, giornalista e docente cilentana: una vita per il teatro A tu per tu con Maria Cuono, docente, giornalista e valente scrittrice cilentana. Le abbiamo rivolto qualche domanda per farla parlare di sé, della sua arte e per...

Nuova indagine per il Capitano Giulio Mariani

Nuova indagine per il Capitano Giulio Mariani

In libreria entro fine primavera il secondo giallo del giornalista Giovanni Taranto Torna il Capitano Giulio Mariani: entro fine primavera la seconda inchiesta del detective dell’Arma protagonista ci dei gialli del giornalista Giovanni Taranto sarà sugli scaffali di...

EDITORIALE

L’arte di evadere le regole

di Alessandro Migliaccio

Quando nel 2010 ho pubblicato il mio secondo libro (anche se il primo era solo una raccolta di poesie giovanili) intitolato “Paradossopoli. Napoli e l’arte di evadere le regole”, nutrivo una ferma speranza che qualcosa sarebbe cambiato. Che i napoletani avrebbero, prima o poi, avuto uno sbalzo di dignità e che si sarebbero in qualche modo presi una rivincita nei confronti di quanti, troppo facilmente, puntano il dito contro di loro.

continua a leggere…

Calcio Femminile, Napoli-Sassuolo 0-1 intervista di mister Pistolesi

Fallo di mano di Chiellini ma per Sky non è niente

Troisi: Penso in Napoletano, sogno in Napoletano

Seguici su Facebook

Facebook Pagelike Widget
badando a te