Dalla cronaca al teatro (Tram): debutta domani “13 assassine”

da | Apr 1, 2019 | Vivere Napoli

Debutta domani al Teatro Tram “13 assassine”, un format originale che sposta 13 celebri delitti – da Lucrezia Borgia alla strage di Erba, dal delitto di Chiavenna a Erika e Omar – dalle pagine di cronaca al palcoscenico. Tredici racconti nati dalla creatività di 15 autrici e messi in scena da 25 interpreti dal 2 al 14 aprile con 4 spettacoli al giorno.

Un format del tutto nuovo, ideato dal direttore artistico Mirko Di Martino, che per la prima volta mescola scrittura, rappresentazione e cronaca, imponendo alla rassegna un denominatore comune che attraversa secoli, storie, identità e realtà. Una novità non solo per il modo in cui i delitti vengono raccontati e messi in scena, ma anche in termini di idea progettuale e complessità, visto il nutrito numero di professionisti coinvolti tra scrittura, regia, interpretazione e messa in scena.

Di Martino: “Volontà di capire le dinamiche interiori”

“Il format ‘13 assassine‘ nasce dalla volontà di abbandonare la curiosità morbosa che spesso accompagna i fatti di cronaca più feroci – spiega Mirko Di Martino – per indagare invece a fondo nelle dinamiche interiori che muovono una mano assassina. In un momento storico in cui il mondo femminile soccombe a innumerevoli episodi di violenza, abbiamo voluto cercare di capire dove si annida la genesi di un omicidio quando a commetterlo è una donna (e spesso, come in molti dei casi trattati, lo è anche la vittima). Nessun intento, da parte nostra, di minimizzarne o enfatizzarne le dinamiche, anzi: la presenza di 15 autrici vuole essere un plauso alla capacità, tutta femminile, di scandagliare i fenomeni umani”.

Per due settimane ogni giorno in scena 4 spettacoli di circa 25 minuti ciascuno, dalle 19.30 alle 22.30. Il pubblico potrà scegliere se assistere a un solo spettacolo, a più di uno o a tutti quelli in programma nella serata.

Le 13 storie

  • Leonarda Cianciulli di Marina Cioppa, regia di Michele Brasilio, con Consiglia Aprovidolo e Stefania Remino
  • La Strage Di Erba di Rossella Corsuto e Valeria G. Salvi, regia di Roberta Misticone, Con Milena Pugliese e Livia Berté
  • Pia Bellentani di Leda Conti, regia di Sergio Di Paola, con Leda Conti e Sergio Di Paola
  • Il Delitto di Chiavenna Di Arianna Cristillo, Regia di Giuliano Casaburi con Arianna Cristillo, Antonio Granatina, voci di Chiara Di Bernardo, Giusy Ruggiero, Angela Caputo
  • Rina Fort di Angela Rosa D’auria, con Elena Fattorusso, Roberta Frascati e Pietro Juliano
  • Erika E Omar di Patrizia Di Martino con Rosaria Langellotto
  • L’omicidio Roccia di Claudia Balsamo, Regia di Raffaele Bruno, don Roberta Aprea e Consiglia Aprovidolo
  • Mascia Torelli di e con Rebecca Furfaro
  • Sonya Caleffi testo e regia di Sharon Amato, Con Antonia Cerullo E Valerio Lombardi
  • Daniela Cecchin di e con Raimonda Maraviglia E Alessia Thomas, e con Sabrina Gallo, Regia Di Silvia Brandi
  • Franca Bauso di Milena Pugliese Con Marco Fandelli
  • Lucrezia Borgia di e con Iole Schioppi, e con Josèpha Yavul Pangia
  • Beatrice Cenci di e con Ramona Tripodi
Teatro Il Piccolo, Gennaro De Crescenzo in concerto

Teatro Il Piccolo, Gennaro De Crescenzo in concerto

Questa sera appuntamento in piazzale Vincenzo Tecchio 3 Napoli, al “Teatro Il Piccolo”, il “Concerto Flegreo” di Gennaro De Crescenzo. L’album dal titolo “Musica per Napoli”, segna il suo esordio, le sue canzoni all’insegna dell’amore che hanno riscontrato grande...

Posillipo, musica e cibo per i giovedì a Le Stanze

Posillipo, musica e cibo per i giovedì a Le Stanze

Ancora un giovedì sera da sold out a Le Stanze a Capo Posillipo per una serata che sa abbinare al meglio grande musica e cibo. Due i protagonisti della serata: il Trio Balzano che ha allietato i presenti con la sua grande musica; e lo spaghetto al pesto di pomodori...

Swing e bossa nova, serata d’altri tempi a Le Stanze

Swing e bossa nova, serata d’altri tempi a Le Stanze

I giovedì sera di grande musica de Le Stanze di Giuliano Napoliello a Capo Posillipo proseguono con sempre maggiore successo. L’abbinamento musica e grande cucina funziona alla grande come dimostra l’ennesimo esaurito di ieri sera. Stavolta ad accompagnare i piatti...

“Hop”, il party esclusivo allo 00 Club

“Hop”, il party esclusivo allo 00 Club

Sabato 6 novembre con Sara Scarabino e Dj Pen in console e le spettacolari scenografie ispirate ai primi del Novecento e al Pop Surrealismo firmate da Daniele Ragosta e Davide Favetta Si scrive “Hop”, si legge party esclusivo e decisamente “sopra le righe”, che...

Al parco San Laise il festival del jazz

Al parco San Laise il festival del jazz

Al Parco San Laise (ex Base Nato di Bagnoli) si tiene, 13-14 e 15 settembre 2021, la terza edizione del SAN LAISE JAZZ. Anche quest’anno, grazie a Fondazione Campania Welfare che, con il sostegno dell’Assessorato all’istruzione e alle Politiche Sociali della Regione...

Napoli, ripartono le visite guidate nella Galleria Borbonica

Napoli, ripartono le visite guidate nella Galleria Borbonica

Finalmente, dopo mesi di stop, da Venerdì 30 aprile, ripartono le visite guidate nella Galleria Borbonica.  Gli enormi spazi e le altissime volte scavate nel tufo che la caratterizzano, consentono, senza alcun rischio,  il rispetto delle misure del Piano antiCovid e...

Stock Days, il commercio riparte

Stock Days, il commercio riparte

Mancano pochi giorni all'originale iniziativa lanciata dall'azienda partenopea Stock Napoli e sarà l’Holiday Inn del centro commerciale Vulcano Buono a Nola ad ospitarne la prima edizione. L'evento si chiama Stock Days ed è in programma dall’1 al 3 luglio (da...

A Villa Di Donato torna la musica live

A Villa Di Donato torna la musica live

È il primo appuntamento di musica live dopo il lockdown ed è in calendario giovedì 18 a Villa di Donato, dimora Settecentesca che sorge nel cuore “popolare” del Borgo di Sant'Eframo a Napoli: qui non ci si è dati per vinti e il calendario della quarta Stagione di...

EDITORIALE

L’arte di evadere le regole

di Alessandro Migliaccio

Quando nel 2010 ho pubblicato il mio secondo libro (anche se il primo era solo una raccolta di poesie giovanili) intitolato “Paradossopoli. Napoli e l’arte di evadere le regole”, nutrivo una ferma speranza che qualcosa sarebbe cambiato. Che i napoletani avrebbero, prima o poi, avuto uno sbalzo di dignità e che si sarebbero in qualche modo presi una rivincita nei confronti di quanti, troppo facilmente, puntano il dito contro di loro.

continua a leggere…

Calcio Femminile, Napoli-Sassuolo 0-1 intervista di mister Pistolesi

Fallo di mano di Chiellini ma per Sky non è niente

Troisi: Penso in Napoletano, sogno in Napoletano

Seguici su Facebook

Facebook Pagelike Widget
badando a te