Luigi de Magistris: “Napoli sempre più una potenza nel Paese. E anche la mentalità è cambiata: i napoletani si stanno ribellando alla criminalità”

da | Apr 11, 2019 | Cronaca

“Napoli non è la zavorra del Paese anzi Napoli sta dimostrando di aver raggiunto risultati che in altre città non so se avrebbero raggiunto. E noi siamo in condizioni sfavorevoli rispetto ad altre città. Auguro alla nuova Confcommercio di fare un grande lavoro ed ho molto apprezzato le parole che hanno aperto questo convegno. Bisogna garantire servizi e infrastrutture migliori ma anche sottolineare i risultati ottenuti da Napoli che sta diventando sempre più una potenza”. È quanto affermato dal sindaco di Napoli, Luigi de Magistris  a margine del convegno “Lo sviluppo del Sud Italia”, organizzato dalla Confcommercio nell’Agorà Morelli. “Oggi si inaugura la mostra di Caravaggio a Capodimonte dopo Canova al Mann – ha aggiunto il primo cittadino – e questo è il segno che Napoli viene scelta per gli eventi in tanti settori come nello Sport come accaduto con le Universiadi e ciò vuol dire che adesso si punta su Napoli”.

Il sindaco ha commentato anche il recente episodio di criminalità a San Giovanni a Teduccio, spiegando che ora “i napoletani si stanno ribellando alla criminalità” e che la mentalità è cambiata: “La strada della cultura – ha affermato – è la migliore arma di riscatto e risposta a quei vili che sparano fuori alle scuole e nelle strade dovranno andare via da Napoli”.

Sulla bonifica di Bagnoli, de Magistris l’ha definita “un’altra vittoria della città” ribadendo che “si farà sicuramente e con le ruspe che ci piacciono, quelle che vanno a bonificare i territori invece di fare altro”. Chiaro qui il riferimento alla politica del Governo, su cui il sindaco non manca di lanciare diverse critiche. “Non vedo misure per sviluppo e investimenti da parte del governo – ha dichiarato – che sembra creare solo l’illusione del lavoro col Reddito di cittadinanza e con la Quota 100, il governo sembra più volersi fermare e non mettersi in movimento. Ma la botta la avranno presto. Il governo deve dare ossigeno ai territori e invece continua a fare tagli ai Comuni e non è attento a ciò che accade in molte aree del Mezzogiorno”.

 

 

 

 

Ascensore del Monte Echia, è battaglia

Ascensore del Monte Echia, è battaglia

Dopo il vano Sos a Franceschini, i comitati: “La legge è con noi, ricorreremo alla magistratura” Per il ministro Franceschini non ci sono le condizioni per “revocare” l’approvazione della Sovrintendenza territoriale alla realizzazione dell’ascensore (di collegamento...

Linea 1, corto circuito durante il test del nuovo treno

Linea 1, corto circuito durante il test del nuovo treno

Ieri sera intorno alle 23 si è verificato un problema tecnico durante i test per la messa in esercizio del primo treno di fornitura Caf per la Linea 1 di Anm. Un sovraccarico correlato a un corto circuito sul treno ha creato dei forti surriscaldamenti e fumi tra il...

Vomero, eseguita ordinanza per uno scippo

Vomero, eseguita ordinanza per uno scippo

Nei giorni scorsi gli agenti del Commissariato Vomero hanno eseguito un’ordinanza di applicazione della misura cautelare degli arresti domiciliari emessa lo scorso 25 giugno dal G.I.P. del Tribunale di Napoli su richiesta della locale Procura della Repubblica nei...

Ischia, si gode beatamente una serie tv mentre guida: multato

Ischia, si gode beatamente una serie tv mentre guida: multato

Controlli a tappeto anche sull’isola di Ischia, nell’ambito di un servizio disposto dal Comando Provinciale Carabinieri di Napoli. I militari della Compagnia locale hanno identificato 147 persone e controllato 61 veicoli. Quindici le contravvenzioni notificate: gran...

Villa Domi, piantato l’ulivo per il “Giardino della Memoria”

Villa Domi, piantato l’ulivo per il “Giardino della Memoria”

Il progetto internazionale "Il Giardino della Memoria" si è svolto il  22 giugno nella città di Napoli (Italia), nel giorno del "Ricordo e dolore", in occasione dell'80° anniversario dell'inizio della Grande Guerra Patriottica.  Il Consolato Onorario della Federazione...

EDITORIALE

L’arte di evadere le regole

di Alessandro Migliaccio

Quando nel 2010 ho pubblicato il mio secondo libro (anche se il primo era solo una raccolta di poesie giovanili) intitolato “Paradossopoli. Napoli e l’arte di evadere le regole”, nutrivo una ferma speranza che qualcosa sarebbe cambiato. Che i napoletani avrebbero, prima o poi, avuto uno sbalzo di dignità e che si sarebbero in qualche modo presi una rivincita nei confronti di quanti, troppo facilmente, puntano il dito contro di loro.

continua a leggere…

Calcio Femminile, Napoli-Sassuolo 0-1 intervista di mister Pistolesi

Fallo di mano di Chiellini ma per Sky non è niente

Troisi: Penso in Napoletano, sogno in Napoletano

Seguici su Facebook

Facebook Pagelike Widget
Ricerca Anima Gemella

Ricerca Anima Gemella

badando a te