Napoli, Noemi ha aperto gli occhi e respira da sola

96
noemi

Le preghiere della città sono state ascoltate. Noemi, la bimba ferita per errore nella sparatoria dello scorso venerdì a piazza Nazionale ha aperto gli occhi, come conseguenza di una sedazione meno profonda di quella a cui era stata sottoposta nei giorni scorsi. A confermarlo sono fonti interne all’ospedale pediatrico Santobono di Napoli, dove era ricoverata. Le stesse fonti confermano che la bimba, proprio perché si trova in uno stato di sedazione, non può ancora interagire con le persone che la circondano, a cominciare dai genitori. I segni di miglioramento della respirazione sono evidenti, ma è ancora aiutata dai macchinari.