Il terzo appuntamento del Napoli Jazz Fest avrà un’impronta internazionale col sassofonista e compositore israeliano Eli Degibri.

Nato a Giaffa nel 1978, Eli Degibri ha studiato al Jazz Institute di Washington. A partire dagli anni ’90, ha iniziato a collaborare con artisti del calibro di Herbie Hancock, Ron Carter, Dave Holland, Barry Harris, Benny Golson e Bob Brookmeyer.

Il concerto in programma sabato 18 maggio alla Domus Ars sarà incentrato sui brani presenti nel suo ultimo album “Soul station”, un disco pensato come un tributo al leggendario sassofonista americano Hank Mobley. Ad accompagnare Eli Degibri ci saranno il pianista Tom Oren, il batterista Eviatar Slivnik e il bassista Tamir Sherling.

La rassegna Napoli Jazz Fest è promossa dall’associazione culturale New Around Midnight e si avvale della direzione artistica di Michele Solipano. Il costo del biglietto per posto unico non numerato è di € 15,00 + diritti di prevendita.