Accuse e veleni: la guerra dell’Anm

da | Mar 25, 2019 | Cronaca

Dopo il mancato accordo tra Regione Campania e Comune di Napoli sul rinnovo del contratto di servizio dell’Anm (Azienda Napoletana Mobilità) si inasprisce la polemica sulla gestione del trasporto pubblico locale tra Palazzo San Giacomo e Palazzo Santa Lucia. Lo scambio incandescente tra il presidente della Regione Campania e il sindaco Luigi de Magistris rischia di penalizzare ancor di più il servizio di mobilità urbana, troppo spesso sotto accusa per le improvvise interruzioni del servizio e la scarsa frequenza di bus. Il primo a scendere in campo, dopo la fumata nera della riunione Regione-Comune dello scorso 1 marzo (conclusasi solo con un orientamento sull’aumento delle tariffe) è De Luca, che dal consueto appuntamento televisivo settimanale su Lira Tv accusa il Comune di “volersi sfilare dalla gestione del trasporto pubblico alla scadenza, il 31 dicembre, del contratto di servizio, abbandonando l’Anm al suo destino. La Regione – aggiunge il governatore – ha risanato l’Eav (la holding del trasporto regionale, che gestisce, tra l’altro, Cumana, Circumvesuviana, Circumflegrea e MetroCampania Nord), ha avviato concorsi per 350 addetti ed ha in atto una vertenza sindacale, con un’apertura sullo straordinario da pagare ma senza sottostare ai ricatti di chi blocca il servizio”. Sull’emergenza Anm De Luca propone una gara per esternalizzare il servizio, “ma per fare una gara europea ci vogliono due anni – aggiunge il presidente della Campania – quindi bisognerebbe prorogare il servizio e sapere quali sono le risorse a disposizione: oggi gli stipendi ai dipendenti dell’Anm vengono pagati dalla Regione, che versa 58 milioni e mezdi Francesco Bellofatto zo ogni anno. Nel 2019 si stanziano sulla carta le risorse e se va bene si paga l’anno dopo, ignorando il fatto che gli stipendi si pagano ogni mese, le manutenzioni e i fornitori vanno pagati. Si aprirebbe, dunque, una fase di precarietà e pericolo per oltre duemila dipendenti”. Pronta la replica del primo cittadino napoletano: “Sebbene la Regione voglia esternalizzare il trasporto pubblico, noi parteciperemo alla gara perché abbiamo salvato l’azienda e vogliamo servizi più efficienti per i cittadini. Non è l’amministrazione comunale che mette a gara il trasporto pubblico urbano – aggiunge de Magistris – ma è la Regione che lo ha previsto con una legge del 2014, che noi abbiamo impugnato perché volevamo che il servizio restasse in house, mentre la Regione si è costituita contro di noi. Sono loro che vogliono la privatizzazione del servizio”. La concessione Comune-Anm scade il 31 dicembre 2019. “Siamo preoccupati – continua il sindaco – perché questa non è così lontana e la Regione non ha ancora avviato le gare. Mentre la Regione sta giocando al fallimento di Anm, noi, invece, nel bilancio metteremo le risorse per il futuro di Anm. Comune e Regione stanziano praticamente la stessa cifra, circa 58 milioni. Ma mentre quelli di De Luca sono fondi europei, i nostri sono risorse del bilancio comunale”. Sul delicato nodo del trasporto pubblico locale si registra la posizione della FiltCgil Campania, attraverso il segretario regionale Amedeo D’Alessio: “Non condividiamo la scelta del Comune di Napoli di non prorogare l’opzione in house nei confronti di Anm per la gestione del trasporto pubblico locale. Verificheremo poi in sede di approvazione del bilancio – aggiunge l’esponente sindacale – se quanto dichiarato dall’Amministrazione in merito all’invarianza delle risorse da destinare ad Anm corrisponda alla realtà”.

Campania, allerta meteo gialla domani dalle sei del mattino

Campania, allerta meteo gialla domani dalle sei del mattino

La Protezione Civile della Regione ha emanato un avviso di allerta meteo di colore Giallo valido a partire dalle 6 del mattino fino alle 23.59 di domani venerdì 22 ottobre sulle zone 1, 2, 3 (Zona 1: Piana campana, Napoli, Isole, Area Vesuviana; Zona 2: Alto Volturno...

Napoli, torna il premio Buona Sanità

Napoli, torna il premio Buona Sanità

Amore, quello per la vita, è la motivazione unica del Premio Buona Sanità in Tour, giunto quest’anno alla XXIII edizione. La Conferenza stampa di presentazione si terrà venerdì 22 ottobre ore 12.00, nella sede dell’Ordine dei Medici-Chirurghi e Odontoiatri di Napoli,...

Marano, accoltellata da un 17enne per una lite per un posto auto

Marano, accoltellata da un 17enne per una lite per un posto auto

Quasi un’intera famiglia in manette per il tentato omicidio commesso ieri pomeriggio a Marano, in via Campania. Vittima una 34enne del posto, colpita da 4 fendenti che le sono costate il ricovero immediato in prognosi riservata presso l’ospedale di Santa Maria delle...

La laurea in Napoletanità ideata da Francesco Spinosa

La laurea in Napoletanità ideata da Francesco Spinosa

Si è conclusa con un grandissimo riscontro di pubblico e critica la tredicesima edizione della Crociera della Musica Napoletana, l’evento transnazionale, esperienziale ed emozionale organizzato da Scoop Travel a bordo delle navi della Msc Crociere, evento che tende a...

Funicolare di Chiaia, prolungata di un anno l’apertura

Funicolare di Chiaia, prolungata di un anno l’apertura

Prorogato di ulteriori 12 mesi di funzionamento della Funicolare di Chiaia. Le prove eseguite da ANM hanno dato tutte esito favorevole, confermando la sicurezza degli impianti. Pertanto nelle more dell'affidamento dei lavori di revisione ventennale e ammodernamento...

Marechiaro, riattivata la Ztl

Marechiaro, riattivata la Ztl

Nei giorni festivi e prefestivi dal 2 ottobre al 31 ottobre sarà riattivata anche la ZTL Marechiaro (delibera del 23/9/21)  con divieto di transito veicolare per la intera giornata nel tratto tra via Alfano e piazzetta Marechiaro; divieto di transito dalle8 alle 19...

Casa Fiorinda, la visita a sorpresa di Federica Pellegrini

Casa Fiorinda, la visita a sorpresa di Federica Pellegrini

“Grazie alle operatrici che danno pieno sostegno a Donne coraggiose” Visita a sorpresa di Federica Pellegrini a Casa Fiorinda a Napoli. L'atleta azzurra ha trascorso una serata in compagnia con le ospiti della casa per donne maltrattate Fiorinda. Un luogo fisico di...

I bambini e la moda gender fluid

I bambini e la moda gender fluid

L’allarme di una psichiatra: “I piccoli disorientati dalle lezioni di sesso di insegnanti spesso impreparati” Il piccolo Salvatore, otto anni, si osserva compiaciuto davanti allo specchio mentre prova e riprova le scarpe con i tacchi a spillo della madre: “Dice che...

EDITORIALE

L’arte di evadere le regole

di Alessandro Migliaccio

Quando nel 2010 ho pubblicato il mio secondo libro (anche se il primo era solo una raccolta di poesie giovanili) intitolato “Paradossopoli. Napoli e l’arte di evadere le regole”, nutrivo una ferma speranza che qualcosa sarebbe cambiato. Che i napoletani avrebbero, prima o poi, avuto uno sbalzo di dignità e che si sarebbero in qualche modo presi una rivincita nei confronti di quanti, troppo facilmente, puntano il dito contro di loro.

continua a leggere…

Calcio Femminile, Napoli-Sassuolo 0-1 intervista di mister Pistolesi

Fallo di mano di Chiellini ma per Sky non è niente

Troisi: Penso in Napoletano, sogno in Napoletano

Seguici su Facebook

Facebook Pagelike Widget
badando a te