Campania, una legge per gli animali

da | Mar 25, 2019 | Cronaca

di Carlo Zaciani

La sensibilità verso il mondo degli animali diventa una costante sempre più presente anche fra gli italiani. È un fenomeno consolidatosi negli ultimi anni e che vede pronte alla risposta anche istituzioni pubbliche. È il caso della Regione Campania che ha una nuova legge per promuovere e tutelare il rispetto e il benessere degli animali di affezione. Il testo è stato approvato nella riunione del consiglio regionale venerdì scorso, con 37 voti a favore. “È una legge di grande di civiltà per questa regione”, ha commentato al termine delle operazioni di voto il presidente del Consiglio regionale della Campania, Rosa D’Amelio. Il voto è arrivato a distanza di tre anni dalla presentazione della proposta e con l’esame di circa duecento emendamenti. La legge, che sostituisce quella del 2001, prevede anche l’istituzione di un numero verde su base regionale per segnalare la presenza di cani e gatti abbandonati nonché di un registro dei tumori degli aninali. L’obiettivo come ha illustrato il consigliere regionale del M5S, Luigi Cirillo, è quello di svuotare i canili mentre per il consigliere Carmine De Pascale, che è stato relatore della legge, da oggi “sappiamo cosa devono fare Regioni, Comuni ed Asl e quali sono i doveri di coloro che hanno un animale di affezione”. Se la Regione Campania approva un’apposita legge, c’è anche chi, a livello nazionale, lancia l’idea di un “codice dei diritti degli animali”. È l’ex presidente del Consiglio Silvio Berlusconi, che nel corso della trasmissione “Dalla parte degli animali” condotta dall’ex ministro Michela Brambilla su Rete4 ha preannunziato l’iniziativa, che fa seguito ad una proposta di modifica della Costituzione avanzata dalla parlamentare di Forza Italia e che sollecita la riforma dello status degli animali. Berlusconi ha fatto anche riferimento al suo rapporto diretto con i cani: “Ne ho nove, dormono nella mia camera, si svegliano quando mi sveglio io e fanno colazione con me”. Ed ha poi aggiunto: “Sono esseri senzienti, non cose, meritano la nostra tutela tutti gli animali, compresi quelli che sono destinati all’alimentazione umana”. L’ex presidente del Consiglio: “Oggi milioni di essi vivono una non vita negli allevamenti intensivi e fino a qualche tempo fa se ne curavano in pochi. Ma la sensibilità è mutata e anche io credo si debba superare il sistema delle gabbie”. Berlusconi si è poi soffermato sul fenomeno del randagismo: “È una vergogna che dobbiamo lasciarci alle spalle. È necessario agevolare le adozioni e rendere più facile la vita dei proprietari di animali, sui quali pesa un ingiustificabile carico fiscale e che devono fare i conti con divieti anacronistici di accedere ai luoghi pubblici”. La sensibilizzazione del mondo animale ha un’eco particolare anche nella trasmissione “Striscia la notizia”, con servizi che un inviato dedica soprattutto alle violenze che questi ultimi subiscono.

Vomero, ruba uno scooter in un garage: arrestato

Vomero, ruba uno scooter in un garage: arrestato

La notte scorsa gli agenti del Commissariati Vomero, su segnalazione della Centrale Operativa, sono intervenuti in via Adolfo Omodeo per la segnalazione di furto in un garage di un parco condominiale. I poliziotti hanno bloccato, mentre tentava di uscire dal cortile,...

Arenella, perquisizioni dei Carabinieri: arrestato 34enne

Arenella, perquisizioni dei Carabinieri: arrestato 34enne

A Napoli, nel quartiere Arenella, i carabinieri del nucleo operativo della compagnia del Vomero hanno arrestato per detenzione di droga a fini di spaccio un 34enne del posto già noto alle forze dell'ordine. I militari – nell’ambito dei servizi disposti dal comando...

I documenti della cittĂ  dal 1387 saranno disponibili negli archivi

I documenti della cittĂ  dal 1387 saranno disponibili negli archivi

I documenti della città di Napoli dal 1387 al 1990 sono in formato digitale. Sarà a breve disponibile on line l’archivio dei documenti della città di Napoli prodotti dal 1387 al 1990: un patrimonio di straordinario valore storico e culturale, custodito nell’Archivio...

“Un contratto autonomo per gli infermieri”

“Un contratto autonomo per gli infermieri”

Il presidente del sindacato Nursing up, Antonio De Palma: “Alveo autonomo di contrattazione e vera libera professione: il nostro futuro passa da qui. E vanno garantiti subito uno stipendio degno e l’indennità di specificità infermieristica” “Perché la nostra...

Finanza sostenibile, la sfida di Trieste

Finanza sostenibile, la sfida di Trieste

Trieste, attraverso un'Associazione che raggruppa alcuni fra i piĂš importanti gruppi imprenditoriali cittadini e del Nord-Est si prepara a lanciare una sfida europea sul tema della finanza sostenibile. I contenuti del progetto, che ha il sostegno di aziende ma anche...

Vomero, ruba in un negozio di abbigliamento: arrestata

Vomero, ruba in un negozio di abbigliamento: arrestata

Ieri pomeriggio gli agenti del Commissariato Vomero, durante il servizio di controllo del territorio, nel transitare in via Alessandro Scarlatti, sono stati avvicinati da un addetto alla vigilanza di un negozio di abbigliamento il quale ha raccontato che, poco prima,...

DisabilitĂ , la sala blu di Napoli Centrale compie dieci anni

DisabilitĂ , la sala blu di Napoli Centrale compie dieci anni

Dieci anni trascorsi mettendo al centro le storie, i volti, le esperienze e i bisogni delle persone a ridotta mobilità e con disabilità. L'impegno del Gruppo FS su questo fronte si è concretizzato anche grazie alle Sale Blu di Rete Ferroviaria Italiana, un servizio di...

Napoli, rimossi 65 paletti abusivi

Napoli, rimossi 65 paletti abusivi

Agenti della polizia locale dell’unità di San Lorenzo, coadiuvati dagli operai della Napoli Servizi, sono intervenuti in vico grotta della Marra, a due passi dalla Curia di Napoli, rimuovendo 65 paletti installati abusivamente da ignoti sul suolo pubblico. “Il nostro...

EDITORIALE

L’arte di evadere le regole

di Alessandro Migliaccio

Quando nel 2010 ho pubblicato il mio secondo libro (anche se il primo era solo una raccolta di poesie giovanili) intitolato “Paradossopoli. Napoli e l’arte di evadere le regole”, nutrivo una ferma speranza che qualcosa sarebbe cambiato. Che i napoletani avrebbero, prima o poi, avuto uno sbalzo di dignità e che si sarebbero in qualche modo presi una rivincita nei confronti di quanti, troppo facilmente, puntano il dito contro di loro.

continua a leggere…

Calcio Femminile, Napoli-Sassuolo 0-1 intervista di mister Pistolesi

Fallo di mano di Chiellini ma per Sky non è niente

Troisi: Penso in Napoletano, sogno in Napoletano

Seguici su Facebook

Facebook Pagelike Widget
badando a te