“Poggioreale sta scoppiando”

da | Mar 22, 2019 | Cronaca

I penalisti napoletani hanno proclamato tre giorni di sciopero (oggi venerdì ultimo giorno) per protestare contro il sovraffollamento delle carceri. Un problema sociale che da anni riguarda tutto il Paese e in particolare Napoli, dove la situazione è sempre ai limiti nelle due carceri di Poggioreale e Secondigliano. Una problematica grave e complessa. Ne abbiamo parlato con Samuele Ciambriello, da ottobre 2017 eletto dal Consiglio regionale della Campania garante per i detenuti. Un impegno che è nelle corde di Ciambriello, da molti anni, prima di essere eletto, già impegnato su questo delicatissimo fronte. Non a caso Ciambriello fa subito riferimento allo sciopero dei penalisti.

Possiamo definirlo uno sciopero di solidarietà?
“Sì, sono grato alla camera penale di Napoli che ha deliberato tre giorni di astensione dalle attività giudiziarie per il sovraffollamento delle carceri italiane e la visione carcerocentrica del Governo, anche rispetto alla mancata attuazione dei decreti delegati. A Poggioreale c’è una percentuale di sovraffollamento del 156/%, il tasso di sovraffollamento nelle carceri campane invece è del 132%. A Poggioreale ci sono 2360 detenuti rispetto ad una capienza reale di 1372 posti, visto che sono in corso lavori di ristrutturazione di due padiglioni. In questo momento i detenuti in Campania sono 7787, dei quali 387sono donne, 1008 sono stranieri. I detenuti in posizione giuridica definitiva sono 4575, di cui 203 sono in semilibertà. Per tutte queste persone abbiamo in organico di Polizia Penitenziaria 4035 uomini e donne, a fronte di 4071 previsti. Mi risulta che purtroppo ogni giorno ci sono 630 agenti di Polizia Penitenziaria che a vario titolo non vanno a lavoro. A Poggioreale mancano circa 200 agenti, spesso turni massacranti portano un agente a “guardare” anche più di 100 detenuti”.

Ma in questa situazione così grave come si muove il garante per i detenuti?
“In una situazione di ripresa, crescente, rapida e non casuale di quel sovraffollamento che mortifica la dignità del mondo interno delle carceri, recentemente ho messo in campo, come garante campano dei detenuti diversi confronti con la Magistratura di Sorveglianza per l’implementazione di quelle misure alternative alla detenzione che, comunque, rappresenterebbero una strategia diversificata del contrasto alla criminalità. Riflettori puntati anche sul rapporto città e sicurezza e sulle prassi di inclusione sociale, per evitare la recidiva. Riflettori puntati anche sulla legge “spazzacorrotti” approvata dal nuovo Governo che ha tradotto centinaia di persone in carcere, anche se incensurate, con più di 70 anni e con pene al di sotto ai tre anni. Una legge che equipara i reati di pubblica amministrazione a quelli di mafia!”.

In questa situazione quale ruolo recita la magistratura e in particolare la magistratura di sorveglianza?
“Il ruolo della Magistratura di Sorveglianza, oltre che alle questioni relative ai diritti dei detenuti durante l’esecuzione della pena, è esteso anche alla concessione e alla gestione delle pene alternative alla detenzione, sia per la parte finale della pena, sia prima dell’inizio della sua esecuzione. In una società in cui si afferma ‘Meno Stato e più galera’, occorre valorizzare le buone ragioni del sistema costituzionale della pena flessibile ed una critica serrata ed appassionata delle cattive ragioni della sua mancata e incompleta attuazione. In Italia su 60.420 detenuti ci sono circa 5000 che devono scontare solo un anno. Mettiamo in campo pene e luoghi alternativi al carcere”.

Napoli, controlli green pass in città e provincia

Napoli, controlli green pass in città e provincia

Questa mattina i Carabinieri del Comando Provinciale di Napoli di Napoli sono impegnati nei controlli volti alla verifica del rispetto delle recenti norme anti-contagio. In città i militari dell’Arma sono stati dislocati in diversi punti della città secondo il piano...

Vomero, picchiano i genitori per comprare la droga: arrestati

Vomero, picchiano i genitori per comprare la droga: arrestati

I Carabinieri della Compagnia Napoli Vomero hanno arrestato per maltrattamenti in famiglia un 45enne del posto già noto alle forze dell’ordine. I militari – allertati dalla centrale operativa – sono intervenuti in un appartamento nella zona di via Aniello falcone ed...

Vomero, fermato un presunto rapinatore

Vomero, fermato un presunto rapinatore

Lo scorso 22 novembre in via Pigna un uomo con volto coperto da un casco era entrato in un supermercato e, simulando di essere armato, aveva minacciato la cassiera facendosi consegnare 750 euro per poi fuggire a bordo di un motoveicolo. Martedì scorso i Falchi della...

Movida a Napoli, la Polizia municipale intensifica i controlli

Movida a Napoli, la Polizia municipale intensifica i controlli

La Polizia Locale ha  intensificato le attività di controllo delle norme che regolano la “movida” cittadina accertando violazioni al Codice della Strada e al rispetto delle misure di prevenzione sanitarie. Dal Lungomare alle aree di Chiaia, dal Centro Storico  al...

Stadio Maradona, oggi l’inaugurazione della statua per Diego

Stadio Maradona, oggi l’inaugurazione della statua per Diego

Un dono alla città di Napoli e al suo campione più amato: è così che il Comune di Napoli ricorderà oggi, giovedì 25 novembre alle ore 13.30 Diego Armando ad un anno dalla sua scomparsa. Nel piazzale antistante i varchi d'ingresso del settore Distinti dello stadio a...

Premio Filangieri, ecco i vincitori della terza edizione

Premio Filangieri, ecco i vincitori della terza edizione

Premiati i vincitori della terza edizione del Premio nazionale di poesia e fotografia Cesare Filangieri (intitolato al padre del famoso giurista del Settecento) promosso dall’ente ecclesiastico “Immacolata e Sant’Antonio” con il patrocinio dei Comuni di Napoli e di...

Porto di Napoli, sequestrate 1900 biciclette contraffatte

Porto di Napoli, sequestrate 1900 biciclette contraffatte

Il Comando Provinciale della Guardia di Finanza e l'Agenzia delle Dogane di Napoli hanno individuato, all’interno del porto, nel contesto delle attività congiunte di analisi di rischio in ambito doganale, oltre 1900 biciclette con componenti di un noto gruppo...

Campania, nuova allerta meteo da mezzanotte

Campania, nuova allerta meteo da mezzanotte

La Protezione Civile della Regione Campania ha emanato un avviso di allerta meteo di colore Giallo valido a partire dalla mezzanotte fino alle 23.59 di domani, lunedì 22 novembre, su tutto il territorio regionale, ad esclusione delle zone 4 e 7 (Alta Irpinia e Sannio;...

EDITORIALE

L’arte di evadere le regole

di Alessandro Migliaccio

Quando nel 2010 ho pubblicato il mio secondo libro (anche se il primo era solo una raccolta di poesie giovanili) intitolato “Paradossopoli. Napoli e l’arte di evadere le regole”, nutrivo una ferma speranza che qualcosa sarebbe cambiato. Che i napoletani avrebbero, prima o poi, avuto uno sbalzo di dignità e che si sarebbero in qualche modo presi una rivincita nei confronti di quanti, troppo facilmente, puntano il dito contro di loro.

continua a leggere…

Calcio Femminile, Napoli-Sassuolo 0-1 intervista di mister Pistolesi

Fallo di mano di Chiellini ma per Sky non è niente

Troisi: Penso in Napoletano, sogno in Napoletano

Seguici su Facebook

Facebook Pagelike Widget
badando a te