Il sogno di Gennarino è diventato realtà, con lui anche la piccola Giusy al centro sportivo del Napoli

da | Mag 3, 2019 | Calcio Napoli

Un giorno spensierato per i bambini del Pausilipon al centro sportivo di Castel Volturno tra i calciatori azzurri.

Li avevamo conosciuti alcuni mesi fa quando, tramite la nostra redazione, Gennarino e Giusy avevano espresso un loro desiderio. Gennarino affetto da disabilità motorie per una rara malattia che ha dalla nascita, tifosissimo del Napoli e in particolar modo di Kalidou Koulibaly, chiede al campione senegalese tramite un video messaggio, di poterlo conosce per diventare amici, un video che in poche settimane registrò migliaia di visualizzazioni, arrivando anche alla Signora Valentina che si adopera con l’associazione “Angeli Guerrieri della terra dei fuochi” per donare sorrisi ai bambini meno fortunati. Valentina si rivolse alla Signora Rosy, per i bambini Rosy delle magie, della direzione sanitaria dell’ospedale Pausillipon, la quale a sua volta si mise in contatto con la società sportiva calcio Napoli, con la quale organizza periodicamente incontri con i “piccoli guerrieri” a Castel Volturno o direttamente all’ospedale, per creare momenti di pausa dalla continua lotta giornaliera contro i problemi di salute che affliggono questi piccoli ma grandi eroi.

Giusy invece ha problemi di udito dalla nascita, è una bambina dolcissima con la passione per la recitazione e tifosissima del Napoli, si era rivolta a noi con una lettera, dove si chiedeva il perché in altri stadi d’Italia invocano il Vesuvio per lavarci col fuoco.
I due bambini ieri mattina, hanno incontrato a Castel Volturno la squadra del Napoli realizzando il loro sogno.

Ci ha raccontato Giovanni (visibilmente emozionato) padre di Gennarino, di aver ricordato a Koulibaly che il figlio era il bambino che gli inviò il video dal letto dell’ospedale e il gran campione senegalese dall’immenso cuore, si è subito seduto accanto a lui abbracciandolo forte a se, donandogli la maglietta dell’allenamento e successivamente anche una nuova da gara. Commozione che si manifesta anche negli occhi della mamma di Gennarino, rimasta fuori dalla recinzione della sede degli allenamenti, quando riabbraccia il figlio che nonostante i problemi motori, esce sorretto sempre dal padre saltando dalla felicità.

Emozioni forti anche per la piccola Giusy e la mamma che ci racconta, di una bambina strafelice nel trascorrere quelle ore a stretto contatto con la squadra e nella fase delle foto con i calciatori, la piccola ha strappato un sorriso a Callejon dicendogli: “Josè non li pensare a quelli, la maglia la prendo io” , Josè impreparato alla spontaneità di Giusy, sorride e le risponde: “ok va bene adesso non ho la maglia ma la prossima volta te la do ok”. Un altro momento da sottolineare è quando i piccoli fanno la foto con Edo De Laurentiis al quale, da buon tifosi, chiedono l’acquisto di un nuovo attaccante, strappando un sorriso anche al vice presidente del Napoli che accoglie i piccoli trattandoli con molta umanità e gentilezza. Via via poi, insieme ad altri “guerrieri” dell’ospedale Pausilipon, collezionano selfie con tanti tesserati azzurri, da Milik ad Allan, Malcuit, Luperto, Zielinski, Mertens, Ghoulam, Mario Rui e il grande mister Ancelotti. Una mezza giornata per i piccoli trascorsa senza pensare ai loro problemi di salute, spensierati e felici come i loro genitori e le persone che li amano, desiderano vederli sempre.

Di seguito i link degli articoli sul video di Gennarino e sulla lettera di Giusy:

https://www.quotidianonapoli.it/2018/08/11/gennarino-e-il-suo-sogno-incontrare-i-calciatori-del-napoli/

https://www.quotidianonapoli.it/2018/09/20/gennarino-koulibaly-il-sogno-del-piccolo-diventera-realta/

https://www.quotidianonapoli.it/2018/05/30/razzismo-allo-stadio-la-toccante-lettera-che-deve-far-riflettere/

Il Napoli strapazza l’Udinese, al Maradona finisce 5-1

Il Napoli strapazza l’Udinese, al Maradona finisce 5-1

Il Napoli strapazza l'Udinese, al Maradona finisce 5-1, azzurri al secondo posto in attesa delle sfide di domani. Il Napoli strapazza l'Udinese - Dopo essersi insediati in zona Champions, gli azzurri cercano di consolidare la posizione in classifica, Gattuso schiera...

Il Napoli doma il toro e aggancia la zona Champions

Il Napoli doma il toro e aggancia la zona Champions

Il Napoli doma il toro e aggancia la zona Champions, ottima prestazione degli azzurri che risolvono la pratica nei primi 15 minuti, poi in fase di gestione sfiorano il terzo gol in più di dieci occasioni. Il Napoli doma il toro, gli azzurri riescono a spuntarla con la...

Manita del Napoli, al Diego Armando Maradona finisce 5-2

Manita del Napoli, al Diego Armando Maradona finisce 5-2

Manita del Napoli, Lazio battuta 5-2, in gol Insigne, Politano, Insigne, Mertens e Osimhen, per gli ospiti in gol Immobile e Milinkovic Savic. Manita del Napoli - Il Napoli deve provarci a tutti i costi, davanti frenano un pò tutte tranne la Juventus, ma la Lazio è...

Napoli-Inter: Conte-Gattuso, una sfida nella sfida

Napoli-Inter: Conte-Gattuso, una sfida nella sfida

Notte di stelle a Fuorigrotta tra Napoli e Inter. E di paradossi strani per Conte e Gattuso i loro allenatori, dalle stelle alle stalle in due mesi. Tra i paradossi del calcio di questa stagione a dir poco strana c'è il fatto che l'uscita dell’inter dalla Champions...

Il Napoli riprende la marcia verso la Champions

Il Napoli riprende la marcia verso la Champions

Il Napoli riprende la marcia verso la Champions, sconfitta la Sampdoria grazie ai gol di Fabian Ruiz ed Osimhen nel finale. Il Napoli riprende la marcia verso la Champions League, dopo la prestazione di mercoledì contro la Juventus, dove per la squadra partenopea è...

Il Napoli molla i 3 punti all’Allianz Stadium

Il Napoli molla i 3 punti all’Allianz Stadium

Il Napoli molla i 3 punti all'Allianz Stadium, due dormite difensive regalano il doppio vantaggio ai bianconeri, nel finale accorcia su rigore Insigne ma non basta. Giallo allo stadium, dov'è finita la sala VAR? Allianz Stadium - In scena il tanto tormentato e...

Una panchina per tre

Una panchina per tre

Giorni di valutazioni, di contatti e di futuro. Il Napoli squadra è fermo, causa sosta Nazionale, il Napoli dirigenziale è attivo, molto attivo. Il primo nodo da sciogliere è quello dell’allenatore. Molti, troppi (alcuni davvero fantasiosi) i nomi venuti fuori in...

Questa volta benedette Nazionali!

Questa volta benedette Nazionali!

Sono tornati tutti gasati gli azzurri prestati alle rappresentative delle loro patrie Questa volta De Laurentiis e Gattuso non possono lamentarsi. Le altre volte lo hanno sempre fatto, soprattutto il presidente, e avevano le loro sacrosante ragioni. Ma ora...

Il Napoli è ora equilibrato

Il Napoli è ora equilibrato

Dopo le due vittorie in trasferta, servono conferme nelle ultime 11 partite Diversamente da De Laurentiis, Gattuso mi ha subito ispirato simpatia e, da allenatore, fiducia. Non solo per la Coppa Italia vinta ma per la brutta gatta da pelare che s’era preso succedendo...

Ma Gattuso era così scarso?

Ma Gattuso era così scarso?

Non è Rinus Michael’s, Cruyff o Fergusson ma è un tecnico completo ed affidabile Sembra proprio che il Napoli si sia svegliato dal letargo invernale con relative amnesie di gioco. L’arrivo ormai imminente della primavera preoccupava i tifosi soprattutto per il...

Ritorna Lozano, l’ultimo gioiello

Ritorna Lozano, l’ultimo gioiello

È pronto a ripartire ma la sua assenza, che è durata ormai più di un mese, è stranamente passata sotto silenzio rispetto a quelle di Osimhen e di Mertens. Eppure Hirving Lozano, al momento dell’infortunio, era il vero goleador del Napoli, il valore aggiunto di una...

Il Napoli gioca già sul mercato

Il Napoli gioca già sul mercato

Il ds Cristiano Giuntoli è al lavoro per progettare la squadra del futuro: ecco i nomi sul suo taccuino In questo particolare momento della stagione esistono due Napoli, quello che sul campo tenta di centrare l’accesso alla prossima Champions e quello che lavora per...

EDITORIALE

L’arte di evadere le regole

di Alessandro Migliaccio

Quando nel 2010 ho pubblicato il mio secondo libro (anche se il primo era solo una raccolta di poesie giovanili) intitolato “Paradossopoli. Napoli e l’arte di evadere le regole”, nutrivo una ferma speranza che qualcosa sarebbe cambiato. Che i napoletani avrebbero, prima o poi, avuto uno sbalzo di dignità e che si sarebbero in qualche modo presi una rivincita nei confronti di quanti, troppo facilmente, puntano il dito contro di loro.

continua a leggere…

Calcio Femminile, Napoli-Sassuolo 0-1 intervista di mister Pistolesi

Fallo di mano di Chiellini ma per Sky non è niente

Troisi: Penso in Napoletano, sogno in Napoletano

Seguici su Facebook

Facebook Pagelike Widget
badando a te