Pizza a Vico: nasce il Premio intitolato a Luigi Dell’Amura

da | Mar 31, 2019 | Cucina, Cultura&Spettacolo

Si terrà l’8 e 9 aprile prossimi, a partire dalle 10 del mattino, nel Piazzale Giancarlo Siani di Vico Equense, il premio intitolato al fondatore di Pizza a Metro, Luigi Dell’Amura.

Il trofeo, organizzato dall’Associazione Pizzaiuoli napoletani con la collaborazione dell’Associazione Pizzaioli Vicani, si inserisce nell’ambito della cornice di Pizza a Vico e si inquadra nell’ambito dei festeggiamenti per il 50esimo anniversario di Pizza a Metro – l’Università della Pizza, lo storico locale di via Nicotera.

I dettagli della competizione, volta a valorizzare proprio la pizza a metro, saranno resi noti nel corso della conferenza stampa di Pizza a Vico, giovedì 4 aprile alle ore 11 presso il castello Giusso di Vico Equense. Ad illustrare la sfida saranno: Sergio Miccù, Presidente Associazione Pizzaiuoli napoletani; Michele Cuomo, presidente dell’Associazione pizzaioli vicani; Giovanni Rivieccio, direttore di Pizza a Metro – l’Università della pizza; Raimondo Cinque, capo della brigata di pizzaioli dello storico locale vicano; la famiglia Dell’Amura. L’evento sarà condotto da Enzo Calabrese.

Servirà – hanno dichiarato Sergio Miccù, Giovanni Rivieccio e Michele Cuomo – a valorizzare questa particolare tipologia di pizza. Un giusto riconoscimento al fondatore di pizza a metro che ha contribuito a rendere Vico celebre nel mondo. Siamo orgogliosi che il Comune di Vico Equense e il sindaco Andrea Buonocore abbiano pensato di inserirlo nel calendario di Pizza a Vico”.

Perché fu eretta la torre di Palasciano

Perché fu eretta la torre di Palasciano

Tra misteri e leggende Bisogna cercarla con gli occhi, percorrendo la Tangenziale, dall’altezza di Corso Malta in poi e fino a poco prima dell’imbocco della galleria di Capodimonte. Si staglia sulla sinistra e svetta nel nugolo di costruzioni che l’hanno avviluppata...

“Il  mio incontro col male”

“Il mio incontro col male”

Parlano i sacerdoti esorcisti. Squarci su un mondo misterioso Uno degli inganni del Maligno sarebbe quello di far credere che non esiste. Secondo altri Satana sarebbe una proiezione della mente per deresponsabilizzarci rispetto a comportamenti inaccettabili (la lotta...

De Maio e Lupoli tra belcanto e solidarietà

De Maio e Lupoli tra belcanto e solidarietà

ll soprano e il tenore dell’associazione Noi per Napoli impegnati in numerosi progetti artistici e sociali L’associazione Culturale Noi per Napoli, con i suoi artisti e rappresentanti, direttori artistici, il soprano Olga De Maio ed il tenore Luca Lupoli (nella foto),...

Un vademecum sulla pandemia. Emergenza o convivenza?

Un vademecum sulla pandemia. Emergenza o convivenza?

“Pandemia e Pandemie da salto di specie, emergenza o convivenza?”: in distribuzione il prezioso e quanto mai attuale e utile volume instant-book di Academ editore, con le risposte alle tante e complesse domande sull’emergenza sanitaria in corso e le gravi implicazioni...

Eventi e musica, Mooks si allarga

Eventi e musica, Mooks si allarga

Nella libreria del Vomero sarà inaugurato un piano dedicato all’intrattenimento Aprirà le porte al pubblico lunedì 19 luglio il nuovo hub del Mondadori bookstore di via Luca Giordano targato Mooks, un nuovo piano della grande libreria vomerese dedicato...

Allamentarse nunn’ abbasta  cchiu’…

Allamentarse nunn’ abbasta cchiu’…

A lengua napulitana verace va scumparenno Sempe cchiù pperzone s’allamentano pecché ’a lengua napulitana verace va scumparenno e ppecché pure cchille che ancora l’ausano spisso nu’ ssapeno scrivere manco doje righe senza piglià zarre e rrancefellune. E overamente...

Il premio Liburia a Salvio Zungri

Il premio Liburia a Salvio Zungri

La sesta edizione del prestigioso evento condotto dall’attore Gabriele Blair e dall’artista Anna Capasso Si è svolto giovedì 15 luglio, nel Chiostro della Parrocchia del S.S. Rosario ad Afragola in provincia di Napoli con inizio alle ore 19 il “Premio Liburia 2021”,...

EDITORIALE

L’arte di evadere le regole

di Alessandro Migliaccio

Quando nel 2010 ho pubblicato il mio secondo libro (anche se il primo era solo una raccolta di poesie giovanili) intitolato “Paradossopoli. Napoli e l’arte di evadere le regole”, nutrivo una ferma speranza che qualcosa sarebbe cambiato. Che i napoletani avrebbero, prima o poi, avuto uno sbalzo di dignità e che si sarebbero in qualche modo presi una rivincita nei confronti di quanti, troppo facilmente, puntano il dito contro di loro.

continua a leggere…

Calcio Femminile, Napoli-Sassuolo 0-1 intervista di mister Pistolesi

Fallo di mano di Chiellini ma per Sky non è niente

Troisi: Penso in Napoletano, sogno in Napoletano

Seguici su Facebook

Facebook Pagelike Widget
badando a te