“Poggioreale sta scoppiando”

da | Mar 22, 2019 | Cronaca

I penalisti napoletani hanno proclamato tre giorni di sciopero (oggi venerdì ultimo giorno) per protestare contro il sovraffollamento delle carceri. Un problema sociale che da anni riguarda tutto il Paese e in particolare Napoli, dove la situazione è sempre ai limiti nelle due carceri di Poggioreale e Secondigliano. Una problematica grave e complessa. Ne abbiamo parlato con Samuele Ciambriello, da ottobre 2017 eletto dal Consiglio regionale della Campania garante per i detenuti. Un impegno che è nelle corde di Ciambriello, da molti anni, prima di essere eletto, già impegnato su questo delicatissimo fronte. Non a caso Ciambriello fa subito riferimento allo sciopero dei penalisti.

Possiamo definirlo uno sciopero di solidarietà?
“Sì, sono grato alla camera penale di Napoli che ha deliberato tre giorni di astensione dalle attività giudiziarie per il sovraffollamento delle carceri italiane e la visione carcerocentrica del Governo, anche rispetto alla mancata attuazione dei decreti delegati. A Poggioreale c’è una percentuale di sovraffollamento del 156/%, il tasso di sovraffollamento nelle carceri campane invece è del 132%. A Poggioreale ci sono 2360 detenuti rispetto ad una capienza reale di 1372 posti, visto che sono in corso lavori di ristrutturazione di due padiglioni. In questo momento i detenuti in Campania sono 7787, dei quali 387sono donne, 1008 sono stranieri. I detenuti in posizione giuridica definitiva sono 4575, di cui 203 sono in semilibertà. Per tutte queste persone abbiamo in organico di Polizia Penitenziaria 4035 uomini e donne, a fronte di 4071 previsti. Mi risulta che purtroppo ogni giorno ci sono 630 agenti di Polizia Penitenziaria che a vario titolo non vanno a lavoro. A Poggioreale mancano circa 200 agenti, spesso turni massacranti portano un agente a “guardare” anche più di 100 detenuti”.

Ma in questa situazione così grave come si muove il garante per i detenuti?
“In una situazione di ripresa, crescente, rapida e non casuale di quel sovraffollamento che mortifica la dignità del mondo interno delle carceri, recentemente ho messo in campo, come garante campano dei detenuti diversi confronti con la Magistratura di Sorveglianza per l’implementazione di quelle misure alternative alla detenzione che, comunque, rappresenterebbero una strategia diversificata del contrasto alla criminalità. Riflettori puntati anche sul rapporto città e sicurezza e sulle prassi di inclusione sociale, per evitare la recidiva. Riflettori puntati anche sulla legge “spazzacorrotti” approvata dal nuovo Governo che ha tradotto centinaia di persone in carcere, anche se incensurate, con più di 70 anni e con pene al di sotto ai tre anni. Una legge che equipara i reati di pubblica amministrazione a quelli di mafia!”.

In questa situazione quale ruolo recita la magistratura e in particolare la magistratura di sorveglianza?
“Il ruolo della Magistratura di Sorveglianza, oltre che alle questioni relative ai diritti dei detenuti durante l’esecuzione della pena, è esteso anche alla concessione e alla gestione delle pene alternative alla detenzione, sia per la parte finale della pena, sia prima dell’inizio della sua esecuzione. In una società in cui si afferma ‘Meno Stato e più galera’, occorre valorizzare le buone ragioni del sistema costituzionale della pena flessibile ed una critica serrata ed appassionata delle cattive ragioni della sua mancata e incompleta attuazione. In Italia su 60.420 detenuti ci sono circa 5000 che devono scontare solo un anno. Mettiamo in campo pene e luoghi alternativi al carcere”.

Napoli, addio ai sampietrini a via Giacinto Gigante

Napoli, addio ai sampietrini a via Giacinto Gigante

Pericolosi, sconnessi, dislivellati: in diverse strade di Napoli i sampietrini rappresentano un pericolo per chi guida, specialmente per i centauri. È così anche in via Giacinto Gigante, da anni teatro di incidenti e rovinose cadute dai ciclomotori, dove finalmente...

Napoli, rimosso un murale in Via Ferrante Imparato

Napoli, rimosso un murale in Via Ferrante Imparato

Questa mattina  è stato rimosso un murale realizzato su un palazzo in via Ferrante Imparato, che ritraeva un ragazzo la cui vicenda è riconducibile alla criminalità organizzata. Le operazioni si sono svolte con il supporto della Polizia Locale, della Polizia di Stato...

Campania, vaccinato il 100 per cento degli ultraottantenni

Campania, vaccinato il 100 per cento degli ultraottantenni

Nella giornata di ieri è stata completata la somministrazione del vaccino al 100 per cento degli ultraottantenni deambulanti registrati in piattaforma. Prosegue a pieno ritmo la vaccinazione riservata agli ultraottantenni non deambulanti. Nel grafico allegato, i dati...

Mausoleo di Posillipo imbrattato: denunciato 24enne

Mausoleo di Posillipo imbrattato: denunciato 24enne

Ieri mattina gli agenti del Commissariato Posillipo, durante il servizio di controllo del territorio, sono intervenuti in via Posillipo angolo via Belsito per la segnalazione di una persona intenta ad imbrattare il muro perimetrale del sacrario militare “Mausoleo di...

Chiaia, festa privata in una abitazione: sanzionate 9 persone

Chiaia, festa privata in una abitazione: sanzionate 9 persone

Ieri sera gli agenti dell’Ufficio Prevenzione Generale, durante il servizio di controllo del territorio, su disposizione della Centrale Operativa, sono intervenuti in via dei Mille per una segnalazione di schiamazzi e musica ad alto volume provenienti da un’abitazione...

Napoli, riapre la Galleria Laziale: terminati i lavori

Napoli, riapre la Galleria Laziale: terminati i lavori

Sono stati ultimati i lavori di posa del cavo per l’elettrodotto in Galleria Laziale, con la posa dell’ultimo strato di pavimentazione stradale e la completa riapertura al transito veicolare. Inoltre, con tempi record, è stato ultimato anche il primo intervento...

Napoli, nuovi posteggi taxi al Policlinico

Napoli, nuovi posteggi taxi al Policlinico

Si sono svolte ieri le ultime attività di istituzione dei posteggi taxi presso il Policlinico di Napoli fortemente volute dall’amministrazione comunale, in sinergia con la Federico II di Napoli nella persona del prof. Mario Calabrese delegato del Rettore e la...

Napoli, rione Vasto: sanzionato barbiere in attività

Napoli, rione Vasto: sanzionato barbiere in attività

Ieri pomeriggio gli agenti del Commissariato Vasto-Arenaccia, durante il servizio di controllo del territorio, nel transitare in via Aquila hanno notato la saracinesca semiaperta di un salone di parrucchiere. I poliziotti, una volta all’interno, hanno accertato che...

EDITORIALE

L’arte di evadere le regole

di Alessandro Migliaccio

Quando nel 2010 ho pubblicato il mio secondo libro (anche se il primo era solo una raccolta di poesie giovanili) intitolato “Paradossopoli. Napoli e l’arte di evadere le regole”, nutrivo una ferma speranza che qualcosa sarebbe cambiato. Che i napoletani avrebbero, prima o poi, avuto uno sbalzo di dignità e che si sarebbero in qualche modo presi una rivincita nei confronti di quanti, troppo facilmente, puntano il dito contro di loro.

continua a leggere…

Calcio Femminile, Napoli-Sassuolo 0-1 intervista di mister Pistolesi

Fallo di mano di Chiellini ma per Sky non è niente

Troisi: Penso in Napoletano, sogno in Napoletano

Seguici su Facebook

Facebook Pagelike Widget
badando a te