“Donne e Motori. Gioie e mai più dolori” è la rassegna contro la violenza di genere che torna sabato 13 e domenica 14 aprile alla Fiera del Mobile di Riardo. Dopo il successo della prima edizione nella splendida cornice di Villa Domi, l’evento viene riproposto da Rosa Praticò, Presidente dell’Associazione Officina delle Idee, responsabile della sezione imprenditoria femminile di Confesercenti e vice presidente nazionale dell’associazione Maipiuviolenzainfinita che si occupa del contrasto alla violenza di genere.

L’obiettivo è quello di capovolgere l’icona classica dell’auto potente e di lusso da sempre associata alla figura maschile che la domina, dando il giusto e meritato spazio alle donne che possono altrettanto fruirne, invocando una nuova ed affascinante sinergia tra donne e motori in grado di essere addirittura simbolo di lotta al contrasto della violenza di genere.

Due giornate all’insegna del connubio tra la preziosa esposizione di automobili di gran prestigio sia moderne che tradizionali, iscritte al Club Supercar Italia presieduto da Giuseppe La Pasta, provenienti da tutta la penisola, e la presenza di donne che si sono distinte nel loro percorso di vita occupando ruoli tradizionalmente maschili, come pungolo per le nuove generazioni.

Accolti dalla vasta e splendida area espositiva di Riardo grazie ai padroni di casa Ciro e Bartolo Perrella, il programma prevede un week end ricco di appuntamenti:

Sabato 13 aprile dalle ore 16.00

  • Apertura con il benvenuto da parte della Fanfara Bersaglieri della Brigata Garibaldi;
  • Spazio all’ampia esposizione di auto;
  • Degustazioni “Antica Distilleria Petrone“ e “Cuori di Sfogliatella” di Antonio Ferrieri.

Domenica 14 aprile dalle ore 10.30

  • Percorso di abilità auto per adulti e bambini;
  • Intrattenimento musicale a cura di Miriam Artiaco;
  • Santa Messa delle ore 16.00;
  • Premiazione delle donne che si sono distinte per le loro competenze e per il loro impegno in diversi ambiti.

Le donne premiate saranno ancora una volta simbolo di eccellenza in diversi settori professionali: dallo sport con la squadra femminile “Molinari Volley” di Napoli, all’impegno civile con la Top Gun Ufficiale Pilota dell’aeronautica Militare Claudia Danussi, dalla politica con la responsabile dell’ufficio del Consolato onorario Russo Svetlana Nesterenko, alla musica col Direttore d’orchestra “Banda dell’Esercito Italiano” Antonella Bona, dall’impegno sociale della con Past President UNICEF Caserta Emilia Narciso e della Presidente dell’Associazione MERIDA Cristina Salvio, al giornalismo impegnato con Lidia Luberto e Simona Buonaura, dall’imprenditoria con Giuseppina Tamburrino dell’azienda MagicStore, alla legge con l’avvocato Arianna Vitale, fino alle eccellenze locali nel campo della gastronomia: Teresa Iorio, pizzaiola di fama internazionale ed Ida Giuglianodello col suo storico ristorante partenopeo “Mimì alla Ferrovia”. Sarà presente anche la Presidente nazionale dell’Associazione Maipiuviolenzainfinita Virginia Ciaravolo.

I premi saranno ancora una volta realizzati dal Maestro Acampora, noto per la sua arte presepiale partenopea della tradizione, e rappresentano un’insolita Dea Partenope in sembianza di uccello, affinché la sua immagine – icona di femminilità da sempre – si coniughi con la possibilità di volare alto oltre i limiti rappresentati dagli stereotipi e dai pregiudizi.

L’evento sarà presentato da Anna Capasso, attrice e cantante, che regalerà al suo pubblico anche la sua interpretazione musicale.

Per il supporto dell’iniziativa si ringraziano: Cucine Snaidero, Thierry House, Nemi Giocattoli, Nicoletti Home, PFP, Distilleria Petrone, Cuori di Sfogliatella e M4 Associati.