Il pane dei poveri: dalle origini ai giorni nostri la solidarietà che continua

da | Giu 26, 2019 | Cronaca

A Napoli sono sempre di più le iniziative di negozi, locali e ristoranti rivolte ai meno abbienti, sempre maggiori le occasioni di solidarietà e condivisione col meno fortunato, con l’ultimo.

Dal caffè sospeso, antica tradizione napoletana di pagare un caffè per un occasionale passante indigente che non può permetterselo al pane per i poveri, una nobile tradizione che mette a disposizione dei poveri il pane avanzato e invenduto.

Il bel gesto è stato compiuto lo scorso anno, nell’aprile del 2018, da Adolfo Orabona, proprietario di “aprezzodicosto”, salumeria sita in via Domenico Fontana nel quartiere Arenella. A fine giornata il titolare riponeva in una cesta fuori dal negozio tutto il pane invenduto della giornata apponendo un foglio con la scritta “Questo pane non è in vendita. Se ti serve, prendilo”. Dopo una ventina di minuti il pane era già terminato, preso dai senza fissa dimora e dai meno abbienti. Pare che oggi il pane avanzato della salumeria “aprezzodicosto” sia ancora lì per chi ne abbia bisogno integrato con del pancarrè nel caso quello casereccio fosse terminato in giornata.

E sull’esempio del signor Orabona ha operato ora anche la panetteria “Anema&Core” ( e non ci si poteva aspettare diversamente dal suo nome! ) in Via Cilea, nel quartiere Vomero. Anche qui a fine giornata viene lasciato il pane avanzato in buste chiuse con la scritta “per chi ha fame”.

Ma il “pane dei poveri” ha una tradizione molto antica legata tra l’altro a Sant’Antonio. Pare che una giovane madre lasciò da solo per un breve lasso di tempo il suo piccolo bimbo di 20 mesi, Tommasino, e al suo rientro lo trovò affogato in un mastello d’acqua. Così la donna invocò Sant’Antonio vincolandosi ad un voto: se avesse avuto la grazia di riavere il suo bambino, avrebbe donato ogni anno ai poveri, nel giorno di Sant’Antonio ( 13 giugno ), tanto pane quanto il peso del suo stesso bimbo. Il bambino tornò in vita e la donna rispettò il voto e diede vita ad una tradizione, quella del “pondus pueri” ( dal latino= peso del bambino ) in base alla quale le madri chiedevano protezione a Sant’Antonio per il loro figlio in cambio dell’offerta di una quantità di pane pari al peso del piccolo stesso. Ancora oggi il 13 giugno in tutte le chiese francescane o comunque legate alla figura di Sant’Antonio vengono benedette ceste di pane che poi viene distribuito ai fedeli e da questi consumato per devozione. Il miracolo di Tommasino ha dato origine all’Opera del Pane dei Poveri e alla Caritas Antoniana che sono due organizzazioni religiose che si occupano di fornire cibo e beni di prima necessità ai più poveri.

San Giovanni a Teduccio, inaugurato un nuovo hub vaccinale

San Giovanni a Teduccio, inaugurato un nuovo hub vaccinale

La campagna vaccinale per la fascia di età 5 – 11 anni continua presso gli Istituti Comprensivi della Città di Napoli. Ieri, alla presenza del Vicesindaco con delega all’istruzione Maria Filippone, della Preside Teresa Sasso e dei Docenti delll’Istituto Sarria – Monti...

Trenitalia, arriva in Campania il il Frecciargento duplex

Trenitalia, arriva in Campania il il Frecciargento duplex

Arriva in Campania il Frecciargento duplex: due Frecciargento accoppiati in un unico treno, per un totale di 14 carrozze e circa 700 posti offerti a bordo. Si tratta di una prima assoluta per i Frecciargento: la composizione doppia di fatto moltiplica l’offerta di...

Caivano, accoltellamento nell’autolavaggio: arrestato 29enne

Caivano, accoltellamento nell’autolavaggio: arrestato 29enne

A Caivano i Carabinieri della locale tenenza insieme ai militari della sezione operativa della compagnia di Casoria hanno arrestato per tentato omicidio un 29enne incensurato del posto. Ieri pomeriggio un 53enne di origine pakistana è giunto presso l’ospedale di...

Anm, più del 25% di autisti assenti per Covid: corse ridotte

Anm, più del 25% di autisti assenti per Covid: corse ridotte

“La situazione emergenziale conseguenza della quarta ondata della pandemia di Covid in atto sta condizionando pesantemente anche il servizio di trasporto di superficie, a causa dell’incremento vertiginoso degli eventi di malattia tra gli autisti in gran parte...

Napoli, vendeva mascherine di provenienza ignota: sanzionato

Napoli, vendeva mascherine di provenienza ignota: sanzionato

Gli agenti del Reparto di Polizia Investigativa Centrale della  Polizia Locale di Napoli durante l'attività di controllo del territorio per la  prevenzione,  hanno sorpreso un soggetto della provincia di Salerno che in via Galileo Ferraris stava vendendo circa  4000...

Addio a Hugo Maradona, fratello di Diego: aveva 52 anni

Addio a Hugo Maradona, fratello di Diego: aveva 52 anni

È deceduto questa mattina, a poco più di un anno dalla morte di Diego Armando Maradona, avvenuta il 25 novembre 2020 a Tigre, in Argentina, anche Hugo Maradona, suo fratello. Il decesso è avvenuto per un arresto cardiaco Hugo Maradona, 52 anni, è deceduto nella sua...

Natale all’Edenlandia con Babbo Natale e i suoi aiutanti

Natale all’Edenlandia con Babbo Natale e i suoi aiutanti

Oggi, domani, il 25 e 26 dicembre,  il grande parco cittadino resterà aperto con ingresso gratuito, per un divertimento senza prezzo. Babbo Natale con i suoi aiutanti, aspetta ancora i più piccoli nella sua casetta, per la consegna della letterina e per poter scattare...

Murale di Siani, avviati i lavori. Sarà ridisegnato

Murale di Siani, avviati i lavori. Sarà ridisegnato

Sono cominciati i lavori di recupero del murale dedicato a Giancarlo Siani che si trova in via Romaniello, la strada alle spalle di piazza Leonardo al Vomero dove il giornalista del Mattino fu ucciso nel 1985. Il murale fu inaugurato nel 2016, ma in tutti questi anni...

Per un tubo rotto, 32 aule chiuse

Per un tubo rotto, 32 aule chiuse

Ancora disagi per alunni (e genitori) dopo l’allagamento al liceo Sannazaro Continuano i disagi per gli studenti (e famiglie) del prestigioso Liceo Sannazaro di via Puccini, al Vomero, dopo la rottura di una conduttura idrica del secondo piano avvenuta presumibilmente...

Il diritto al Natale dei figli di separati

Il diritto al Natale dei figli di separati

di Cinzia Rosaria Baldi * I genitori dovrebbero mettere da parte i loro problemi e regalare feste serene alla prole Il Natale è il periodo più atteso dell’anno, luci, addobbi colorati, la corsa ai regali trasmettono allegria, ma anche emozioni diverse. In particolare...

EDITORIALE

L’arte di evadere le regole

di Alessandro Migliaccio

Quando nel 2010 ho pubblicato il mio secondo libro (anche se il primo era solo una raccolta di poesie giovanili) intitolato “Paradossopoli. Napoli e l’arte di evadere le regole”, nutrivo una ferma speranza che qualcosa sarebbe cambiato. Che i napoletani avrebbero, prima o poi, avuto uno sbalzo di dignità e che si sarebbero in qualche modo presi una rivincita nei confronti di quanti, troppo facilmente, puntano il dito contro di loro.

continua a leggere…

Calcio Femminile, Napoli-Sassuolo 0-1 intervista di mister Pistolesi

Fallo di mano di Chiellini ma per Sky non è niente

Troisi: Penso in Napoletano, sogno in Napoletano

Seguici su Facebook

Facebook Pagelike Widget
badando a te