Napoli Genoa: un pari deludente dal sapore di sconfitta

da | Apr 7, 2019 | Calcio Napoli

Napoli Genoa, è un match point per la capolista, qualora gli uomini di Ancelotti uscissero sconfitti dal San Paolo. Ma nei primi minuti della partita, gli azzurri sembrano determinati a far rimandare la festa per l’ottavo scudetto consecutivo della Juventus, determinazione che sbatte violentemente contro il pensiero della partita di giovedì contro l’Arsenal, infatti dopo i primi 5 minuti spumeggianti, il Napoli inizia a subire l’organizzazione del Genoa che più volte sfiora il vantaggio negato anche dalle ottime parate di Karnezis. Alla mezz’ora il Genoa rimane in 10 per il fallaccio di Sturaro su Allan, il direttore di gara Pasqua dopo aver estratto il giallo, viene richiamato dal Var e dopo aver rivisto il fallo, estrae il rosso diretto per il centrocampista del grifone. Da quel momento ci si aspetta un domino del Napoli e sembrerebbe così, ma dopo aver trovato il gol del vantaggio con Mertens, gli azzurri si espongono comunque a rischi nonostante l’uomo in più. A 2 minuti dalla fine del primo tempo, un bel movimento di Mertens manda fuori giri la difesa rossoblu e apre per la corrente Callejon che si presenta davanti a Radu, sembra fatta per il raddoppio ma il 7 azzurro si fa parare il debole diagonale, vanificando di fatto il meritato raddoppio che un minuto dopo sul capovolgimento di fronte diventa 1-1, su assist di Pandev è Lazović a trovare un diagonale potente a volo che batte Karnezis e manda le squadre a riposo sul pari. Nel secondo tempo ci si aspetta una forte reazione del Napoli che arriva in parte, infatti gli azzurri chiudono per 45 minuti il Genoa nella propria metà campo, non risparmiandosi però qualche pericolo di troppo quando il Genoa in ripartenza prova a beffare i padroni di casa. La partita volge pian piano alla fine, tra errori in attacco e poca cattiveria nel trovare il gol. Nemmeno gli innesti dalla panchina smuovono il risultato che non si schioda dall’1-1. Brutto pareggio per gli azzurri che tra 4 giorni affronteranno una delicatissima partita fondamentale per l’intera stagione, la vittoria era importante per dare morale alla squadra reduce dalla sconfitta di Empoli, ma purtroppo arriva ancora una prestazione opaca che lascia oltre all’amaro in bocca anche molte preoccupazioni per l’unico obiettivo di stagione rimasto. Nota positiva della serata, il ritorno in campo di capitan Insigne.

Napoli, quanto pesano quei due punti persi al Maradona

Napoli, quanto pesano quei due punti persi al Maradona

Lo scudetto potrebbe essere assegnato sul filo di lana e allora quanti rimpianti Noi non sappiamo come andrà a finire. Oggi il Napoli ha tre punti di distacco dal Milan e forse anche dall’Inter, se i nerazzurri dovessero vincere la partita che devono recuperare. Ci...

Vomero, controlli movida dei carabinieri

Vomero, controlli movida dei carabinieri

Tra mercoledì e venerdì, nell'ambito dei servizi predisposti dalla Questura di Napoli nelle aree della “movida”,  i poliziotti del Commissariato Vomero, i militari dell’Arma dei Carabinieri, i finanzieri del Comando Provinciale della Guardia di Finanza, con il...

E servono sempre terzino e centrale di difesa

E servono sempre terzino e centrale di difesa

L’arrivo del solo Tuanzebe non ha risolto i problemi strutturali dell’organico degli azzurri Nel momento di maggior fulgore, dopo le otto vittorie consecutive ad inizio di campionato, osservatori e tifosi, sull’onda dell’entusiasmo, avevano già indicato il Napoli...

Napoli, un futuro da inventare

Napoli, un futuro da inventare

I vuoti del Maradona non dipendono solo dal Covid.Tifosi sempre più spaesati e meno innamorati Un giorno, neanche tanto all’improvviso, sembra che l’amore dei tifosi azzurri per la loro squadra sia evaporato in modo pressochè totale e definitivo. L’avvio di Insigne,...

EDITORIALE

L’arte di evadere le regole

di Alessandro Migliaccio

Quando nel 2010 ho pubblicato il mio secondo libro (anche se il primo era solo una raccolta di poesie giovanili) intitolato “Paradossopoli. Napoli e l’arte di evadere le regole”, nutrivo una ferma speranza che qualcosa sarebbe cambiato. Che i napoletani avrebbero, prima o poi, avuto uno sbalzo di dignità e che si sarebbero in qualche modo presi una rivincita nei confronti di quanti, troppo facilmente, puntano il dito contro di loro.

continua a leggere…

Calcio Femminile, Napoli-Sassuolo 0-1 intervista di mister Pistolesi

Fallo di mano di Chiellini ma per Sky non è niente

Troisi: Penso in Napoletano, sogno in Napoletano

Seguici su Facebook

Facebook Pagelike Widget
badando a te