Il 12, il 13 e il 14 aprile alcuni dei migliori maestri pizzaioli di Napoli trasferiranno le loro pizzerie all’interno della più grande Città della Pizza d’Italia: piazza Ragusa a Roma. Saranno infatti tre giorni in cui i visitatori della Città della Pizza, provenienti non solo da Roma ma da tutta Italia, potranno fare un vero e proprio viaggio culinario per scoprire la cultura, la tradizione, gli ingredienti e i diversi tipi di pizza da Sud a Nord Italia passando per il centro.

39 maestri pizzaioli arrivati da tutta Italia si confronteranno su tecniche, lievitazione e prodotti e tutti gli appassionati potranno entrare nelle loro “case” ricreate all’interno della Città della Pizza e mangiare le pizze più buone d’Italia scegliendo tra oltre 120 ricette dalle più tradizionali alle più creative. Le “case” della pizza saranno 14 mentre le categorie di pizza saranno 7: napoletana, italiana, romana, a degustazione, fritta, al taglio e gluten free.

Uno spazio all’interno della Città della Pizza sarà dedicato ai quattro ingredienti principali della pizza: farina, pomodoro, mozzarella e olio evo. Non mancheranno nemmeno spazi dedicati a vino e birra e nei tre giorni di manifestazione le aziende sponsor dell’iniziativa promuoveranno i propri prodotti attraverso degustazioni, corsi e laboratori. Ci saranno anche workshop e incontri tecnici con la partecipazione di grandi maestri, giornalisti e operatori del settore.

Per i più piccoli saranno allestiti Kids Lab ad hoc organizzati con la collaborazione di Boing e Cartoonito. I bambini avranno la possibilità di realizzare, grazie all’aiuto e ai consigli di esperti maestri pizzaioli, tante fantastiche e gustose pizze. Tutti i partecipanti riceveranno, inoltre, un simpatico gadget firmato Boing e Cartoonito e avranno la possibilità di fare merenda insieme.

L’ingresso alla Città della Pizza è gratuito, la partecipazione a incontri, laboratori e workshop ( anche il Kids Lab ) è gratuita ma è necessaria la registrazione poiché i posti sono limitati. Le pizze ( tutte intere, tranne quelle al taglio ) e i fritti costano dai 3 ai 10 euro e si possono acquistare con gli appositi gettoni ( 1 gettone = 1 euro ).

Non ci resta che fare il nostro più sincero “in bocca al lupo” quindi ai maestri pizzaioli napoletani che saranno a Roma questo week end, suddivisi di seguito nelle categorie per le quali parteciperanno, per portare sua maestà la pizza napoletana alla Città della Pizza di Roma:

Categoria Pizza Napoletana

Ciro Salvo – Pizzeria “50 Kalò”

Vincenzo Esposito – Pizzeria “Carmnella”

Francesco e Salvatore Salvo – Pizzeria “Fratelli Salvo”

Rosario Ferraro – Pizzeria “L’Antica Pizzeria Da Michele”

Angelo Grieco e Giuseppe Furfaro – Pizzeria “Trianon”

Errico Porzio – Pizzeria “Porzio”

Marco e Antonio Pellone – Pizzeria “Ciro Pellone”

Categoria Pizza e Fritti

Isabella De Cham – Pizzeria “Pizza fritta”

Categoria Pizza Napoletana Gluten Free

Diego Vitagliano e Sara Palmieri – Pizzeria “10”