Il Gruppo Moby ha archiviato il 2018 con circa mezzo milione di metri lineari di carico in più nel settore merci, ricavi sostanzialmente in linea con l’anno precedente, ma un incremento dei costi di esercizio causato dall’aumento nel prezzo del bunker, nonché dal costo rilevante delle attività e delle nuove linee start up che hanno prodotto risultati operativi rilevanti, ma hanno inciso sui costi delle compagnie.

“In questa ottica si puὸ affermare – ha sottolineato Achille Onorato, Ceo del Gruppo – che il 2018 è stato un anno non facile, ma caratterizzato da quell’ingresso in nuove aree di business, nonché dalla finalizzazione di importanti investimenti che sono parte integrante di una strategia premiante sul lungo periodo i cui benefici ci aspettiamo si inizino a vedere già a partire dal primo trimestre dell’anno 2019”.