Il Napoli affonda contro l’Atalanta, seconda sconfitta consecutiva al San Paolo

da | Apr 23, 2019 | Calcio Napoli

Seconda sconfitta consecutiva tra le mura amiche del Napoli, la squadra esce tra i fischi dei circa 15mila tifosi presenti sugli spalti.

 

Ad inizio campionato, nessuno si sarebbe aspettato un finale così negativo degli azzurri, Ancelotti dava molte garanzie per immaginare un Napoli dietro la capolista di 20 lunghezze a 5 giornate dal termine, fuori dall’Europa e dalla coppa Italia. Eppure per la prima ora di gioco, i ragazzi di Carletto avevano sfoderato una buona prestazione, mettendo sotto l’Atalanta di Gasperini che insegue l’obiettivo della Champions League. Con un Mertens in serata di grazia, con belle giocate, inserimenti e il gol che sblocca la partita, sembrava veramente essere la partita del riscatto dopo l’eliminazione.

Ma inspiegabilmente, quello che di negativo da molti mesi si vede in questo Napoli, riaffiora errore dopo errore, davanti alla porta atalantina. Bello il passaggio filtrante di prima che “Ciruzzo” confeziona per Milik, lanciando solo davanti a Gollini, il 99 azzurro si traveste però da pigromilik e con uno scavetto debole, batte l’estremo difensore atalantino che viene salvato all’ultimo millimetro da Masiello evitando il 2 a 0 che avrebbe probabilmente chiuso la partita, brutto errore dell’attaccante polacco che dopo la brutta prestazione di giovedì con l’Arsenal, nè confeziona ancora una abbondantemente insufficiente, con un errore decisivo per le sorti della gara. Troppi gli errori sotto gli occhi del tecnico che guarda inspiegabilmente inerme la sua squadra sgretolarsi nel vero senso della parola, minuto dopo minuto, errore dopo errore. L’ingresso di Ilicic, da una carica in più ai neroazzurri che al 65esimo prendo in mano le redini della partita e nel giro di dieci minuti la ribaltano, prima con l’ex Zapata e poi con Pasalic che fissa il risultato sul definitivo 1-2. Praticamente nulli i cambi di Ancelotti che corre ai ripari, prima con Younes e poi con Verdi.

Sconfitta che nelle sorti del campionato non dovrebbe influire più di tanto, anche se il distacco dalla terza si è ridotto a 6 punti con ancora lo scontro diretto da giocare al San Paolo, però nonostante il campionato sia ormai chiuso da diversi mesi, la maglia va sempre onorata, gli errori sotto porta stanno diventando maledettamente di routine e questo non può essere più tollerato, serve la cattiveria giusta in ogni partita a prescindere dell’importanza del match, contro l’Atalanta ancora una volta sotto porta non c’è stata la giusta “cazzimma” la giusta fame di gol che più volte a contraddistinto l’attacco partenopeo. Che si giochino queste ultime 5 partite con la concentrazione al massimo, poi (come detto da Ancelotti nel post partita) si pensa alla programmazione della nuova stagione calcistica, il tecnico ha confermato che arriveranno nuovi innesti ma l’ossatura (il gruppo forte) della squadra non sarà toccata per una continua crescita, tra l’ossatura ci sarà anche Lorenzo Insigne che dalle dichiarazioni di Ancelotti, resta un patrimonio del Napoli che va recuperato.

Due vittorie per l’Europa che conta

Due vittorie per l’Europa che conta

Il lavoro di Gattuso, nonostante difficoltà e critiche, ha aperto il ciclo del Napoli che verrà C’è un proverbio napoletano che recita testualmente “Chi fraveca e sfraveca nun perde maie tiempo”. Cioè, chi costruisce e poi si trova a dover abbattere quello costruito,...

Il Napoli strapazza l’Udinese, al Maradona finisce 5-1

Il Napoli strapazza l’Udinese, al Maradona finisce 5-1

Il Napoli strapazza l'Udinese, al Maradona finisce 5-1, azzurri al secondo posto in attesa delle sfide di domani. Il Napoli strapazza l'Udinese - Dopo essersi insediati in zona Champions, gli azzurri cercano di consolidare la posizione in classifica, Gattuso schiera...

Il Napoli doma il toro e aggancia la zona Champions

Il Napoli doma il toro e aggancia la zona Champions

Il Napoli doma il toro e aggancia la zona Champions, ottima prestazione degli azzurri che risolvono la pratica nei primi 15 minuti, poi in fase di gestione sfiorano il terzo gol in più di dieci occasioni. Il Napoli doma il toro, gli azzurri riescono a spuntarla con la...

Manita del Napoli, al Diego Armando Maradona finisce 5-2

Manita del Napoli, al Diego Armando Maradona finisce 5-2

Manita del Napoli, Lazio battuta 5-2, in gol Insigne, Politano, Insigne, Mertens e Osimhen, per gli ospiti in gol Immobile e Milinkovic Savic. Manita del Napoli - Il Napoli deve provarci a tutti i costi, davanti frenano un pò tutte tranne la Juventus, ma la Lazio è...

Napoli-Inter: Conte-Gattuso, una sfida nella sfida

Napoli-Inter: Conte-Gattuso, una sfida nella sfida

Notte di stelle a Fuorigrotta tra Napoli e Inter. E di paradossi strani per Conte e Gattuso i loro allenatori, dalle stelle alle stalle in due mesi. Tra i paradossi del calcio di questa stagione a dir poco strana c'è il fatto che l'uscita dell’inter dalla Champions...

Il Napoli riprende la marcia verso la Champions

Il Napoli riprende la marcia verso la Champions

Il Napoli riprende la marcia verso la Champions, sconfitta la Sampdoria grazie ai gol di Fabian Ruiz ed Osimhen nel finale. Il Napoli riprende la marcia verso la Champions League, dopo la prestazione di mercoledì contro la Juventus, dove per la squadra partenopea è...

Il Napoli molla i 3 punti all’Allianz Stadium

Il Napoli molla i 3 punti all’Allianz Stadium

Il Napoli molla i 3 punti all'Allianz Stadium, due dormite difensive regalano il doppio vantaggio ai bianconeri, nel finale accorcia su rigore Insigne ma non basta. Giallo allo stadium, dov'è finita la sala VAR? Allianz Stadium - In scena il tanto tormentato e...

Una panchina per tre

Una panchina per tre

Giorni di valutazioni, di contatti e di futuro. Il Napoli squadra è fermo, causa sosta Nazionale, il Napoli dirigenziale è attivo, molto attivo. Il primo nodo da sciogliere è quello dell’allenatore. Molti, troppi (alcuni davvero fantasiosi) i nomi venuti fuori in...

Questa volta benedette Nazionali!

Questa volta benedette Nazionali!

Sono tornati tutti gasati gli azzurri prestati alle rappresentative delle loro patrie Questa volta De Laurentiis e Gattuso non possono lamentarsi. Le altre volte lo hanno sempre fatto, soprattutto il presidente, e avevano le loro sacrosante ragioni. Ma ora...

Il Napoli è ora equilibrato

Il Napoli è ora equilibrato

Dopo le due vittorie in trasferta, servono conferme nelle ultime 11 partite Diversamente da De Laurentiis, Gattuso mi ha subito ispirato simpatia e, da allenatore, fiducia. Non solo per la Coppa Italia vinta ma per la brutta gatta da pelare che s’era preso succedendo...

Ma Gattuso era così scarso?

Ma Gattuso era così scarso?

Non è Rinus Michael’s, Cruyff o Fergusson ma è un tecnico completo ed affidabile Sembra proprio che il Napoli si sia svegliato dal letargo invernale con relative amnesie di gioco. L’arrivo ormai imminente della primavera preoccupava i tifosi soprattutto per il...

Ritorna Lozano, l’ultimo gioiello

Ritorna Lozano, l’ultimo gioiello

È pronto a ripartire ma la sua assenza, che è durata ormai più di un mese, è stranamente passata sotto silenzio rispetto a quelle di Osimhen e di Mertens. Eppure Hirving Lozano, al momento dell’infortunio, era il vero goleador del Napoli, il valore aggiunto di una...

EDITORIALE

L’arte di evadere le regole

di Alessandro Migliaccio

Quando nel 2010 ho pubblicato il mio secondo libro (anche se il primo era solo una raccolta di poesie giovanili) intitolato “Paradossopoli. Napoli e l’arte di evadere le regole”, nutrivo una ferma speranza che qualcosa sarebbe cambiato. Che i napoletani avrebbero, prima o poi, avuto uno sbalzo di dignità e che si sarebbero in qualche modo presi una rivincita nei confronti di quanti, troppo facilmente, puntano il dito contro di loro.

continua a leggere…

Calcio Femminile, Napoli-Sassuolo 0-1 intervista di mister Pistolesi

Fallo di mano di Chiellini ma per Sky non è niente

Troisi: Penso in Napoletano, sogno in Napoletano

Seguici su Facebook

Facebook Pagelike Widget
badando a te