Strisce blu, ora pagano pure i residenti

da | Mar 25, 2019 | Cronaca

Strisce blu a pagamento anche per i residenti (e per i disabili): anche per i residenti che abbiano ottenuto il permesso di sosta pagando la relativa tariffa. Una novità già in atto in alcune strade del Vomero. Sul lato sinistro di via Cimarosa, per esempio, la segnaletica avverte: “Ore 8-20 un euro all’ora. Sono soggetti al pagamento anche i possessori di permessi per residenti e i diversamente abili”. Alcuni degli interessati se ne sono accorti solo in questi giorni perché stanno fioccando le multe. Il settore 5D già era ristrettissimo per cui, nonostante il pagamento dei 150 euro annui per il permesso, era difficilissimo per chi abita in quest’area trovare un posto libero. Adesso, nel tratto di via Cimarosa che va dall’incrocio con via Luca Giordano all’incrocio con via Bernini, di posti a disposizione per i residenti ne sono rimasti soltanto tre o quattro. Alla polizia municipale un addetto dice di non saperne nulla e ricorda che gestisce tutto l’Anm, sanzioni comprese. Proprio in questi giorni (tramite le paline elettroniche alle fermate dei bus) l’Azienda napoletana mobilità sta avvisando i cittadini che il termine per il rinnovo dei permessi di sosta scadrà il 31 marzo. Dopo la stangata di fine 2017 per ripianare i debiti dell’azienda – differenziando le tariffe da 10 a 150 euro in base all’attestazione Isee (indicatore della situazione economica equivalente) – tra le novità di quest’anno c’è che non è più consentito il pagamento con bollettino postale (ma solo on line; con bancomat o carta di credito presso i tre uffici preposti; con bonifico bancario). Consistente la documentazione da allegare alla richiesta. Per ogni nucleo familiare, come si sa, potrà essere rilasciato un solo permesso. E sul sito internet dell’Anm è scritto anche che “il permesso e il pagamento della tariffa non garantiscono il posto auto nelle strisce blu”. A novembre scorso, a Roma, la proposta di non esentare i residenti di alcune zone dal pagamento della sosta suscitò un’accesa polemica tra chi eviden ziava l’assurdità di un provvedimento che avrebbe limitato ancor di più la liberta di movimento (di cui l’automobile è considerata una estensione) ed un esponente dell’amministrazione capitolina il quale tra l’altro sosteneva che “chi ha i soldi per l’auto, deve preventivare anche di avere i soldi per custodirla in un luogo privato”. Ma i box auto sono pochi e costano moltissimo: per la maggioranza delle famiglie, inaccessibili. Si può perseguire l’obiettivo di ridurre le vetture circolanti senza potenziare il trasporto pubblico che a Napoli è un servizio a dir poco inadeguato? Ciò senza considerare, inoltre, che i beni demaniali come le strade, le spiagge, sono beni comuni per cui, se una parte ne viene data dall’Amministrazione in concessione, ne deve restare sempre un’altra parte, adeguata, a disposizione e liberamente fruibile dai cittadini. Lo dice anche il Codice della Strada: se un’area è adibita a parcheggio a pagamento, sulla stessa area o nelle immediate vicinanze ci dev’essere una “adeguata” area destinata a parcheggio gratuito e senza custodia. Ma a Napoli dove sono le strisce bianche?

E pperò…

E pperò…

Doppo Pasca ’o core s’arape â speranza… “Doppo Pasca, vieneme pesca”, se diceva anticamente, pe ffa capì ca ’e ccose, dopp’ ’a risurrezione, pônno sulo cagnà e nniente po’ essere comm’apprimma. E pperò…’a situazzione sanitaria nu’ ppare overamente cagnata manco doppo...

Assarmatori, mezzo miliardo per rinnovare la flotta dei traghetti

Assarmatori, mezzo miliardo per rinnovare la flotta dei traghetti

Positive indicazioni dalla sessione plenaria svoltasi questa mattina organizzata dal Ministro Giovannini. Soddisfazione del Presidente Stefano Messina per l’accoglimento della proposta Mezzo miliardo di Euro per favorire il rinnovo e il refitting della flotta italiana...

Arenella, iniziati i lavori in via Giacinto Gigante

Arenella, iniziati i lavori in via Giacinto Gigante

l’Assessore ai lavori pubblici Alessandra Clemente, l’Assessore alla  Viabilità Marco Gaudini e il Presidente della Municipalità 5 Paolo De Luca hanno presenziato  all’avvio del cantiere in Via Giacinto Gigante  dove sono partiti i lavori per la manutenzione...

“Pasca e Nnatale”

“Pasca e Nnatale”

Doppo n’anno nun se vede ancora na…risurrezzione Ce sta na bella puisia cu ’stu titulo scritta ‘a Eduardo De Filippo. M’è vvenuta a mmente penzanno a cchesta nosta siconna Pasca d’ ’o Covizzoico, l’epuca d’ ’o virusse c’ ’a curona, ancora cchiù munarchico ‘a quanno è...

Violenza sulle donne, il segnale di sos

Violenza sulle donne, il segnale di sos

di Cinzia Rosaria Baldi * #SignalForHelp: l’hashtag indica il pericolo di violenza Sembra quasi un saluto, le quattro dita aperte verso l’alto con il pollice della mano piegato verso il palmo, poi di seguito le quattro dita si chiudono: è il segnale in codice per...

Vomero, controlli e sanzioni nelle zone della movida

Vomero, controlli e sanzioni nelle zone della movida

Lo scorso fine settimana gli agenti del Commissariato Vomero, i militari dell’Arma dei Carabinieri e del Comando Provinciale della Guardia di Finanza e gli agenti della Polizia Metropolitana, con il supporto degli equipaggi del Reparto Prevenzione Crimine Campania e...

EDITORIALE

L’arte di evadere le regole

di Alessandro Migliaccio

Quando nel 2010 ho pubblicato il mio secondo libro (anche se il primo era solo una raccolta di poesie giovanili) intitolato “Paradossopoli. Napoli e l’arte di evadere le regole”, nutrivo una ferma speranza che qualcosa sarebbe cambiato. Che i napoletani avrebbero, prima o poi, avuto uno sbalzo di dignità e che si sarebbero in qualche modo presi una rivincita nei confronti di quanti, troppo facilmente, puntano il dito contro di loro.

continua a leggere…

Calcio Femminile, Napoli-Sassuolo 0-1 intervista di mister Pistolesi

Fallo di mano di Chiellini ma per Sky non è niente

Troisi: Penso in Napoletano, sogno in Napoletano

Seguici su Facebook

Facebook Pagelike Widget
badando a te